Gli Eames e il pensiero “groundbreaking”

Scritto da Redazione on . Postato in Appuntamenti, Cultura, Spazi & Natura

In mostra al Vitra Design Museum “The World of Charles & Ray Eames”, retrospettiva, che fino al 25 febbraio 2018, mostrerà le diverse sfaccettature del lavoro svolto dai due fra i più importanti designers del XX secolo.

Weil am Rhein, Germania.
È a tutti gli effetti una celebrazione, più che una semplice mostra, quella allestita al  Vitra Design Museum intorno alla vita e alle opere di Charles (1907-‘78) e Ray (1912-‘88) Eames: quattro percorsi paralleli in altrettanti padiglioni espositivi del Campus mettono in scena – qui come mai prima – l’influenza che la geniale coppia di designers americani ha saputo avere nel XX secolo attraverso i propri prodotti su diverse generazioni di progettisti e, ancora oggi, sulla nostra quotidianità.

Gli Eames, tanto nel lavoro quanto nella vita, sono riusciti a trasmettere alla società un modo di pensare e di agire considerato “groundbreaking”, basato sul principio avanguardistico dell’interaction design, secondo cui un prodotto di design nasce dall’esigenza di trovare risposte alle necessità della vita quotidiana attraverso strumenti che ci permettono di esplorare il mondo intorno a noi, portando infine ad elaborare nuove e utili soluzioni.


Visitabile fino al 25/02/2018 presso i padiglioni del Vitra Campus (Charles-Eames-Straβe 2, Weil am Rhein, DEU), l’esposizione celebra l’opera “senza tempo” della coppia, occupandosi di design, di architettura, di comunicazione, e cercando di chiarire quanto la progettazione di arredi e interni, la produzione industriale, la produzione di film e installazioni multimediali siano effettivamente parte di un sistema organico, di un modo di pensare estremamente moderno proprio di Charles e Ray Eames.

Precedentemente esposto al Barbican Centre di Londra  (21/10/2015-14/02/2016), l’allestimento è stato rivisto e integrato per il Vitra Design Museum. É stato curato da Jolanthe Kugler, Tanja Cunz, Heng Zhi e Janna Lipsky ed inaugurato dalla stessa Kugler, insieme a Demetrios Eames (direttore degli uffici Eames) Mateo Kries (direttore del VDM) e Catherine Ince (curatrice al Barbican).

Charles & Ray Eames. The Power of Design
Vitra Design Museum, 30/09/2017 – 25/02/2018
Il padiglione principale del VDM ospita la retrospettiva fulcro del percorso espositivo: qui, attraverso oltre 500 pezzi, si propone una panoramica completa delle opere e della vita dei coniugi Eames. Viene trasmessa, attraverso un’ampia selezione di pezzi originali, tra cui film, fotografie, mobili, disegni, sculture, dipinti, tessuti, opere grafiche e modelli, la particolare intesa tra i due personaggi, alla base della produzione creativa della coppia.
A partire dalle origini della loro collaborazione (lui architetto, lei pittrice, l’Eames Office aprì in California nel 1947), si scoprono centinaia di opere su commissione e progetti propri, spesso sperimentali: dai lavori per l’esercito americano, a video, ad architetture d’interni.
Si apprezzano poi i prodotti che assicurarono il successo alla coppia: progetti di mobili, tra cui le loro sperimentazioni con materiali innovativi quali il legno compensato e la fibra di vetro (sono in mostra alcuni pezzi considerati vere e proprie “pietre miliari” del design, come la Lounge Chair e i Wire Chair).


Una terza parte permette di esplorare le costruzioni e gli interni degli Eames, da cui emerge la passione dei due designers per gli oggetti dell’arte popolare; spicca, tra gli esempi, la stessa Eames House (costruita nel 1949) in cui i due abitarono e resero visibile una stretta connessione tra lavoro e vita privata.
Si ha infine l’opportunità di ammirare alcune delle loro prime installazioni audio-video, che li consacrarono pionieri dell’era multimediale; tra questi, la produzione “A Computer Perspective” (un’anticipazione lungimirante sulle rivoluzionarie conseguenze della digitalizzazione, 1971).


Ideas and Information. The Eames Films

Fire Station, 30/09/2017 – 25/02/2018
Accanto alle installazioni multimediali, gli Eames crearono oltre 100 cortometraggi la cui produzione divenne un’attività centrale dell’Eames Office a partire dagli anni ’60. Nella Fire Station si offre la proiezione di circa 60 pezzi, valorizzandoli per la prima volta in modo adeguato quale parte centrale della loro opera totale.
Questa parte dell’allestimento presenta Charles e Ray quali precursori delle nuove tecnologie mediali e delle nuove forme di divulgazione del sapere: dapprima incentrate sulla condivisione delle loro idee e dei loro progetti, immediatamente dopo queste vennero sfruttate come mezzo divulgativo del sapere, nell’incontro tra design, arte, scienza e tecnica.



Kazam! The furniture Experiments of Charles & Ray Eames

Vitra Schaudepot, 30/09/2017 – 25/02/2018
Nel nuovo padiglione del Campus, modelli di studio, esperimenti e prototipi cercano di dare risposta alla domanda: «come nascevano gli schizzi dei mobili di Charles & Ray Eames?»
Grazie alla più grande collezione di oggetti Eames (mobili di serie e mobili sperimentali), in possesso del Vitra Design Museum a partire dal 1988 e andata via via ampliandosi, l’esposizione traccia il lavoro di progettazione dei due designers, mostrando come essi arrivarono sempre a soluzioni innovative e fuori da ogni schema fino ad allora conosciuto.


Play Parade. An Eames Exhibition for Kids

Vitra Gallery, 09/09/2017 – 11/02/2018
L’esplorazione del mondo di Charles e Ray Eames si completa con quest’installazione ricca di forme e colori che invita a osservare e scoprire i giochi, i cortometraggi e gli oggetti appartenenti alla collezione di giocattoli della coppia.
Quest’ultima parte dell’allestimento si propone di dimostrare come gli Eames prendessero seriamente in considerazione l’approccio ludico alla progettazione, quale – come nel loro stesso caso – fonte sempre rinnovabile di creatività.

Oltre all’Eames Forniture Sourcebook, il catalogo che il Vitra pubblica con “An Eames Celebration” e che illustra in modo chiaro e funzionale alcuni processi progettuali della coppia, (per quanto riguarda la creazione di mobili e pezzi d’arredo), il  Vitra Design Museum correda le mostre
(dal 29/po/2017 al 22/02/2018), con un programma di conferenze, workshops, tour e discussioni, in cui sarà possibile conoscere e approfondire ulteriormente il mondo degli Eames.

InfoVitra Design Museum

 

Fabio Dell’Arciprete