QUEST’ANNO NELLA NOTTE TRA IL 24 E IL 25 GENNAIO 2020 SECONDO L’OROSCOPO CINESE SI ENTRA UFFICIALMENTE NELL’ANNO DEL TOPO: UN SEGNO ZODIACALE CHE RAPPRESENTA LA SAGGEZZA, L’ESSERE SCALTRI E UN PO’ CALCOLATORI.

DEDICATO AL CAPODANNO CINESE

Scritto da Franca Dell’Arciprete Scotti on . Postato in Appuntamenti, Cultura, Food&Drink

QUEST’ANNO NELLA NOTTE TRA IL 24 E IL 25 GENNAIO 2020 SECONDO L’OROSCOPO CINESE SI ENTRA UFFICIALMENTE NELL’ANNO DEL TOPO: UN SEGNO ZODIACALE CHE RAPPRESENTA LA SAGGEZZA, L’ESSERE SCALTRI E UN PO’ CALCOLATORI.

Milano, Italia

MONTENAPOLEONE DISTRICT FESTEGGIA PER IL SECONDO ANNO IL CAPODANNO CINESE

Fotografie, vetrine e capsule collection in Montenapoleone District per festeggiare l’anno del Topo.

La seconda edizione del “MonteNapoleone Chinese New Year” rende omaggio ai  cinesi che, al primo posto fra i turisti a Milano, amano fare shopping nel Quadrilatero della moda. Dal 24 gennaio lungo via Montenapoleone viene allestita, in collaborazione con il Comitato Moda e Creatività Italia-Cina e con il supporto del People’s Government of Jing’An District, la mostra fotografica dal titolo “Living in Shanghai” di Aldo Fallai: venti scatti inediti di Shanghai, dei suoi usi e costumi, che fino al 9 febbraio consentiranno ai passanti di immergersi nella cultura e nello stile di vita di questa sorprendente città.

Il celebre artista-fotografo, con lo sguardo curioso di un turista, ha cercato di individuare similitudini e differenze con la cultura italiana.

Nello stesso periodo le boutique allestiranno vetrine a tema, presenteranno progetti artistici che richiamano la cultura orientale, realizzeranno prodotti personalizzati per la clientela cinese e cerimoniali di vendita customizzati tra cui l’omaggio delle celebri buste rosse che, secondo la tradizione cinese, è un colore di buon auspicio. In particolare, oltre alle degustazioni di tè cinesi, verranno proposte capsule collection ispirate al Topo, primo segno dello zodiaco cinese.

L’organizzazione di un evento per la clientela cinese, che rappresenta la nazionalità preminente tra gli acquirenti del distretto, consente di avvicinare le due culture guardando ad un target di alto profilo che apprezza le eccellenze italiane.
Info: www.montenapoleonedistrict.it/it

AL BOKOK PIATTINI GOLOSI ASIAN FUSION E TANTI LIBRI IN ITALIANO E IN CINESE

Bokok è un ristorante po’ tea room cantonese, un po’ cafè Hong Kong style dove gustare golosi dim sum, piattini golosi che il giovane chef (diplomato a Brera) Michele Yang ed il suo staff realizzano con cura.

Bokok è anche un po’ biblioteca, con tanti libri in italiano e in cinese disposti sugli scaffali, a disposizione di chiunque voglia dedicare un po’ del suo tempo alla lettura tra un dim sum e un té sostando liberamente nel locale.

Per il Capodanno cinese  il ristorante Bokok  ha deciso di inserire nel suo menu due Bao (tipici paninetti cinesi) speciali che resteranno poi in carta per tutto l’anno del Topo a partire dal 25 gennaio.

Zi Shu Bao,  un bao con patate viola e polvere dorata, sceglie il viola, un colore che porta fortuna ed è sinonimo di nobiltà, dato che era il colore della città proibita  ovvero la residenza dell’imperatore (il viola in cinese fa parte del nome della città proibita) e leggenda vuole che se sopra il palazzo reale si vedeva una nuvola viola questa significava l’avvento o la nascita di un grande e potente imperatore.  Per cui mangiare il Bao viola porta fortuna e l’oro della polvere dorata porta soldi.

Char Siu Bao é un bao con all’interno pezzettini della golosa spalla di maiale marinata con soia, miele e zenzero e cotta al forno, piatto tra i must eat dello chef Yang. Mangiare carne di maiale vuol dire prendersi ricchezza, non solo denaro ma ogni cosa positiva.
Bokok,  via Paolo Sarpi 25
Info: https://www.facebook.com/bokok.sarpi/

MU DIMSUM CELEBRA IL CAPODANNO CON UN MENÙ DI BUON AUSPICIO.

Fino al 26 gennaio, MU dimsum, che offre la cucina cinese tradizionale, in un luogo elegante e accogliente, con un budget alla portata di tutti, celebra la ricorrenza del Capodanno cinese con un menù degustazione speciale, composto dai piatti più tradizionali della cultura culinaria cantonese.

 Il menù si compone di otto piatti, il numero fortunato per eccellenza, più un dolce: portate ricche di tradizione e di simbolismi, che dalle tavole delle famiglie cinesi arrivano al ristorante per augurare un buon anno a tutti coloro che avranno il piacere di immergersi nell’atmosfera di Hong Kong.

Ogni portata è stata scelta per ciò che simboleggia, per il suo nome o per i suoi ingredienti, e crea un percorso gustativo di buon auspicio.

Si inizia dagli Xiao Long Bao Mapo, un piatto rosso, il colore porta fortuna, in “testa” al menù; si prosegue tra gli altri con la Pancia di maiale croccante, simbolo di abbondanza e prosperità; le Capesante stufate, il cui nome in cinese significa “Che tu possa aggiungere anni alla tua già lunga vita” o un piatto con ingredienti preziosi, il Riso saltato con gamberi e foie gras, per un augurio di ottenere il doppio del raccolto atteso. Per chiudere il pasto è possibile scegliere tra la “Torta dell’anno”, il cui nome cinese suona come “anno migliore”, o i tradizionali Gnocchi di riso, la cui forma circolare e la pronuncia richiamano il concetto di “stare insieme”.
Mu Dimsum, via Aminto Caretto 3, Tel.338 358 2658
Info: info@mudimsum.it

UN GRANDIOSO MENU DEGUSTAZIONE AL  RISTORANTE BON WEI

Dal 24 gennaio al 9 febbraio il ristorante Bon Wei (bon dal francese buono, e wei dal cinese gusto), sinonimo di buon gusto, cultura ed eleganza, festeggia l’ingresso nell’anno del Topo con un Menu Degustazione.

Per la prima volta dopo diversi anni, chef Zhang Guoqing, reduce da un viaggio di aggiornamento nel proprio paese, ha voluto un Menu  lontano dalla tradizione più classica (quella dei Niángāo, gli gnocchi di riso di Capodanno o delle Tāngyuán, le Polpette dolci di riso), spostando lo sguardo sulla Cina contemporanea.

Dopo aver dimostrato che la cucina Cinese poteva essere anche “alta”, e poi che non era unica ovvero cantonese, ma una poliedrica cucina regionale, la nuova sfida di Bon Wei è far apprezzare la Cina contemporanea, che predilige materie prime pregiate anche di altri paesi, come tartufo e foie gras.

Ecco allora il  Menu Degustazione di 10 portate  in abbinamento ad una selezione di champagne e vini di Cuzziol GrandiVini.

E a conclusione di una vera avventura sensoriale, un tocco di rosso beneaugurante nel dessert: una golosa monoporzione di cioccolato fondente e gianduia con un gelée di ciliegia e amarena battezzata Hong Lao Shu: “Il Topo Rosso”.

Ad augurare agli ospiti un 2020 ricco e fortunato, resterà una scatolina rossa che contiene una pralina di cioccolato che reca inciso l’ideogramma del Topo.
Bon Wei, via Castelvetro 16/18,  Tel. 02-341308
Info: www.bon-wei.it

Franca Dell’Arciprete Scotti

Franca Dell’Arciprete Scotti

Mille interessi potrebbero portare alla dispersione. Per fortuna non è così. Milanese di adozione, adora questa città che dà tutto, compresa la possibilità di sperimentare il giornalismo in vari settori, dalla moda, al beauty, al design. Ma la passione rimane quella dei viaggi a breve e lungo raggio, per cui scrive su varie testate, anche con proprie rubriche di benessere, gastronomia, cultura. La laurea in Lettere Classiche le ha regalato il piacere della precisione e del metodo, accompagnati dalla scoperta del bello e della leggerezza.