COSA FARE GRATIS IN IRLANDA, PERFINO QUANDO PIOVE

Scritto da Claudia Dagrada on . Postato in Coppia, Destinazioni, Itinerari, Single

Impossibile annoiarsi in Irlanda, anche quando piove: tra castelli e Gallerie d’arte, mercati e dimore residenziali, ecco una serie di attrazioni a “costo zero”.

 

 

Irlanda.
L’Irlanda è una terra magica, selvatica e genuina, accogliente e rigogliosa, che con la sua natura verde smeraldo riempie gli occhi. Tra le scogliere a picco sul mare, i boschi fatati e i villaggi tipici, ha moltissimo da offrire. Se proprio vogliamo trovarle un difetto, il dito va puntato sul clima.
Questo però non deve essere un limite: in Irlanda ci sono tantissime cose da fare e da vedere, e per esperienza personale confermo che una volta che si comincia a scoprire le sue bellezze, il meteo va in secondo piano, basta uscire! Se poi si aggiunge il fatto che molte attrazioni sono gratuite, l’incertezza svanisce. Ecco quindi una serie di spunti per sfruttare al massimo il proprio tempo (e divertirsi) in Irlanda.

La dimora del Presidente a Dublino
Per chi fosse curioso di vedere dove abita il Presidente della Repubblica d’Irlanda, c’è un tour gratuito presso la sua residenza ufficiale, Aras an Uachtaráin nel Phoenix Park della capitale. Ogni sabato è organizzata una visita che parte dal Visitor Centre del parco. I posti vengono assegnati in base all’ordine di arrivo.

Il design e l’artigianato a Kilkenny
Per gli amanti dell’artigianato e il design contemporanei, una tappa da segnare nel proprio itinerario è la National Design and Craft Gallery di Kilkenny. Le mostre che qui vengono allestite sono frutto del talento di brillanti creativi e curatori. Dai tessuti pregiati al vetro, dalle ceramica ai gioielli, dai mobili ai cestini, si può vedere tutto gratuitamente.

Alla scoperta dei castelli
L’Irlanda vanta bellissimi castelli risalenti a svariate epoche, e molti di questi, per la felicità di turisti e locali, offrono l’ingresso o l’accesso gratuito a determinate aree. Tra questi consigliamo in particolare il castello di Listowel nella contea di Kerry e Dungarvan Castle nella contea di Waterford a sud, e quello di Bagenal nella contea di Down a nord.

A caccia di gallerie d’arte
L’Irlanda è ricca di gallerie d’arte. La Crawford Art Gallery nella città di Cork ospita oltre 2.000 opere, che vanno dai dipinti e le sculture irlandesi ed europei del XVIII secolo fino ai contemporanei. Il MAC di Belfast offre tre gallerie d’arte e un programma di mostre a rotazione. Infine, la Hugh Lane di Dublino può contare sulla più importante collezione pubblica di arte contemporanea del Paese.

Il profumo della Wild Atlantic Way
La Wild Atlantic Way non è nota solo per i suoi struggenti panorami costieri: qui si trova anche la Profumeria Burren, nota per creare piccoli lotti di profumi e cosmetici biologici ispirandosi all’iconico paesaggio calcareo del Burren. L’ingresso è gratuito, ed è possibile incontrare il personale, visitare la produzione e gustare il tè in una deliziosa tea room.

L’atmosfera tipica dei mercati
Da non perdere la visita ai mercati coperti irlandesi, un’ottima opportunità per conoscere la cultura gastronomica locale e non solo. Girare tra le bancarelle, ascoltare la musica e godere dell’eventuale intrattenimento è un ottimo modo per ripararsi dalla pioggia. I più suggestivi sono il mercato di St. George a Belfast, l’English Market a Cork e il Limerick’s Milk Market a Limerick.

Dall’uragano le Doors of Thrones
L’uragano Gertrude, che nel 2016 si è abbattuto con ferocia sull’Irlanda del Nord, non ha risparmiano nemmeno The Dark Hedges, fra i luoghi simbolo della serie “Il Trono di Spade”. Dai tronchi sono state ricavate dieci porte, una per ogni episodio della sesta stagione. Ora queste porte sono sfoggiate nei pub, i ristoranti e gli hotel, diventando esse stesse delle attrazioni. Seguite l’App “Journey of Doors Passport”!

Per informazioni: www.irlanda.com
Photo courtesy Ireland Tourism

 

Claudia Dagrada

Claudia Dagrada

Claudia Dagrada

Viaggiatrice compulsiva zaino in spalla, ama esplorare il mondo in compagnia di se stessa, della macchina fotografica e di un buon libro. Forse per il fatto di essere noiosamente milanese purosangue, appena può prende un volo aereo per raggiungere un paese possibilmente oltreoceano, e senza prenotare nulla. Con una predilezione per il Sud-Est asiatico, ha lasciato il cuore a New York e aspetta con ansia di approdare in Sud America. Tutte queste passioni le riversa nel suo blog dedicato alle marziane che, come lei, amano viaggiare in solitaria. Autrice di Prontechesiviaggia.com