CANTON VALLESE: UN'ESTATE SVIZZERA ALL'INSEGNA DELLO SPORT

CANTON VALLESE: UN’ESTATE SVIZZERA ALL’INSEGNA DELLO SPORT

Scritto da Claudia Dagrada on . Postato in Destinazioni, Itinerari, Sport & Viaggi

CANTON VALLESE: UN'ESTATE SVIZZERA ALL'INSEGNA DELLO SPORT

MOUNTAIN BIKE, TREKKING E TRAIL: IL CANTON VALLESE È UNA META IDEALE PER GLI AMANTI DELLO SPORT FRA MONTAGNE, LAGHI, FORESTE, GHIACCIAI E PONTI SOSPESI

CANTON VALLESE: UN'ESTATE SVIZZERA ALL'INSEGNA DELLO SPORT

Canton Vallese, Svizzera.
45 vette più alte di 4.000 metri, 40.000 ettari di parchi naturali, 8.000 chilometri di sentieri escursionistici: ecco qualche numero del Vallese, cantone svizzero nelle Alpi Pennine, attorno alla valle del fiume Rodano. A questo si aggiunge il clima mite con 300 giorni di sole l’anno. Non sorprende quindi che in estate sia una destinazione ideale per gli sportivi, in particolare per chi ama la bici, la corsa in montagna o il trekking.

Gli appassionati di mountain bike (MTB) possono contare su due importanti novità. Sono stati ufficialmente aperti due itinerari nella Lötschental, una delle più belle valli di questo cantone: il Bietschorn Trail e il Breithorn Trail, per esplorare.
Anche per chi ama la MTB downhill c’è una sorpresa, una nuova pista a La Tzoumaz dal nome Chôtatai. Una parte del percorso è stata realizzata l’anno scorso, ma il tracciato di oltre 4 chilometri e 680 metri di dislivello sarà ufficialmente operativo a partire da questa estate. L’itinerario è tecnicamente facile con qualche passaggio più impegnativo. Parte sotto la stazione di arrivo della funivia della Tzoumaz, e termina a La Tzoumaz presso il bivio per Etablons. Il Verbier Bikepark vanterà così ben 8 piste.
Ma è possibile andare alla scoperta dei nuovi itinerari MTB anche insieme a una guida, basta rivolgersi alle scuole vallesane di MTB.
Non mancano poi percorsi per gli appassionati della MTB elettrica, sempre più numerosi nel Vallese. Ecco 5 percorsi di svariate lunghezze: Stoneman Glaciara, Albinen-Leuk-Albinen, Val d’Anniviers Bike Planet Tour, Crans-Montana Bike Marathon e Barrage de Cleuson bike.
Per i vari spostamenti è da tenere presente che, tramite un sistema di prenotazione, è possibile accedere con le bici sui bus postali che conducono nelle valli laterali.

CANTON VALLESE: UN'ESTATE SVIZZERA ALL'INSEGNA DELLO SPORT

Ma le opzioni per andare alla scoperta del Vallese in bici non finiscono qui: il Valais Vélo Tour conduce lungo le più belle strade del cantone, non a caso è stato progettato dal ciclista professionista vallesano Steve Morabito. L’itinerario, che richiede dai 7 ai 14 giorni, si snoda attraverso 10 tappe con 29 salite (20 passi/colli e 9 dighe) per un totale di 740 chilometri e 18.500 metri di dislivello positivo.

Un altro valido percorso è quello segnalato che va da Sion alla diga di Tseuzier. Si parte in pianura per arrivare a St-Léonard e, su tornanti tra le vigne e nella foresta, si passa a una difficoltosa salita. Superati i 1.400 metri di dislivello e attraversati alcuni tunnel, all’arrivo presso la diga la fatica viene premiata da un panorama mozzafiato sul lago e sulle vette.
La tappa Finhaut-Emosson invece ha ottenuto l’anno scorso il marchio “Strada del Tour”, diventando la prima tappa straniera a meritare il riconoscimento del Tour de France. Una segnaletica con i colori della Grande Boucle è stata inserita lungo tutto il percorso, da Martigny a Emosson passando per il Colle della Forclaz e il villaggiodi Finhaut. Sarà possibile provare la salita durante la Désalpe Reichenbach del 15 settembre prossimo.

Passiamo ora all’escursionismo, altra attività perfetta da praticare nel Vallese. Per godere nel modo più autentico e profondo la natura e i suoi paesaggi vengono organizzati tour di più giorni con pernottamenti nei rifugi. Eccone alcuni: tour del Cervino, del Monte Rosa, dei Combins, delle Grandi Dighe, del Monte Bianco e del San Bernardo.

Per tutta l’estate poi Valrando, associazione vallesana di trekking, propone camminate accompagnate accessibili a tutti. Si cammina lungo le bisse (storici canali d’irrigazione locali) o su sentieri di montagna per raggiungere le vette. Per iscriversi basta telefonare al +41(0)27 3273580 o scrivere una mail ad admin@valrando.ch.
Per chi in particolare ama osservare la fauna ci sono numerosi percorsi per avvistare mufloni, cervi, marmotte, scoiattoli, stambecchi e altri animali: Torgon, Vercorin, Arolla, Crans-Montana, Nendaz, Aletsch, Grande-Dixence e Grächen.

CANTON VALLESE: UN'ESTATE SVIZZERA ALL'INSEGNA DELLO SPORT

Una grande attrazione del Vallese è rappresentata anche dai ponti sospesi, che permettono di superare ostacoli come ghiacciai, valli, fiumi o gole. Ne esistono più di 15 di tutte le tipologie: da quella più lunga del mondo, la passerella Charles Kuonen a Randa (495 metri), al ponte sospeso dell’Araignée di Niouc, il più alto d’Europa (190 metri di altezza); dalle passerelle che attraversano le gole come quella di Furi e di Farinet, fino alla passerella di Corbassière da cui si ammira l’omonimo ghiacciaio.

E concludiamo le proposte vallesi per gli sportivi con il trail, la corsa in montagna. Alcuni specialisti hanno creato diversi programmi di allenamento sia per curiosi alle prime armi sia per esperti. Jules-Henri Gabioud ne propone diversi: per principianti, 100% donna, in preparazione al trail Verbier St-Bernard o per l’Ultra-trail del Monte Bianco, oltre a programmi su misura. Anche Tarcis Ançay organizza stage alla scoperta della Sierre-Zinal ad esempio.
Ad ogni modo, è sempre più facile seguire percorsi di trail segnalati per godere delle bellezze vallesi in tutta tranquillità e autonomia.
Ad esempio, Crans-Montana ha una rete di 15 itinerari che percorrono tutta la regione lungo quasi 200 chilometri. Ce n’è per tutti i gusti, da 2 a 55 chilometri e da 300 a 4.200 metri di dislivello. Gli appassionati delle gare in salita hanno a disposizione 4 verticali.
La Val d’Anniviers vanta invece 5 percorsi dei quali il più lungo è di 22 chilometri con 1.200 metri di dislivello positivo. Non manca poi il doppio chilometro verticale di Chando con 1.876 metri di dislivello positivo su appena 8 chilometri.
Les Portes du Soleil contano invece 400 chilometri, per un totale di 54 percorsi oltre a 5 varianti suddivisi per colore, dal verde al nero, a seconda della difficoltà.
Infine, la Val d’Hérens propone un totale di 490 chilometri di sentieri per trail segnalati. Ai 9 percorsi di Evolène, entro questa estate se ne aggiungeranno altri 10 attrezzati.
Ulteriori informazioni: https://www.valais.ch/it/home

Tags: ,

Claudia Dagrada

Claudia Dagrada

Viaggiatrice compulsiva zaino in spalla, ama esplorare il mondo in compagnia di se stessa, della macchina fotografica e di un buon libro. Forse per il fatto di essere noiosamente milanese purosangue, appena può prende un volo aereo per raggiungere un paese possibilmente oltreoceano, e senza prenotare nulla. Con una predilezione per il Sud-Est asiatico, ha lasciato il cuore a New York e aspetta con ansia di approdare in Sud America. Tutte queste passioni le riversa nel suo blog dedicato alle marziane che, come lei, amano viaggiare in solitaria. Autrice di Prontechesiviaggia.com