Con #DesignConnection è nata la prima collezione di design #SenzaEtichette in cui la storica bottiglietta Campari Soda si reinventa in tre oggetti unici.

Campari Soda presenta: #DesignConnection

Scritto da Redazione on . Postato in Appuntamenti, Spazi & Natura

Con #DesignConnection è nata la prima collezione di design #SenzaEtichette in cui la storica bottiglietta Campari Soda si reinventa in tre oggetti unici.

Milano, Italia.
Era il lontano 1932 quando l’aperitivo divenne motivo di incontro, conoscenza e piacere di stare insieme. Si beveva al Camparino di Milano il mitico bitter Campari con una spruzzata di seltz, per essere servito frizzante e vivace. Un’abitudine milanese che si diffonde in tutta Italia. Intanto

Davide Campari ebbe una straordinaria intuizione, quella di unire Campari e seltz in una bottiglietta e farla disegnare dal futurista Fortunato Depero.

La bottiglietta diventa così un’icona dell’aperitivo e l’abitudine di bere Campari con una spruzzata di soda si trasforma così nella moda di bere Campari Soda.


Dalla bottiglietta più iconica del design è nata la #DesignConnection: la prima collezione di design #SenzaEtichette in cui la bottiglietta Campari Soda si reinventa in tre oggetti unici di design: la Lampada Senza Maschere per illuminare l’aperitivo, l’Orologio Senza Fretta per goderselo appieno e l’Appendiabiti Senza Fronzoli per viverlo senza formalità.

Pezzo dopo pezzo, oggi finalmente la #DesignConnection è al completo! Scopri i tre oggetti creati dai designer Serena Confalonieri, Matteo Agati e Agustina Bottoni.

E adesso, prova a crearli anche tu!
Segui le istruzioni dei designer e ricrea i pezzi unici della #DesignConnection.

SCOPRI DI PIU’ A QUESTO LINK:
http://www.camparisoda.it/designconnection/tipsdesigner/#social