A VENEZIA TORNA IL “MAGNIFICO” BALLO DEL DOGE DI ANTONIA SAUTTER

Scritto da Franca Dell’Arciprete Scotti on . Postato in Agenda Moda, Appuntamenti, Weekend

SABATO 2 MARZO LA XXVI EDIZIONE DE IL BALLO DEL DOGE A PALAZZO PISANI MORETTA, SUL CANAL GRANDE: IL TEMA SARÀ “THE MAGNIFICENT EPHEMERAL IN PRAISE OF DREAM, FOLLY AND SIN”.

Milano, Italia.
Definito coralmente dalla critica “Il Ballo in costume più sontuoso, raffinato ed esclusivo al mondo”, Il Ballo del Dogetorna per la XXVI edizione a Palazzo Pisani Moretta, sul Canal Grande a Venezia. Sabato 2 marzo alle ore 20,30 si apriranno le porte del fastoso palazzo veneziano per ospitare signori  e signore da tutto il  mondo, che interpreteranno con i loro costumi il tema “The Magnificent Ephemeral In Praise of Dream, Folly and Sin”.
E’ il tema che la stilista e imprenditrice veneziana Antonia Sautter, iconica ideatrice del Ballo del Doge, ha scelto per il  2019.
Un invito  a concedersi all’effimero, epurato dalla sua accezione negativa di breve durata, per viverlo come un dono preziosissimo e intenso e in quella parentesi fugace osare, elogiando la bellezza del Sogno, della Follia e del Peccato.
Sui tre piani di questo sontuoso palazzo veneziano con splendide scenografie, spettacolari coreografie, colorate e multiformi espressioni artistiche, si svilupperanno i tre temi del Ballo: al piano terra Sin,  come concessione e trasgressione, al primo piano Folly, ossia tutti i desideri proibiti che il sogno porta ad esaudire in un surrealistico sconfinamento dalla realtà, al secondo piano Dream, dove l’esaltazione  del fantastico si unisce alla poesia per trasformare i sogni in  favole.

Se il Carnevale è sempre  un momento di capovolgimento e liberazione, il Ballo del Doge di Venezia è un’occasione magica, per una notte, di ammantarsi del fascino della provocazione, invertire le regole della quotidianità, scegliere il registro della leggerezza.
E godere la magnificenza di Venezia, di Palazzo Pisani Moretta, dello splendido ricevimento. E soprattutto la magnificenza degli abiti disegnati da Antonia Sautter e realizzati interamente a mano nel suo Atelier di Venezia.
Ogni ospite, indossando uno degli oltre 1500 abiti, prenderà parte ad una rivisitazione contemporanea dei sontuosi banchetti della Serenissima. L’espressione gustativa di questa atmosfera sarà elaborata dallo chef stellato Luca Marchini del Ristorante L’Erba del Re di Modena, con un menu studiato per stimolare i sensi e inebriare il palato con sentori coinvolgenti. “Gli alimenti si incontrano in forme leggere, manifestando sapori che fondono la forza con l’impalpabilità di provocazioni organolettiche inaspettate”.    

Il perlage del raffinato champagne Apanage Blanc de Blancs della Maison Vranken-Pommery, sparkling partner del Ballo, animerà i brindisi degli ospiti: ogni coppa di champagne sprigionerà i colori bianco e oro e la trasparente effervescenza di un’atmosfera conviviale in perfetto stile veneziano. In questa notte indimenticabile faranno il loro debutto anche i pregiati vini fermi La Chapelle Gordonne Rosé, direttamente dalle tenute in Provenza della Maison.
Cocktail inediti con gli spiriti dell’azienda di maestri distillatori veneti Castagner e Ghilardi Selezioni, trucco e parrucco  a cura dell’equipe di make-up artist dell’Academia BSI di Anna Del Prete fondata da Diego Dalla Palma.
E, per completare la mise, la magica follia degli occhiali Folly, ideati dal brand di occhialeria di lusso Pugnale Eyewear: frontale e aste in acciaio armonico, naselli in ceramica, elemento caro alla storia delle maschere veneziane, il tutto  impreziosito da cristalli Swarovski per richiamare le lavorazioni artigianali del vetro di Murano che decorano maschere e monili. Grazie al colore scelto per la sua lente, una tonalità di violetto, l’occhiale Folly dona un pizzico di mistero, sensualità e follia. L’occhiale Folly è in edizione limitata a 80 esemplari numerati, disponibile nella boutique Venetia e nell’Atelier Antonia Sautter a Venezia, San Marco 1286 per tutto il periodo antecedente a Il Ballo del Doge, fino ad esaurimento pezzi.

Il Concorso “Regina per una notte, tutte le donne sono Regine nell’anima”
Antonia Sautter, donna  creativa e tenace, dedica alle donne che affrontano  le piccole e grandi battaglie della vita per affermare i propri sogni e le loro aspirazioni, il Concorso “Regina per una notte, tutte le donne sono Regine nell’anima”.
Per la vincitrice: noleggio costume dell’Atelier Antonia Sautter, cena placée con menu stellato, pernottamento all’ Hotel Danieli, a Luxury Collection Hotel, Venice, simbolo incontrastato della storia di Venezia e punto di riferimento anche durante le giornate del Carnevale di Venezia.

Franca D.Scotti

Franca Dell’Arciprete Scotti

Franca Dell’Arciprete Scotti

Mille interessi potrebbero portare alla dispersione. Per fortuna non è così. Milanese di adozione, adora questa città che dà tutto, compresa la possibilità di sperimentare il giornalismo in vari settori, dalla moda, al beauty, al design. Ma la passione rimane quella dei viaggi a breve e lungo raggio, per cui scrive su varie testate, anche con proprie rubriche di benessere, gastronomia, cultura. La laurea in Lettere Classiche le ha regalato il piacere della precisione e del metodo, accompagnati dalla scoperta del bello e della leggerezza.