"LA BEER EPOQUE", nel cuore di Bruxelles il sapone e la birra diventano protagonisti della bellezza

“LA BEER EPOQUE”, nel cuore di Bruxelles il sapone e la birra diventano protagonisti della bellezza

Scritto da Redazione on . Postato in Beauty Travel, Cultura, Destinazioni, sanvalentino

Nel cuore di Bruxelles, Amy Lam in pieno lockdown, ha deciso di unire in un inedito connubio birra e saponi, due grandi tradizioni artigianali del Belgio, avviando così la sua attività che fonde due antiche tradizioni in nome della bellezza.

Belgio.

Un’idea regalo per San Valentino

Tra gli appassionati di cosmesi è un vero “must have”, dal Belgio passando dalla Francia alla Germania, e adesso anche in Italia, l’intraprendente Amy Lam ha deciso di unire in un inedito connubio birra e saponi, due grandi tradizioni artigianali del Belgio, avviando così la sua attività che fonde due antiche tradizioni. Con “La Beer Epoque” ha sviluppato tre linee di prodotto, a cui se ne aggiungerà presto una quarta attualmente in corso di sperimentazione: si parte con Essentials E, saponi idratanti a base di birra bionda, burro di karitè, olio d’oliva e di cocco, perfetti per le pelli che necessitano di coccole delicate.

Amy Lam realizza anche oggetti artistici in sapone

Le ricette dei saponi La Beer Epoque contengono fino al 40% di birra, selezionata tra etichette rigorosamente “made in Belgium”, che conferiscono proprietà diverse ad ogni linea di prodotto: Leffe, Duvel, Trappist Rochefort, Chimay Bleue e molte altre ancora. Dando libero sfogo alla creatività e alla sua passione per ricamo e cucito, Amy Lam realizza anche oggetti artistici in sapone, e propone sul suo sito custodie da viaggio porta saponi in rete o in tessuto, perfette per la casa e la palestra, guanti per la pulizia del viso e la rimozione del make-up, fasce esfolianti per la schiena e porta asciugamani in corda. Tutti i prodotti possono essere ordinati sul sito https://www.labeerepoque.be/en/

Ideali per la cura della pelle e dei capelli
Photo courtesy by Chiara Fogliati

La miscela di luppolo, lievito, sali minerali e aminoacidi contenuta nella birra dona ai saponi di La Beer Epoque straordinarie proprietà idratanti, nutrienti, esfolianti e purificanti, ideali per la cura della pelle e dei capelli. Agli estratti naturali del luppolo, nello specifico, si devono particolari effetti antimicrobici, astringenti, tonici e lenitivi, oltre ad una piacevole profumazione che rimanda alle note dolci del malto e del caramello. Il tutto accompagnato da una schiuma morbida e vellutata, che non appiccica e si sciacqua facilmente, grazie ad ingredienti di origine esclusivamente naturale, senza additivi chimici che irritano la pelle.

Perfetti per le pelli che necessitano di coccole delicate


La Beer Epoque ha sviluppato tre linee di prodotto, a cui se ne aggiungerà presto una quarta attualmente in corso di sperimentazione: si parte con Essentials E, saponi idratanti a base di birra bionda, burro di karitè, olio d’oliva e di cocco, perfetti per le pelli che necessitano di coccole delicate. Disponibili anche in versione esfoliante, sono caratterizzati dall’assenza di aromi, profumi e coloranti, per il massimo della naturalezza. Segue il sapone Sudoral, ideale per chi è sempre in movimento, disponibile nelle declinazioni giorno e notte: dopo un duro allenamento o alla fine una impegnativa giornata lavorativa ci si può rinfrescare con il sapone alla birra Sudoral-Day profumato al Patchouli e alla citronella. Sudoral-Night, invece, agli oli essenziali di legno di cedro, buccia d’arancia e lavanda, è perfetto per un bagno caldo prima di coricarsi, al termine di una nottata di divertimento in discoteca. Entrambe le varianti sono a base di birra scura e contengono burro di cacao, olio di avocado e di oliva, estratti di caffè e carbone vegetale. Decisamente particolari sono infine i saponi Fruitas, che combinano birre Lambic con gli aromi naturali di agrumi, mela e ciliegie: questi prodotti sono ideali per le pelli secche, grazie all’aggiunta di burro di mango, olio d’oliva e di cocco.

Ursula Jone Gandini: Per gli imprenditori italiani che desiderano attivare una start-up o un’attività in loco esiste Hub Brussels
Ursula Jone Gandini


Oltre ad essere una bella idea regalo per San Valentino – commenta Ursula Jone Gandini, direttore Italia Ufficio del Turismo di Bruxelles i saponi di La Beer Epoque sono un esempio della tenacia di tanti piccoli imprenditori che hanno deciso di investire a Bruxelles, sfidando la congiuntura economica sfavorevole. Bruxelles è particolarmente aperta e ricettiva in questo senso: per gli imprenditori italiani che desiderano attivare una start-up o un’attività in loco esiste Hub Brussels, ente istituzionale che fornisce tutto il supporto specializzato necessario, promuovendo anche lo sviluppo del network di vendita in loco e, se necessario, le esportazioni”.


Info: https://visit.brussels/it