Villaggio della Salute Più: un Eden di benessere in Val Sillaro

Villaggio della Salute Più: un Eden di benessere in Val Sillaro

Scritto da Tiziano Argazzi on . Postato in Beauty Travel, Coppia, Famiglia, Food&Drink, Single

La struttura è un immenso anfiteatro naturale, placidamente adagiato tra le dolci colline dell’Appennino tosco emiliano con laghi e pianori, coltivazioni biologiche e sorgenti termali. Una realtà unica nel suo genere che fa parte del Gruppo Monti Salute Più.

Monterenzio (Bo), Italia.
A pochi chilometri da Bologna nella zona compresa tra Castel San Pietro Terme e Monterenzio, si incontra il Villaggio della Salute Più, un immenso anfiteatro naturale placidamente adagiato tra colline, fiumi, laghi e calanchi della Valle del Sillaro dove si respira un’aria pura, ricchissima di ossigeno.

Un Eden per il  turismo ecologico, ambientale e sanitario ed una  realtà unica nel suo genere in Italia, grazie alla ricchezza della natura, alle sorgenti termali (tre delle quali riconosciute a scopo terapeutico dal Ministero della Salute), allo stabilimento termale ed al grande Acquapark estivo con 24 piscine scoperte di diversa grandezza e profondità. Completano l’offerta un agriturismo a coltivazione biologica, un albergo diffuso con le camere spaziose e luminose situate in antichi casale del ‘200 ed il Natura World, da poco inaugurato.

Natura World: 55 percorsi e 10 location emozionali

Una chicca con 55 percorsi (da fare a piedi ed in bici) mappati e georeferenziati che si sviluppano per 300 e passa chilometri tra le colline dell’Appennino tosco emiliano.  Lungo il tragitto si trovano anche 10 location emozionali con le ecoterapie dell’autoconsapevolezza che altro non sono che attività mnemoniche, uditive, olfattive, di automassaggio, camminata consapevole, camminata silenziosa e forest therapy poste in essere con la guida di un coach e che aiutano a conoscere più  profondamente il proprio “io psicofisico”.

Inoltre l’intero villaggio si trova in territorio SIC, acronimo che sta per “Sito di Interesse Comunitario IT4050011”, in ragione della sua naturalità, mentre la certificazione ambientale UNI ISO 140001 testimonia la conservazione dell’ambiente e della biodiversità a tutela del benessere.

Acquapark: il parco acquatico più verde d’Italia

L’Acquapark del Villaggio della Salute Più è un’oasi, verde e azzurra, immersa in un   ambiente collinare unico. Ci sono 24 piscine scoperte per tutti i “gusti”: “antiage”, anticellulite, salate, magnetizzate e biotoniche, sistemate in modo tale da garantire un percorso emozionale, distribuito su più livelli. Il biglietto di entrata costa 22 euro e  consente di utilizzare le attrazioni dell’intera struttura per tutta la giornata. Si può, ad esempio, partire dalla piscina bioenergetica, che è sovrastata da un grande piramide, costruita secondo le regole della bioenergetica, per captare le energie vitali e trasmetterle a chi si trova nella sua area,  passare al Pianoro dell’Eden con i bagni di sale e le docce kneipp, fare una tappa nella piscina tibetana e poi in quella antiage, dirigersi verso il boschetto dove si trovano le capanne dei 7 chakra per rilassamento sofrologico, una tecnica che aiuta a rilassare mente e corpo, e poi salire fino al Pianoro del Cielo dove si trova la grande piscina dinamizzata, le lagune per fare bagni di sole con la carezza di un velo d’acqua in un contesto naturalistico ricco di ossigeno ed aria pura ed un solarium erboso sconfinato . A pochi metri gli acquascivoli raggiungibili anche con due tapis roulant che partono dalla biglietteria dell’Acquapark .

Qui si trova anche una centralina per monitorare la qualità dell’aria. I controlli sono effettuati, con continuità, dal Centro di ricerche in bioclimatologia medica dell’Università Statale di Milano. I risultati sono straordinari: nell’Acquapark c’è un tasso di ossigeno tipico di altitudini doppie ed un’alta qualità dell’aria priva di smog rilevabile.

Bimbolandia Più: l’area famiglie con l’irresistibile Spray Park

Ultima tappa il Pianoro del Sole con “Bimbolandia Più”, l’area famiglie dell’Acquapark  con l’irresistibile  Spray Park, un’area bagnata di circa 330 metriquadri che comprende spruzzi e giochi d’acqua quali tunnel ad anelli e cannoni spara acqua, per il divertimento di grandi e piccini. Tra le nuove attrazioni spicca l’Albero della Luce (alto 16 metri) ed il Castello Tornado con reti e pareti di arrampicata climber, adatto al divertimento di tutta la famiglia. Nel punto più alto del parco c’è la Piscina del Sole, collocata nel versante sud est, per godere dei benefici effetti dell’abbronzatura in un contesto fresco, sano e di grande pregio naturalistico.

Piatti della tradizione equilibrati e salutari

Uno dei capisaldi del percorso verso benessere, salute e longevità proposto dal Villaggio è rappresentato dall’alimentazione, che deve essere sempre equilibrata e salutare per essere di aiuto nella prevenzione di numerose patologie. Per tale motivo i piatti realizzati dal team di cucina, composto dal trentenne chef Pasquale D’Aniello e dagli altrettanto giovani Veronica Gherardi e Lorenzo Santi, combinano il gusto della tradizione con la ricerca di salute e benessere. La pasta ed il pane sono fatti in casa. Le carni proposte, di vitello, agnello, capretto e mora romagnola, sono tutte bio, al pari della frutta e della verdura di stagione che arrivano dai campi e dagli orti dell’agriturismo. Il risultato, come si può immaginare, è di tutto rispetto ed i piatti sono gustosi e saporiti.

Sillaro e Panoramico: i due ristoranti del Villaggio

Fra quelli del menù del Sillaro – il ristorante principale del Villaggio ricavato al piano terra di un palazzo signorile del XVIII secolo – si debbono assolutamente provare il  Tortino di zucca e parmigiano al cuore morbido, crumble di amaretto e riduzione di aceto balsamico, i Passatelli al sugo di faraona alla contadina, i Cappellacci di patata viola, cacio di fossa, pepe e lardo di Dozza, poi passare ad un assaggio di Brasato di mora romagnola all’albana cotto a bassa temperatura e terminare con i Bigné con crema allo zabaione, cioccolato bianco e pistacchio. Per gli ospiti vegetariani è sempre disponibile un interessante “menù Sillaro vegetariano”. Anche dal Panoramico, l’altro ristorante del Villaggio, arrivano interessanti proposte gastronomiche tra cui la gustosa Pizza all’acqua termale e i Taglieri del Villaggio a base di salumi del territorio, formaggi e tigelle. In abbinamento si può provare un buon calice di Pignoletto o di Sangiovese Colli d’Imola DOC, entrambi bio  oppure una bottiglia di birra “Monti”, una “bionda” preparata artigianalmente utilizzando l’acqua termale. 

Pernottare in confortevoli Casali immersi nella natura

Per toccare con mano ed in poco tempo i benefici effetti del percorso di rigenerazione fisica e mentale proposto dal Villaggio della Salute Più è necessario rimanere almeno qualche giorno H24 nella struttura. Le possibilità di pernottamento sono tantissime e adatte alle più diverse esigenze. Infatti oltre ai confortevoli Casali immersi nella natura, sono a disposizione appartamenti panoramici ai piedi di boschi secolari, in posizione isolata e con un panorama mozzafiato. A due passi dal centro del Villaggio c’è anche l’Ostello Ca’ degli Aironi nel cuore dell’area sportiva ed una vasta area camping attrezzata per tende, camper e roulotte, a diretto contatto con la natura.

Il Gruppo Monti Salute Più

Il Villaggio della Salute Più fa parte del Gruppo Monti Salute Più, una realtà fondata più di cinquant’anni fa dal prof. Antonio Monti, che ha dedicato un’intera esistenza (e continua a farlo anche adesso che ha 83 anni) all’esplorazione delle metodiche in grado di  garantire salute, benessere, longevità e piacere della vita. La società comprende attualmente cinque centri termali dislocati nella città metropolitana di Bologna a cui si aggiungono 12 poliambulatori nelle province di Bologna, Ferrara e Venezia, accreditati con il SSN ed il Polo diagnostico BODI (Bologna Diagnostica Internazionale) a Bologna, il Villaggio della Salute Più ed il Centro di formazione Valet, dal 1975 principale polo formativo nazionale di medicina estetica.

INFO

Per info e prenotazioni: www.villaggiodellasalute.it. Le piscine termali sono già aperte tutti i giorni su prenotazione (tel. 051 – 929791). Stesso discorso per ristoranti ed appartamenti. Invece le piscine dell’Acquapark, in base alla normativa anticovid, riapriranno dal  prossimo 28 maggio. Per la completa riapertura di tale struttura bisogna invece attendere il 15 giugno.

Come arrivare: Per arrivare al Villaggio della Salute Più, che si trova a Monterenzio in via Sillaro 27 si consiglia di uscire dalla A14 a Castel San Pietro Terme, e di seguire la provinciale Sillaro in direzione Sassoleone per 15 km.

Tiziano Argazzi

Ferrarese DOC e da tanto tempo appassionato di viaggi. Viaggiare è una passione nata decenni fa che non accenna a diminuire ……anzi. Grande è sempre la gioia di partire per una nuova destinazione con la consapevolezza che la vita è un viaggio e chi viaggia vive almeno due, tre, dieci, cento volte. Viaggiare è conoscenza e confronto con culture, ambienti e persone diverse e per questo è “gioia di vivere”. Altrettanto grande è il piacere di documentare con parole ed immagini quanto visto. Per tale ragione da alcuni decenni mi diletto a scrivere di viaggi, vacanze e tempo libero, inserendo anche suggerimenti enogastronomici. Fino ad oggi ho privilegiato quel bellissimo Paese che è l’Italia e l’Europa con alcune (poche) puntate oltreoceano. Il giornalismo di viaggio è diventato parte della mia vita ed ogni articolo l’occasione ed il modo piacevole per trasmettere al lettore tutte quelle emozioni che fanno parte di ogni destinazione visitata