Vetrerie Empoli e la vendemmia di via Montenapoleone

Vetrerie Empoli e la vendemmia di via Montenapoleone

Scritto da Redazione on . Postato in Agenda Moda, Appuntamenti, Food&Drink

Vetrerie Empoli e la vendemmia di via Montenapoleone

Per la tradizionale Festa della Vendemmia in via Montenapoleone, “Vetrerie di Empoli” ha festeggiato il 10° anniversario della Vendemmia con i vini rossi de “il Botolo Azienda Agricola, Nizza  Monferrato” di Diana de Silva Bracco e bianchi di “Ca’ d’Or-Franciacorta”. La scelta culturale di quest’anno? Incoraggiare i giovani studenti del Polidesign di Milano esponendo alcuni modellini dei loro progetti sui complementi d’arredo.

Milano, Italia.
Le Vetrerie di Empoli hanno festeggiato il 10° anniversario della vendemmia in via Montenapoleone con i vini rossi de “il Botolo azienda Agricola”-Nizza Monferrato” di Diana de Silva Bracco e bianchi d’Or_ Franciacorta. “Per la tradizionale festa della vendemmia in via Montenapoleone abbiamo scelto due vini raffinati- ha affermato Franco Parentini, presidente di Vetrerie Empoli– cha abbiamo servito nei nostri bicchieri, fra cui l’ormai famoso “Gira e rigira”, il calice rotante che permette di degustare il vino in modo nuovo, che abbiamo brevettato e che è stato selezionato per partecipare al Compasso d’Oro 2020”. In rappresentanza dei grandi “rossi”italiani ci sono stati la “Barbera d’Asti” DOCG dell’Azienda Agricola “Il Botolo”, composta per il 100% da uve Barbera ottenute da vitigni di oltre 25 anni d’età e vinificate in acciaio. Inoltre è stato servito un bianco “Ca’ d’or Franciacorta” che nasce dai vigneti Grand Cru coltivati ad uva Chardonnay e Pinot nero.

L’Azienda Agricola, a conduzione familiare, è stata fondata nel 2007 sulle Colline di Nizza Monferrato da Roberto de Silva, che ha unito il suo sogno e la sua passione nel creare vini d’eccellenza all’amore per il territorio, alla sua storia, alla sua cultura. Oggi la moglie Diana de Silva Bracco continua a proporre, con grande dedizione, prodotti di eccellenza che valorizzano il territorio. Vetrerie d’Empoli quest’anno ha scelto d’incoraggiare i giovani studenti del Polidesign di Milano presentando i lavori di alcuni di loro. Il progetto presentato in occasione della vendemmia ha preso origine dal workshop “12 Complementi per 10 stanze” e ha visto coinvolte 12 aziende: oltre a vetrerie di Empoli, Missoni Home, Pinetti, L’Opificio serico fiorentino, Brass Brother, Annibale Esposti, che fanno parte del “gruppo del Complemento d’Arredo” di FEDERLEGNOARREDO. La prof.ssa Luisa Collina, Preside della Scuola del design del Polimi ha dichiarato :”Il complemento d’arredo è oggetto tipico dell’abitare italiano, domestico e non solo, e ha una funzione significativa perché capace di dare accento allo stile dell’abitare e connotare, spesso più dell’arredo tradizionale, in termini emozionali e simbolici, gli ambienti”.

Testo e foto (grande) Giuseppina Serafino