È la collana “Itinerari di Assaggio” una delle novità più rilevanti del turismo enogastronomico italiano presentata al Vinitaly

Trenitalia/Slow Food: 20 itinerari enogastronomici a portata di treno

Scritto da Redazione on . Postato in Appuntamenti, Food&Drink

È la collana “Itinerari di Assaggio” una delle novità più rilevanti del turismo enogastronomico italiano presentata al Vinitaly

In primo piano promuovere il treno come mezzo di trasporto per visitare il Bel Paese, con l’obiettivo di divulgare e far apprezzare le eccellenze alimentari locali.
Il progetto è realizzato da Trenitalia (Gruppo FS Italiane) e Slow Food Editore.

Verona, Italia.
Presentata a Vinitaly 2019 la collana Itinerari di Assaggio: scoprire le eccellenze alimentari italiane con i treni regionali.
È la collana “Itinerari di Assaggio” una delle novità più rilevanti del turismo enogastronomico italiano presentata al Vinitaly, nello stand della Regione Veneto, da Luca Zaia (Presidente della Regione del Veneto), Tiziano Baggio (Direttore Trenitalia Regionale Veneto) e Carlo Bogliotti (Direttore Editoriale di Slow Food Editore).

Il progetto, realizzato da Trenitalia (Gruppo FS Italiane) e Slow Food Editore, ha l’obiettivo di illustrare il panorama enogastronomico delle regioni italiane e promuovere il treno come mezzo di trasporto per visitare con altri occhi il Bel Paese: oltre 500 produttori, botteghe e ristoratori segnalati nelle vicinanze delle stazioni ferroviarie con l’obiettivo di divulgare e far apprezzare le eccellenze alimentari locali.
Il treno, mezzo ecologico per eccellenza, diventa quindi il protagonista di percorsi già realizzati, tra cui: Verona-Vicenza, Pesaro-Ancona, Parma-Bologna, Aosta-Ivrea, Spotorno-Bordighera, Napoli-Salerno, Terni-Terontola, Torino-Alba, Bari-Brindisi, Ancona-Pescara, Roma-Albano.Entro la fine dell’anno, saranno invece ultimate le tratte: Firenze-Viareggio, Campobasso-Isernia, Udine-Trieste, Cagliari-Sassari, Potenza-Melfi, Lamezia-Rosarno, Trento-Bolzano, Palermo-Messina, Parma-Milano.

Sempre più nei giorni festivi e nei fine settimana – ha evidenziato Maria Giaconia, Direttore Divisione Passeggeri Regionale di Trenitalia – i treni regionali sono scelti da milioni di persone per motivi di svago, turismo e gite di andata e ritorno nella stessa giornata. Itinerari enogastronomici insieme ai collegamenti per raggiungere parchi, impianti sciistici, spiagge, borghi, giardini e siti patrimonio dell’Unesco sono la conferma dell’attenzione di tutto il Gruppo FS Italiane per favorire il turismo in Italia. Non solo nelle grandi città d’arte, ma anche nelle località di piccole e medie dimensioni ad alta attrattività culturale e paesaggistica, favorendo così la distribuzione dei flussi turistici”.

Le mete segnalate, ovviamente, rispondono alla filosofia ormai trentennale del movimento Slow Food: buono, pulito e giusto. Una qualità assoluta, dunque, anche in termini ecologici e socioeconomici, capace di svelare la valenza di osterie, cantine, botteghe, piccoli produttori, perno di un’Italia che si muove lentamente, con le sue tradizioni, i suoi saperi e suoi sapori.
È tempo di salire a bordo, per scoprire una Italia diversa attraverso golosi itinerari enogastronomici, concedendosi un weekend all’insegna del gusto e della storia.
Info: Vinitaly

Foto ©Veronafiere_Foto Ennevi


Manuela Mancino