Tour accessibile in Israele, terra biblica e crocevia tra Asia, Europa e Africa

Tour accessibile in Israele, terra biblica e crocevia tra Asia, Europa e Africa

Scritto da Redazione on . Postato in viaggi senza barriere

Visitare (appena sarà possibile), l’affascinante territorio di Israele, un luogo che ci porta a riscoprire la storia della nostra cultura. Una terra sacra dove si sono scontrate culture e religioni tra misticismo ed emozioni profane.

Israele.
Israele è un territorio leggendario che merita di essere visitato. Oltre al grande valore storico vanta un significativo patrimonio religioso e bellezze naturali mozzafiato.

Go 4 All, tour operator della famiglia Go World dedicato ai viaggi accessibili, propone un tour accessibile di Israele per scoprire tutti i tesori nascosti della Terra Santa.

Tour a Tel Aviv

Tel Aviv è una città frizzante affacciata sul mare con i suoi caffè e le sue spiagge alla moda si prosegue per Cesarea Marittima, sulla costa del Mediterraneo, piccola località con un’enorme ricchezza storica e culturale. Fondata nel I secolo a.C., era una base commerciale nel medioriente già al tempo dei Fenici. Tra le sue attrazioni principali le numerose rovine romane e bizantine, tra cui un magnifico teatro romano ed un acquedotto e vari elementi storici del periodo delle Crociate in cui la città venne fortificata con mura e ponti, distrutti in seguito ad altre conquiste.

In visita alla città di Haifa

Il tour prosegue alla volta della città collinare di Haifa, stretta tra i monti e il mare e suddivisa in tre zone principali che si inerpicano lungo i pendii collinari caratterizzati da rigogliosi giardini pensili patrimonio UNESCO di origine persiana: il Tempio del Bab riconoscibile grazie alla meravigliosa cupola dorata, la città giardino, sede di molti musei e la mistica Grotta del Profeta Elia famosa per i dipinti murari realizzati sul soffitto e per il museo attiguo che conserva reperti di epoca Bizantina

Sulle rive del Mar Morto

Il viaggio prosegue sulle rive del Mar Morto, un lago salato che detiene il record di punto più basso della terra, poiché si trova 428 m sotto il livello del mare. Bagnarsi nelle sue acque, ricche di minerali dai sorprendenti effetti benefici. Visita alla fortezza di Masada, costruita da Erode il Frande 2.000 anni fa e alle famose rovine e alla sinagoga. Masada offre una spettacolare vista sul deserto ed è un simbolo della resistenza ebrea contro i Romani.

Alla scoperta di Gerusalemme

Immancabile la visita alla capitale di Israele, Gerusalemme, considerata la Città Sacra per eccellenza. Un museo a cielo aperto da percorrere attraverso le sue vie dove riecheggiano i rintocchi delle chiese cristiane, i richiami dei muezzin musulmani e il caratteristico suono dello shofar proveniente dalle sinagoghe. Un luogo mistico e suggestivo, ricco di contrasti e contraddizioni.

Interessante esplorare le affollate vie dei Souq nel quartiere musulmano, tra i decadenti fasti dei palazzi rappresentativi dell’architettura Mamelucca. Il venerdì, l’ora del tramonto è lo scenario ideale per soffermarsi ad osservare i riti degli ebrei ortodossi dinanzi al Muro del Pianto, tutto ciò che resta del leggendario tempio di Re Salomone. Ma Gerusalemme riesce a rievocare la storia recente e purtroppo ricca di sofferenza. Non perdete quindi una visita allo Yad Vashem, l’ente nazionale per la memoria della Shoah, futuristico edificio oltre le mura della città vecchia.

IL TACCUINO DI AGENDA VIAGGI

Dove mangiare a Gerusalemme

ALI CARAVAN. Ali Caravan, nel cuore di Giaffa, offre indubbiamente uno dei migliori hummus della città: essenziale e molto spartano, offre solo 3 tipi di hummus accompagnati dalla classica pita e da cipolle crude da usare come cucchiaio.

HAKOSEM. Chiosco all’aperto nel centro della città, è qui che abbiamo mangiato il miglior kebab di tutta la vacanza. Eccezionale anche l’hummus classico di ceci e soprattutto i falafel (basta un sorriso e uno dei cuochi ve ne offrirà uno da assaggiare!).

DR. SHAKSHUKA. Suggestivo locale, di epoca ottomana e pieno di ninnoli e anticaglie. La shaskshuka è un piatto tipico a base di uova e pomodoro, solitamente servita direttamente in un tegame.

YOM TOV 30. Locale hipster vicino al Carmel Market, è perfetto per una colazione gustosa, una pausa caffè sfiziosa o un pranzo leggero a base di insalate e sandwich.

Dove dormire

Tel Aviv: Il Grand Beach Hotel Tel Aviv dispone di una cucina rigorosamente kosher serve una varietà di piatti israeliani e internazionali. Una ricca colazione a buffet e cena a buffet israeliano vengono serviti ogni giorno. La piscina panoramica e solarium offrono un luogo ideale per il relax

GerusalemmeIl Grand Court Hotel è un’opzione ideale per alloggiare nella parte vecchia di Gerusalemme. Una breve passeggiata di 15 minuti vi porterà a Cupola della Roccia. Gli chef creano i piatti freschissimi ad un ristorante spazioso lounge. Onsite è il bar dell’atrio dell’hotel.

INFO: Go 4 All

Tags: , ,