The CookBook l’esclusivo ricettario creato da Richard Ginori ed Alma

The CookBook l’esclusivo ricettario creato da Richard Ginori ed Alma. Per la gioia degli occhi e del palato

Scritto da Tiziano Argazzi on . Postato in Coppia, Famiglia, Food&Drink, Single

Gli chef docenti Alma, Bruno Ruffini, Fulvio Vailati Canta e Enrico Nativi, presentano sette interessanti ricette dedicate alla nuova collezione “Aria” della maison toscana icona del Made in Italy di eccellenza

Sesto Fiorentino. Toscana. Italia.
Richard Ginori ed Alma (la Scuola Internazionale di Cucina Italiana, fondata dal grande ed indimenticato Gualtiero Marchesi e che ha sede nella splendida Reggia di Colorno, nel cuore della food valley, in provincia di Parma), due eccellenze nei rispettivi settori, hanno realizzato   “The CookBook”, un interessante ricettario di una trentina di pagine con sette deliziose ricette realizzate da tre chef, docenti di cucina e pasticceria di Alma, sono una gioia per gli occhi e per il palato.  

Le ricette, sviluppate in esclusiva da Bruno Ruffini, Fulvio Vailati Canta ed Enrico Nativi, tre degli chef docenti di cucina e pasticceria di Alma, utilizzano prodotti stagionali, facilmente reperibili da fornitori locali. Come si è detto, sono sette le opere gastronomiche contenute nel ricettario. Lo chef Ruffini propone Carciofo ripieno di topinambur e gratinato all’acciuga, salsa alla mentuccia; Penne lisce, fave, guanciale e pecorino e Biancostato di manzo arrostito, radicchio di campo in agrodolce. Vailati Canta invece delizia gli occhi ed il palato con Insalatina di verdure primaverili con crema di ricotta di pecora e pane carasauGnocchetti di pane in brodo d’agnello e pompelmo rosa  e Shish kebab con salsa al kefir e scarola al limone. Il dessert, Charlotte al cioccolato, è preparato da  Enrico Nativi. Come è facile immaginare, ognuna è espressione armonica della filosofia degli chef: una costante ricerca di equilibrio tra materia prima, forma e gusto.

Le ricette del  The CookBook sono tutte ispirate dalla nuova collezione “Aria“, la proposta tableware (cioè il “set per apparecchiare la tavola”) di Richard Ginori con una spiccata vocazione modulare sintesi di movimento, leggerezza e innovazione. Ogni leccornia preparata dagli chef è abbinata ad un piatto di tale collezione, il più adatto per una ottimale presentazione in tavola.

ARIA CHEF-INSPIRED DESIGN

Aria, nata dalla collaborazione tra Richard Ginori e Alma, è versatile, multifunzione e pratica. È composta da cinque elementi polivalenti che uniti o capovolti, in un gioco perfetto di combinazioni, creano nuovi modelli capaci di rendere unica ogni portata. Con “Aria” si possono combinare table setting differenti e i pezzi della collezione di volta in volta possono trasformarsi da piatto a coperchio ad alzata. All’insegna del design bello e funzionale Aria, con una vocazione modulare, è studiata per diversi utilizzi ed è ideale per ottimizzare gli spazi. La collezione Aria è realizzata con una porcellana dalla formulazione fortemente innovativa Hyper*P, progettata a seguito di uno studio di oltre due anni nei laboratori della maison fiorentina.

Richard Ginori fondata nel 1735 è espressione d’eccellenza in Italia e nel mondo, nel settore dell’alta manifattura artistica della porcellana. La produzione avviene nello stabilimento di Sesto Fiorentino, attivo dal 1958 e tra i più prestigiosi opifici esistenti, che si ispira alla laboriosità delle botteghe di pittura rinascimentali. La sua produzione costituisce un vero e proprio punto d’incontro di saperi, lavoro, persone e creatività, dove l’immaginario prende forma quale testimonianza di una sola, straordinaria ossessione: la bellezza.

A giugno del 2014 ha riaperto lo storico negozio di via de’ Rondinelli 17/r a Firenze; il flagship store, che si sviluppa in una serie di stanze, riproduce l’accogliente e calda atmosfera di un’elegante casa, la casa Richard Ginori, una icona del Made in Italy e massima espressione dell’eccellenza del Belpaese nell’alta manifattura artistica della porcellana pura.

UN NUOVO PROGETTO CON TRE INIZIATIVE DIGITALI

Il ricettario rientra nel più ampio progetto Richard Ginori che prevede una serie di iniziative digitali quali You & Ginori, Ginori in Classe  e Designers in the Kitchen, create per dialogare con i follower fornendo al contempo contenuti molto forti in termini di creatività, arte, passione e soprattutto energia positiva. Progetti semplici, facilmente fruibili sul profilo Instagram di Richard Ginori, ricchi di contenuto ed entusiasmo, in un periodo dove ognuno di noi ha imparato a vivere piccole e grandi emozioni senza spostarsi dalle mura domestiche. Un modo creativo e innovativo per rimanere connessi, incontrarsi e continuare a fare il pieno di passione per l’arte e la bellezza in attesa di ripartire.

Ma vediamo in breve le tre iniziative digitali ricomprese nel progetto Richard Ginori. La prima, cioè You & Ginori, ha l’obiettivo di intrattenere, divertire e far viaggiare il pensiero in un momento in cui non è possibile muoversi. E’ volta a ingaggiare e dialogare con i numerosissimi followers attraverso IG Stories in cui raccontano, liberando la creatività, come trascorrono il loro tempo a casa durante un caffè, una cena, un aperitivo o una chiacchierata virtuale con gli amici insieme alle collezioni Richard Ginori.  La seconda, cioè Ginori in Classe, è l’iniziativa che tiene una piacevole e interessante compagnia in questo straordinario momento proponendo una video ricetta a settimana per cinque settimane con un grande ospite, lo chef Matteo Berti, reggiano classe ’74,  direttore didattico di Alma, punto di riferimento per docenti ed allievi. In occasione degli appuntamenti, lo chef Berti racconta su Instagram ricette semplici, tipiche del nostro Paese, da nord a sud,  basate su ingredienti stagionali per fare in modo che possano essere facilmente preparate facilmente anche a casa. Tre gli aspetti fondamentali che vengono proposti in questi viaggi di sapori: il primo, le tecniche, attentamente studiate e affinate dallo chef nel corso degli anni; il secondo,  gli ingredienti, scelti da negozi e fornitori di fiducia e infine il terzo, la bellezza che si ritrova nell’impiattamento finale, raffinato ed elegante, esaltato dalle varie collezioni Richard Ginori: Aria, Labirinto, Voliére, Oriente Italiano, Il viaggio di Nettuno, Babele, Magnifico e Contessa.

Infine Designers in the Kitchen  è l’iniziativa che prevede alcuni appuntamenti speciali con designers e architetti che hanno collaborato e che collaborano con la maison. Tra i primi appuntamenti in calendario: Luke Edward Hall, il poliedrico artista londinese, insieme al designer Duncan Campbell e Sabrina Bignami con Alessandro Cappellaro dello studio B Arch. I designers e architetti protagonisti degli appuntamenti mostreranno le loro ricette fatte con un pizzico di talento artistico in questo periodo straordinario. Richard Ginori visiterà le case dei protagonisti e mostrerà i loro luoghi intimi, come la cucina, accoglienti e gioiosi per essere anche più produttivi e più creativi. 

Per scaricare l’interessante ricettario basta entrare nel sito www.richardginori1735.com/it/aria e poi cliccare su “Scarica The CookBook”.

Tiziano Argazzi

Tiziano Argazzi

Ferrarese DOC e da tanto tempo appassionato di viaggi. Viaggiare è una passione nata decenni fa che non accenna a diminuire ……anzi. Grande è sempre la gioia di partire per una nuova destinazione con la consapevolezza che la vita è un viaggio e chi viaggia vive almeno due, tre, dieci, cento volte. Viaggiare è conoscenza e confronto con culture, ambienti e persone diverse e per questo è “gioia di vivere”. Altrettanto grande è il piacere di documentare con parole ed immagini quanto visto. Per tale ragione da alcuni decenni mi diletto a scrivere di viaggi, vacanze e tempo libero, inserendo anche suggerimenti enogastronomici. Fino ad oggi ho privilegiato quel bellissimo Paese che è l’Italia e l’Europa con alcune (poche) puntate oltreoceano. Il giornalismo di viaggio è diventato parte della mia vita ed ogni articolo l’occasione ed il modo piacevole per trasmettere al lettore tutte quelle emozioni che fanno parte di ogni destinazione visitata