“Saudade de Portugal”, il nuovo libro di Pietro Tarallo

“Saudade de Portugal”, il nuovo libro di Pietro Tarallo

Scritto da Redazione on . Postato in Cultura

Ritorna Pietro Tarallo con un suo nuovo libro dedicato al Portogallo o meglio alla Saudade de Portugal ossia a quel sentimento melancolico che è la nostalgia per un paese sospeso sull’Oceano Atlantico ai margini dell’Europa Occidentale. Da dove dal Quattrocento in poi partirono arditi navigatori alla conquista degli oceani e del mondo rendendo quel piccolo paese ricco e potente.

Milano, Italia.

Un paese fuori del tempo, fermo agli anni Quaranta del secolo scorso

Pietro Tarallo ha scoperto il Portogallo nel lontano 1969 quando il paese era avvolto dalla nebbia di un passato glorioso ed era sprofondato nell’oblio, dimenticato dai potenti del mondo e dal turismo. Un paese fuori del tempo, fermo agli anni Quaranta del secolo scorso, che era stato guidato dal dittatore António de Oliveira Salazar, signore assoluto dal 1932. La Rivoluzione dei garofani era ancora lontana e solo nel 1974 portò la democrazia.

Il Portogallo cambiò, ma rimase sempre fedele a se stesso, alle sue tradizioni, alla sua cultura, alla sua storia, alla sua bellezza. Giardino d’Europa conserva ambienti incontaminati, spiagge infinite, città stupefacenti per la presenza di palazzi e castelli impreziositi dai decori e dalle architetture dello stile manuelino, tardo gotico sontuoso e composito fiorito nel primo decennio del XVI secolo che incorpora elementi marinari come riferimento alle scoperte fatte in quegli anni dai navigatori portoghesi.

Saudade de Portugal non è una guida classica, ma una sorta di passe-partout…

Ma non solo. Anche cibi dai sapori inediti e vini generosi, tutti genuini che conquistano i palati dei più raffinati gourmand. Il fado la struggente e melanconica musica della saudade cantato ancora oggi in particolare nei locali di Coimbra, città della più antica università del paese, e Lisbona, immortalata dalle pagine di Fernando Pessoa e di Antonio Tabucchi.

Saudade de Portugal non è una guida classica, ma una sorta di passe-partout per entrare nello spirito di questa terra e dei portoghesi, riservati ma sempre sorridenti, schivi ma fieri, che per dire grazie sussurrano muito obrigado. Un libro da leggere come un avvincente romanzo.

Pietro Tarallo
Saudade de Portugal
Porto Seguro Editore
Collana Strada Facendo
175 pagg.
15 euro