Presentato "Re Noir", rosso di raro prestigio

Presentato “Re Noir”, rosso di raro prestigio

Scritto da Redazione on . Postato in Food&Drink

E’ il nuovo Pinot nero in purezza dell’azienda agricola Rebollini (oltrepò Pavese). Eloquente la dichiarazione di Gabriele Rebollini, titolare dell’azienda: “Abbiamo voluto consolidare il legame con la nostra terra, vocata all’allevamento di questo importante vitigno internazionale”.

Borgoratto Mormorolo (PV), Italia.
Terra di antiche tradizioni l’Oltrepo Pavese, terreno argilloso con insolite formazioni calcaree, gode di un microclima che influisce positivamente sulle caratteristiche dei suoi ottimi vini.
Non solo protagoniste le “bollicine”, ma anche importanti vini rossi, nel mitico Oltrepò Pavese! Se, infatti, il Pinot Nero dà prova della sua classe nella produzione di grandi spumanti, è anche vero che i rossi che se ne ottengono sono di raro prestigio. Per questo, l’Azienda Agricola Rebollini, una delle perle vitivinicole della regione, ha voluto affiancare alle proprie eccellenze spumeggianti il nuovo Re.Noir, un Pinot Nero in purezza, frutto della competenza e dell’esperienza dell’illustre enologo e agronomo Leonardo Valenti.

Proponendo il nostro Re.Noir, spiega Gabriele Rebollini, titolare dell’azienda (che due anni fa ha celebrato il mezzo secolo di attività), abbiamo voluto consolidare il legame con la nostra regione: una terra vocata all’allevamento di questo importante vitigno internazionale, che proprio sulle colline oltrepadane trova l’ambiente ideale per regalarci vini di valore assoluto”.

Re.Noir esordisce sulle tavole e sugli scaffali delle enoteche con l’annata 2016. Si tratta di un Pinot Nero di sorprendente intensità, piena espressione del terroir dal quale proviene. Vino complesso, fine ed elegante, al naso presenta aromi di fiori appassiti, sottobosco, terra e funghi, confermandosi in bocca con persistenza, sapidità, carattere.

Il Pinot Nero destinato a Re.Noir è allevato a cordone speronato con potatura corta (resa di 50 quintali di uva per ettaro) e con diradamento dei grappoli in agosto. La vendemmia 2016 è avvenuta nella prima decade di settembre, con una doppia selezione dei grappoli: dapprima sulla pianta e successivamente in cantina. La macerazione è durata due settimane, con ripetuti délestage. L’affinamento, al termine della fermentazione malolattica, è avvenuto per 12 mesi in botti di rovere francese e successivamente per 15 mesi in bottiglie coricate.

Fondata nel 1968, l’Azienda Agricola Rebollini ha 35 ettari di vigneti e una produzione annuale di circa 100 mila bottiglie. Oltre al nuovo Re.Noir la cantina propone una gamma di 16 etichette, suddivise in quattro linee: Bollicine, Superiore, “Base” e vini Speciali (Novello e Passito).

0Shares
0