OTTAVO GIORNO: PENISOLA DI OTAGO

Scritto da Pamela Cazzaniga on . Postato in On the road, viaggi senza barriere

nuova-zelanda-otago-706
Dal porto di Otago, formatosi all’ interno di un vulcano a cono, sono partita per una crociera a bordo della Monarch Cruise per godere del magnifico scenario dell’ omonima penisola e per ammirare la sua fauna.

Difficili da fotografare sono stati gli Albatros Reali del Nord che possono raggiungere una larghezza di tre metri ed una velocità di 100 km orari. Quella di Taiaora Head e’ l’ unica colonia di albatros sulla terraferma nel mondo.

Seconda tappa vicino ad una grande roccia nera e’ stata quella per vedere l’Otaria Orsina della Nuova Zelanda. Che tenere! E come sono lente nei loro spostamenti!

Pare che sia raro avvistare i pinguini blu, i più piccoli del mondo con una statura di appena 33 cm. Ho avuto la fortuna di vederne uno che nuotava in mare aperto confondendosi col colore delle acque.

La vegetazione attorno è sempre verde e rigogliosa. Su una parete rocciosa sperduta nella penisola ci erano sostati alcuni stormi di cormorani.

In alcuni punti il mare è stato molto mosso, ma la bravura del capitano ha permesso la riuscita della crociera, mentre il resto dello staff ci ha fornito comode giacche antivento e binocoli.

 

 

Pamela Cazzaniga

Pamela Cazzaniga

Solare, vivace ed esuberante ama da sempre le lingue e i viaggi. Vive in provincia di Lecco, vicina alla soglia dei 40 anni è da 18 su una sedia a rotelle a causa di un brutto incidente stradale. Dopo aver superato il trauma ha ripreso a girare il mondo e, sull’onda di questa grande passione, nel 2014, ha aperto un blog “ilmondodipamela.it” per stimolare i disabili a viaggiare. Felice di collaborare con Agendaviaggi che le permette di realizzarsi come donna, viaggiatrice ma soprattutto come disabile. Il suo motto è “crederci sempre arrendersi mai!”