La dolce primavera di Martesana Milano

Scritto da Redazione on . Postato in Appuntamenti, Food&Drink

Il nome della pasticceria Martesana evoca tutte le caratteristiche che ne hanno fatta un’icona della pasticceria milanese, e italiana. Oggi in occasione della primavera presenta colombe e uova pasquali, dai sapori freschi e leggeri.

Milano, Italia.
La Pasticceria Martesana celebra l’arrivo della primavera con nuovi dolci dai sapori freschi e più leggeri, colombe e uova pasquali. All’anteprima stampa sono state presentate: la torta perla, composta da più strati, al limone e cioccolato bianco, ricoperta da una glassa color avorio da cui prende il nome; la torta Duomo, con una corona di cannoncini, pensata come un omaggio a Milano per il cinquantenario della Pasticceria Martesana, venduta in scatole di latta e in limited edition. I cavalli di battaglia sono le colombe realizzate con una cura maniacale dal maestro pasticcere Enzo Santoro, dopo 48 ore di lavoro, le cui novità sono la colomba fiori di pesca, arancia e cioccolato. Per le uova di Pasqua sono stati scelti prodotti provenienti da piantagioni sostenibili, che non sfruttano l’ambiente; i cioccolati selezionati, sono delle “blended”di tre diversi continenti. Milano viene ancora una volta omaggiata con una tavoletta di cioccolato, bianco e fondente, “cesellata” seguendo il profilo dei moderni palazzi milanesi, da Gae Aulenti a City Life. Chocolate al Horno è il dolce che inaugura il progetto internazionale Milano Be My Guest che celebra l’amicizia fra il sopracitato Enzo Santoro e lo spagnolo Paco Torreblanca, che ha creato una torta al cioccolato “da viaggio” che si conserva fuori dal frigo e che è facilmente trasportabile.

Nata nel 1966 in Piazza Greco, la Pasticceria Martesana, consta di tre punti vendita e di laboratorio esterno: in via Cagliero, in via Paolo Sarpi e in piazza Sant’Agostino 7. In occasione della promozione dei prodotti dolciari primaverili, Stanislao Porzio, ideatore della manifestazione “Re panettone”, ha lanciato una petizione al presidente pro-tempore della Commissione Italiana presso l’Unesco per far riconoscere l’arte del Panettone e dei pasticceri di Milano Patrimonio immateriale dell’umanità Unesco. Un proposito encomiabile che esalta le tradizioni leggendarie di una città dal “coeur in man”.

Giuseppina Serafino