KYIV: UN LUNGO NATALE NEL CUORE D’EUROPA

Scritto da Lucrezia Della Volpe on . Postato in Destinazioni

A Kyiv la magica atmosfera natalizia è valorizzata dal ricco patrimonio artistico e culturale protetto dall’Unesco, che la rendono un vero gioiello a metà tra Oriente e Occidente.

 

Kyiv, Ucraina.
La tradizione vuole che le feste natalizie si trascorrano in casa, per condividere questo momento magico circondati dal calore degli affetti e da sapori già conosciuti. A volte, però, il Natale è il momento giusto per scoprire nuove tradizioni e allargare i propri orizzonti. L’atmosfera invernale e l’inizio del nuovo anno in Ucraina regalano emozioni difficili da dimenticare, che permettono di sentirsi al caldo di casa anche in un Paese straniero.

Nella capitale Kyiv, la magica atmosfera natalizia è valorizzata dal ricco patrimonio artistico e culturale protetto dall’Unesco, che la rendono un vero gioiello nel cuore dell’Europa. Il fiume Dnipro e i numerosi viali alberati che la attraversano fanno di Kyiv una città romantica, da scoprire con lunghe passeggiate tra parchi e monumenti.

Grazie ai numerosi parchi si è guadagnata il titolo di terza capitale più verde d’Europa, mentre le splendide cupole dorate delle svariate chiese e cattedrali l’hanno resa un vero e proprio tempio di culto a cielo aperto. Punto di incontro tra Oriente e Occidente, è da sempre meta importante per i fedeli provenienti da tutto il mondo: nel Medioevo il Pechersk Lavra, o Monastero delle Grotte, era considerato la “seconda Gerusalemme”. E’ questo il luogo dove nacque il Cristianesimo Ortodosso, un complesso di chiese e palazzi che svetta sul monte Berestov e domina dall’alto l’intera città sin dal 1051.

Tappa obbligatoria per visitatori e fedeli è senza dubbio la Cattedrale di Santa Sofia, tesoro dell’Ucraina e Patrimonio dell’Umanità. Oggi adibita a museo, non solo custodisce al suo interno preziosi mosaici e raccoglie numerose opere d’arte del Paese, ma regala anche a chi la osserva dall’esterno uno spettacolo suggestivo con le sue tredici cupole dorate, splendenti e orientaleggianti.

A Natale, si sa, la gioia dello shopping raddoppia: il piacere di fare compere si unisce a quello di trovare il regalo perfetto per i propri cari. Kyiv non delude nessuno: che siano prodotti di artigianato e articoli di lusso, tra boutique e mercati tradizionali il regalo perfetto è assicurato. Per chi è alla ricerca di nuove scoperte culinarie, oltre ai vari ristoranti e caffè d’epoca, il mercato Bessarabia offre percorsi gourmet all’interno di una splendida struttura in stile Liberty, dove assaporare formaggi, caviale e dolci della cucina locale.

Il Natale è il momento ideale per scoprire tutti i tradizionali sapori ucraini, proposti in occasione dei ricchi e prolungati banchetti. Tipicamente, il periodo di festeggiamenti comincia il 25 Dicembre in varie aree del Paese. Il calendario giuliano dei Cristiani ortodossi e greco-cattolici indica, invece, il 6 e 7 Gennaio come giorni di inizio delle lunghe festività, che termineranno il 19 Gennaio. Oltre ai Koliada, canti tradizionali eseguiti da bambini in abiti del folklore ucraino, e alle lunghe serate di divertimento trascorse in casa in cui si è soliti travestirsi da animali e fare scherzi in cambio di dolci e soldi, il periodo natalizio si caratterizza per le lunghe e laute cene della tradizione. La sera di Natale non può mancare la Sviata Vecheria, una cena di 12 portate, in onore degli apostoli, a base di pesce e di kutia, piatto tipico ucraino preparato con grano e miele, uva secca e noci.

L’hotellerie di lusso, tra cui spicca il Premier Palace Hotel, edificio del XX secolo e gioiello architettonico nel cuore della città, è un altro ottimo motivo per regalarsi un Natale a Kyiv e vivere l’avvolgente atmosfera natalizia di una delle più belle capitali europee.

 

Per info: http://www.ucraina.cc/kiev.html

 

Lucrezia della Volpe

Lucrezia Della Volpe

Lucrezia Della Volpe

Laureata in Economia ma fin da bambina appassionata di arte. Nei weekend liberi approfitta per fare le valigie e partire alla scoperta di posti nuovi. In alternativa, esce di casa con il naso all’insù, per guardare ogni giorno ciò che la circonda come se fosse la prima volta. Amante dei buoni sapori, condivide la sua passione per il cibo attraverso il food-blogging. Da sempre interessata al mondo della comunicazione, considera Milano il trampolino di lancio verso il suo futuro. Nonostante tutto, fatica ancora un po’ a vivere lontana dal mare e appena può scappa al sud: ad Aversa, città della Campania dove è cresciuta, o in Salento, la terra che considera la sua seconda casa.