Un Van Gogh che racconta al pubblico i passaggi fondamentali della sua vita, con un intenso flusso emotivo, proprio come un quadro, a forti pennellate.

“Io, Vincent VanGogh”, frammenti di vita del grande genio

Scritto da Redazione on . Postato in cinema

Un Van Gogh che racconta al pubblico i passaggi fondamentali della sua vita, con un intenso flusso emotivo, proprio come un quadro, a forti pennellate.

Una rappresentazione che va oltre la leggenda della malattia mentale e della complessa vita dell’artista. Un Van Gogh che racconta al pubblico i passaggi fondamentali della sua vita, con un intenso flusso emotivo, proprio come un quadro, a forti pennellate.

Milano, Italia.
Un monologo di grande intensità emotiva al Teatro Litta di MilanoIo, Vincent VanGogh” su progetto e regia di Corrado D’Elia, rappresentato dal 9 al 19 maggio 2019. Uno sguardo intenso fatto di parole su un artista che, per la sua genialità, ci ha insegnato ad osservare la realtà in maniera diversa. Un racconto che si configura come un intenso flusso emotivo che si compone dinanzi allo spettatore proprio come un quadro, a forti pennellate. Scorrono nella nostra mente frammenti di vita del pittore, dagli anni di Parigi, al rapporto epistolare con il fratello Theo, la vita ad Arles, la travagliata amicizia con Gauguin, il periodo in manicomio, e il profondo mistero che avvolge la sua tragica scomparsa.

Ci affascinano i colori dei suoi dipinti che continuano ad ammaliarci e a raccontarci la sua incompresa umanità. Così come colpivano le luci che irradiavano il bravissimo attore e il palcoscenico, proprio come una sorta di quadro vivente impreziosito da alcune musiche che sottolineavano i toni emotivi delineati, a volte leggeri, altre volte dirompenti come la vena artistica di VanGhog. Il pubblico ha applaudito in maniera molto calorosa la performance come se avesse offrire idealmente un tributo allo sfortunato artista, fatto rivivere con questo originale spettacolo coraggiosamente messo in scena.

Teatro Litta
corso Magenta 24
20123 Milano
T 02 80.55.882

Giuseppina Serafino