Il viaggio sostenibile? Sempre di più un’esperienza di arricchimento personale

Il viaggio sostenibile? Sempre di più un’esperienza di arricchimento personale

Scritto da Redazione on . Postato in Alberghi e Spa, Destinazioni

Beyond Green riporta una serie di proposte per i viaggiatori (di tutte le età) che desiderano esplorare il mondo in modo più consapevole e sostenibile.

Milano, Italia.

Protagonista è il viaggio sostenibile, che diventa sempre di più un’esperienza di arricchimento personale. Sono infatti sempre più persone nell’era del viaggio contemporaneo che cercano esperienze dove la priorità è il rispetto della natura, adottando un approccio a favore della tutela del pianeta e delle comunità locali.

Costas Christ: i viaggi possano migliorare il mondo attraverso un impatto positivo su luoghi e persone

Il viaggio sostenibile abbraccia con gratitudine e rispetto le esperienze che celebrano la natura, la cultura e le comunità locali. Beyond Green crede che i viaggi possano migliorare il mondo attraverso un impatto positivo su luoghi e persone, creando connessioni tra ospitalità autentica, vacanze straordinarie e attenzione per il pianeta.” Dichiara Costas Christ, esperto globale in materia di sostenibilità e direttore esecutivo di Beyond Green.

Esempi di queste incredibili realtà sono la Lagoon School organizzata da The Brando nella Polinesia francese o l’iniziativa di riforestazione in Ruanda presso il Wilderness Safaris Bisate Lodge.

A seguire i resort e lodge Beyond Green in tutto il mondo, per viaggiatori pronti ad esplorare una vacanza sostenibile.

Lezioni speciali alla Lagoon School di The Brando (Tetiaroa, Polinesia francese): sullo splendido atollo privato di Tetiaroa, nella Polinesia francese, il resort propone ai bambini tra 6 e 12 anni l’opportunità di frequentare la Lagoon School durante il soggiorno. Accompagnati da una guida naturalistica della Tetiaroa Society, i bambini possono diventare ambasciatori della natura ed esplorare la biodiversità della regione grazie al programma didattico. Le attività includono: esplorazione dei coralli, scoperta delle piante e incontri con gli abitanti della barriera corallina, tra cui diverse specie di pesci, tartarughe marine, delfini e balene.

Riconnettersi con la natura e la vita delle piante al Wilderness Safaris Bisate Lodge (Volcanoes National Park, Ruanda): accanto al Volcanoes National Park del Ruanda, questo eco-lodge unisce la possibilità di partecipare a trekking alla scoperta di gorilla e scimpanzé, un sogno per molti viaggiatori, e di conoscere da vicino una visione pionieristica della riforestazione e della collaborazione con la comunità locale per rigenerare l’habitat dei gorilla di montagna. Grazie a questo programma sono stati piantati  finora oltre 40.000 alberi nativi della zona, con un impatto straordinario sulla flora e la fauna uniche dell’area circostante. L’agronomo residente del lodge offrirà agli ospiti un giovane albero indigeno da piantare in loco, fornendo poi le coordinate GPS dell’albero per seguirne i progressi.

I bambini diventano ranger in erba al Vermejo, a Ted Turner Reserve (Raton, New Mexico, USA): il resort, che si estende su 550.000 acri a cavallo tra New Mexico e Colorado, e le dimensioni di un parco nazionale, è un vero parco delle meraviglie privato all’insegna della wilderness. A disposizione dei bambini tante attività all’aperto, tra cui rintracciare e riconoscere le orme degli animali selvatici, imparare tutto sugli insetti, fare equitazione e geocaching, e creare con la natura. Le famiglie possono dare un contributo ai progetti di recupero degli argini fluviali e partecipare ad eco-tour guidati per saperne di più sui programmi di tutela del Vermejo, che comprendono anche la reintroduzione del bisonte americano e della trota golarossa del Rio Grande nella riserva.

Incontrare le famiglie nomadi e scoprire il programma di allevamento del mastino tibetano al Three Camel Lodge (South Gobi, Mongolia): in una zona remota all’interno del vasto deserto dei Gobi della Mongolia, questo lodge di lusso ha lanciato una collaborazione in materia di conservazione con il progetto no profit Mongolian Bankhar Dog. Questo progetto mira a tutelare il mastino tibetano, una razza unica originaria del luogo, oltre a sostenere la tutela del leopardo delle nevi riducendo i motivi di contrasto tra i nomadi mongoli e gli animali selvatici. Gli ospiti possono esplorare l’iniziativa di allevamento, conoscere i due cani residenti del lodge e visitare una delle famiglie di nomadi che si occupano di addestrare i cuccioli a diventare pastori e a proteggere il bestiame locale.

Scoprire il mondo della api a Borgo Pignano (Volterra, Italia): all’interno di una caratteristica tenuta biologica di 750 acri in Toscana, il Borgo è un modello di agricoltura rigenerativa in tema di autosufficienza e del vivere naturale. Gli ospiti possono scoprire l’apicoltura e i metodi locali per estrarre miele e cera, raccogliere erbe e fiori selvatici accompagnati dall’erborista residente e scoprire come questi ingredienti naturali sono utilizzati nei prodotti e nella cucina dell’hotel.

INFO 

Per maggiori informazioni su Beyond Green o per prenotare questi hotel, visitate www.staybeyondgreen.com