Il Carnevale di Ermatingen: “l’ultimo Carnevale del mondo”

Il Carnevale di Ermatingen: “l’ultimo Carnevale del mondo”

Scritto da Redazione on . Postato in Appuntamenti, Famiglia, Weekend

Il Carnevale di Ematingen (18-22 marzo) prende il nome dallo scazzone, il più popolare dei pesci che popolano le acque del lago di Costanza, il “Groppenfasnacht”, un pesce di 10-15 cm pescato solo in questa zona. Mentre un’antica tradizione, che risale al lontano marzo 1415, durante il Concilio di Costanza, narra che papa Giovanni XXII trovasse qui rifugio e ricompensasse gli abitanti del luogo con la concessione di poter celebrare “l’ultimo carnevale del mondo” quando tutti, altrove, facevano penitenza.

Ermatingen, Canton Turgovia, Svizzera.
Il paese di Ermatingen in Turgovia, che si distingue per la sua tranquillità e la suggestiva bellezza tipica delle cittadine situate sui laghi, ha un protagonista assoluto, il Carnevale dello scazzone ossia “Groppenfasnacht”, il più tardivo della Svizzera, e “l’ultimo carnevale del mondo” poiché si svolge tre settimane prima di Pasqua. È un’usanza che combina tre ricorrenze: la festa dei pescatori, la festa di primavera e il carnevale. Il momento clou della manifestazione è il corteo, che si tiene ogni tre anni, «dello scazzone» (Groppenumzug): 1200 partecipanti sfilano nelle strade del paese davanti ad almeno 15 000 spettatori. Il corteo è aperto da uno scazzone di dimensioni gigantesche, dietro il quale seguono gruppi di pescatori in abiti tradizionali, carri con motivi primaverili, personaggi fiabeschi, gruppi carnascialeschi e guggen. Durante lo spettacolo al pubblico sono offerti filettini di pesce fritto e vino bianco della regione. Fa da cornice al corteo una festa popolare che dura più giorni, con una serata carnascialesca cui partecipano i ristoranti del posto e il tradizionale Lumpenball (ballo in maschera).

Fra le leggende popolari sull’origine di questo carnevale, la più plausibile sembra essere quella che riconduce l’evento a una festa di primavera dei pescatori di Ermatingen. Nessun’altra cittadina della Svizzera vanta una tradizione di pesca antica come quella della località turgoviese, un tempo famosa per la pesca del Gangfisch, un particolare tipo di coregone che vive nel Lago di Costanza (Coregonus macrocephalus o exiguus). Le reti da pesca e le chiatte nere da cui venivano gettate erano chiamate Segi, e i pescatori Segimanne. Questa pesca tradizionale praticata a Ermatingen è nel frattempo scomparsa.

Il Carnevale di Ematingen resta un’occasione festosa per visitare in un periodo in cui il turismo è meno presente, l’intera zona del Lago di Costanza, tra dolci colline e bellissime località rivierasche.

Info:
Groppenfasnacht
MySwitzerland
Ermatinger Groppenfasnacht


0Shares
0