Uno dei trekking più famosi d’Europa che attraversa la Corsica da nord a sud. Un percorso di quasi 200 chilometri tra montagne, laghi e borghi incastonati tra le rocce.

GR20: ATTRAVERSO LE MONTAGNE DELLA CORSICA

Scritto da Eva D'Onofrio on . Postato in Coppia, Destinazioni, Itinerari, Single, Sport & Viaggi

Uno dei trekking più famosi d’Europa che attraversa la Corsica da nord a sud. Un percorso di quasi 200 chilometri tra montagne, laghi e borghi incastonati tra le rocce. La meta perfetta per tornare a viaggiare dopo i mesi di lockdown.

Corsica, Francia.
Il Sentier de Grande Randonneé 20, detto anche GR20, è un trekking itinerante che attraversa l’intera isola della Corsica da Nord-Ovest a Sud-Est. I suoi paesaggi mozzafiato insieme alla sua difficoltà elevata lo hanno reso uno dei trekking più ambiti dagli escursionisti di tutta Europa. Il cammino parte da Calenzana, attraversa l’intera catena montuosa della Corsica e arriva a Conca, un grazioso borgo arroccato tra i monti.

Generalmente il percorso viene suddiviso in 13-15 tappe, alcune sono più impegnative di altre a causa della presenza di vie alpinistiche o alti dislivelli. Ma questo trekking non è frequentato solo da escursionisti esperti. Infatti, il percorso può essere diviso in due parti intervallate dal piccolo borgo di Vizzavona, le tappe a Sud hanno una difficoltà minore, attraversano terreni più dolci intervallati da foreste selvagge e possono essere percorse anche da escursionisti di livello intermedio. In molti punti, il sentiero devia verso paesini più a valle, in questo modo anche i meno esperti potranno affrontare una tappa di questo magico percorso nel corso di una singola giornata.

Al termine di ogni giornata di cammino è possibile fermarsi in rifugi completamente immersi nella natura come quello di Ciottulu à i Mori dal quale si gode di una vista meravigliosa sul monte Paglia Orba e sulla valle del Golu. Queste baite sono il luogo ideale dove alloggiare e rifocillarsi, garantiscono inoltre un servizio di affitto tenda o piazzola su prenotazione. Questi luoghi si trovano spesso nelle vicinanze di ruscelli o piccole pozze d’acqua dove fare un bagno in totale relax ed eliminare così la stanchezza accumulata durante la giornata di trekking.

Il GR20 è una meta obbligatoria per chi vuole mettersi alla prova con un trekking impegnativo e variegato ma anche per chi vuole semplicemente passare una giornata a stretto contatto con la natura. Una delle caratteristiche salienti di questo percorso è sicuramente l’enorme varietà di panorami da ammirare; il paesaggio passa dalle verdi vallate sconfinate fino alle alte cime rocciose con pareti affacciate sul vuoto. Si incontrano tratti dove predomina la vegetazione tipica della macchia mediterranea ma anche sentieri che ricordano l’ambiente alpino del Nord Italia.

Ma non è finita qui! Laghi cristallini dalle mille sfumature sono disseminati lungo il percorso. A volte basta aggirare una parete rocciosa per ritrovarsi di fronte a specchi d’acqua incastonati nel granito come nel caso di Lac du Capitellu e Lac du Melo (1711 metri) raggiungibili scendendo un sentiero roccioso nei pressi di Punta a e Porte (2225 metri). Ruscelli serpeggiano spesso vicino ai sentieri e non è raro incontrare gruppi di escursionisti che si immergono nelle acque ghiacciate durante una sosta.

Ad accompagnare questi paesaggi mozzafiato non può mancare il buon cibo locale. Nei rifugi si possono gustare alcuni tra i migliori piatti tipici corsi. Tra questi bisogna nominare prima di tutto il figatellu, una salsiccia di fegato al vino dal gusto incomparabile. C’è poi il brocciu, un formaggio fresco tipico delle zone montane con un odore davvero caratteristico. E per rifocillarsi dopo una lunga escursione non si può che assaggiare la gustosa pulenta alle castagne accompagnata spesso da agnello o carne di selvaggina. Infine, per concludere il pasto, bisogna assolutamente provare il mirto, tipico liquore locale.

La Corsica è un paese ricco di bellezze naturali da scoprire passo dopo passo. Questo trekking racchiude alcuni dei paesaggi più suggestivi dell’isola e rappresenta un punto di incontro per escursionisti e amanti della natura. È un percorso ricco di magia in grado di regalare momenti indimenticabili a chiunque si avventurerà tra queste montagne incontaminate.

Testo e foto Eva D’Onofrio
Autrice del sito Raianaraya

Tags: , ,

Eva D'Onofrio

Eva D'Onofrio

Abruzzese di nascita e laureata in Tecnologie per la Conservazione e il Restauro a Venezia, è una ragazza curiosa e sempre in cerca di nuove esperienze. Il suo percorso di studi le permette di essere sempre aggiornata sulle novità scientifiche in ambito artistico. Grandissima amante della natura, va in montagna fin da bambina e continua a seguire questa passione scrivendo articoli sulle sue esperienze ad alta quota. Il suo sogno è vivere viaggiando, esplorare ogni angolo del pianeta e conoscere nuove culture. Al momento scrive articoli per Agenda Viaggi e per un blog dedicato alle esperienze nella natura, Raianaraya.