Franco Maria Ricci, presenta: "LE BELLE POSTE, Palazzi storici delle Poste Italiane"

Franco Maria Ricci, presenta: “LE BELLE POSTE, Palazzi storici delle Poste Italiane”

Scritto da Redazione on . Postato in Cultura

In occasione dei 160 anni dalla nascita delle Poste Italiane, Franco Maria Ricci Editore presenta il volume che celebra il dinamismo e la monumentalità degli edifici fulcro della vita cittadina italiana per oltre un secolo.

Milano, Italia.

Poste Italiane, fulcro della vita cittadina dell’intero Paese

In occasione dei 160 anni dalla nascita delle Poste Italiane, la ristampa del volume LE BELLE POSTE. Palazzi storici delle Poste ItalianeeditoFranco Maria Ricci torna a dare spazio ai meravigliosi edifici commissionati appunto dalle Poste Italiane, fulcro della vita cittadina dell’intero Paese per oltre un secolo e importanti testimonianze di quella fase di transizione a cavallo tra XIX e XX secolo che ha portato alla costituzione delle nostre metropoli contemporanee.  

Il dinamismo dell’epoca moderna, fatto di incessanti corrispondenze e inedite trame di relazioni e poteri

Questi palazzi, realizzati tra la fine dell’Ottocento e il secondo dopoguerra, raccontano infatti delle grandi trasformazioni tecnologiche e sociali avvenute in Italia e dello sforzo, da parte di tutti i progettisti, ingegneri, designer e artisti coinvolti, di coniugare tali cambiamenti con la monumentalità e la rappresentatività richieste dall’embrionale Stato unitario. Il dinamismo dell’epoca moderna, fatto di incessanti corrispondenze e inedite trame di relazioni e poteri, si nasconde dietro le imponenti facciate dei palazzi postali, sede di raccordo, dal punto di vista architettonico, tra innovazione edilizia e permanenza del tessuto storico cittadino.

L’evoluzione dell’architettura italiana

Una storia che parla di importanti cambiamenti anche all’interno della cultura architettonica italiana, con esiti significativi negli anni ’30 del Novecento, quando la nascita e lo sviluppo dello stile Razionalista provoca la contrapposizione tra istanze tradizionaliste, reazionarie e moderne. È grazie a queste correnti che hanno visto la luce gli edifici postali, contributi rilevanti allo sviluppo dell’architettura fra le due guerre.

Elementi fondamentali del tessuto delle nostre città

Nonostante l’attività degli uffici postali sia mutata con il passare del tempo, il fascino di questa sfida e di queste costruzioni monumentali restano tutt’oggi inalterati e la ristampa del volume LE BELLE POSTE. Palazzi storici di Poste Italiane, la cui prima edizione risaliva al 1996, consente di conoscerne la storia – come elementi fondamentali del tessuto delle nostre città – e di ammirarne le prospettive, le facciate, gli interni. 

Tavole e disegni d’epoca che accompagnano il lettore attraverso una straordinaria scoperta

Accanto all’introduzione della presidente di Poste Italiane, Maria Bianca Farina, ai saggi degli studiosi Giuseppe Strappa e Giorgio Di Giorgio, il volume ospita una scheda approfondita per ciascun edificio, oltre ad un ricco repertorio di immagini firmate da eccellenti fotografi come Luciano Romano, Giovanni Ricci-Novara e Massimo Listri, tavole e disegni d’epoca che accompagnano il lettore alla scoperta di questa incredibile rassegna dedicata ai palazzi storici delle Poste Italiane.