FORMENTERA: LA PERLA DELLE BALEARI

Scritto da Pamela Cazzaniga on . Postato in viaggi senza barriere

ape-in-spiaggia-350Formentera è un’isola vivace, sbarazzina e incontaminata con un mare incantevole che non ha nulla da invidiare a quelli dei Tropici.  Meta evergreen da scegliere almeno una volta nella vita! Il simbolo dell’isola è il geco, che lo si trova raffigurato un po’ ovunque. Le sue spiagge sembrano distese di borotalco e le sue acque turchesi attirano ogni anno migliaia di turisti da tutta l’Europa. Nei mesi estivi infatti la popolazione cresce a dismisura.

LE SPIAGGE PIU’ BELLE
Ses Illetes, situate nel punto più a nord dell’isola. In questa zona si trovano chioschi, ristoranti, amache, ombrelloni ed anche sport acquatici
Cala Soana, piccola ma molto caratteristica da cui si può ammirare la vicina Ibiza
– Llevant, situata nella zona di levante, come indica il nome. La più grande per estensione
– Espalmador, isoletta di pochi km quadrati separata 150 metri circa da Formentera.

Purtroppo è davvero difficile accedere alle spiagge con la sedia a rotelle: alcune passerelle di legno sono state posizionate sulla sabbia per facilitare la percorribilità delle carrozzine ma l’ingresso è stato bloccato con dei paletti per evitare di entrare col motorino. Un disabile può superare questa barriera solo con l’aiuto di qualcuno. Vi assicuro che la fatica sarà ripagata dalla bellezza di questi luoghi!

Imperdibile il tramonto sul mare sorseggiando la sangria del chiringuito più vicino. Sant Francesc Xavier, il principale nucleo urbano dell’isola, ha una piazzetta dominata da una chiesa del XVIII secolo che in passato aveva la funzione di fortezza per difendersi dagli attacchi dei pirati. I tre fari che simboleggiano l’isola sono: Es Cap de la Mola, Es Cap de Barbarie e il faro del porto di La Savina.

Dove dormire
Hostal Tahiti, nella centralissima Es Pujols di fronte all’omonima spiaggia. Completamente attrezzato per ospitare disabili, con accesso alla piscina e alla vasca idromassaggio esterne. Si tratta di un hotel eco-friendly, in perfetto equilibrio tra tradizione e modernità. Il trattamento è di pernottamento e prima colazione/brunch prolungata fino alle ore 12.

Dove mangiare
Ristorante CanaPepa, sulla piazza di Sant Francesc. E’ gestito da italiani ed è molto conosciuto. Cucina di livello, ambiente curato e accogliente. Menù con tutti i prodotti del territorio.

ristorante-Conopepa-700
Can Dani è un ristorante stellato con la possibilità di scegliere un menù degustazione ispirato dalla mano della Chef Ana Jiménez. Sulla strada che porta al faro della Mola.

Can-Dani-700

L’aperitivo
10.7 griffato Patrizia Pepe, a Platja de Migjorn le serate di  mercoledì e domenica. Mentre il lunedì e giovedì sera è in voga il chiringuito Amore e Iodio sulla spiaggia di Es Calò. Per tutte le altre sere il Lucky, sempre a Platjia de Migjorn, ambiente rilassato e musica da brividi!

 

Pamela Cazzaniga

Pamela Cazzaniga

Solare, vivace ed esuberante ama da sempre le lingue e i viaggi. Vive in provincia di Lecco, vicina alla soglia dei 40 anni è da 18 su una sedia a rotelle a causa di un brutto incidente stradale. Dopo aver superato il trauma ha ripreso a girare il mondo e, sull’onda di questa grande passione, nel 2014, ha aperto un blog “ilmondodipamela.it” per stimolare i disabili a viaggiare. Felice di collaborare con Agendaviaggi che le permette di realizzarsi come donna, viaggiatrice ma soprattutto come disabile. Il suo motto è “crederci sempre arrendersi mai!”