Gli spettacoli che si possono vedere a Milano e dintorni nel secondo mese del VentiVenti, cercando di dividerli per genere (molto opinabile la sottostante divisione, ma giusto per dare un’idea).

FEBBRAIO A TEATRO

Scritto da Alfredo Rossi on . Postato in Appuntamenti, cinema

Gli spettacoli che si possono vedere a Milano e dintorni nel secondo mese del VentiVenti, cercando di dividerli per genere (molto opinabile la sottostante divisione, ma giusto per dare un’idea)

Milano, Italia.

QUELLI CLASSICI

I PROMESSI SPOSI ALLA PROVA

Foto Noemi Ardesi

Teatro Franco Parenti, Sala Grande, dal’11 al 23 febbraio
Riproposta, per la regia di Andrée Ruth Shammah, che del Parenti è anche direttrice artistica, del testo di Giovanni Testori che rilegge a modo suo l’opera di Alessandro Manzoni “I promessi sposi alla prova”. Perché oggi questo testo? È la stessa Shammah a spiegarlo: “Testori e Manzoni hanno ancora tanto da dare in termini di poetica e di bellezza. Ci sono dei testi che diventano molto importanti da riproporre sia per il pubblico che li vedrà sia per i giovani che li percorreranno sulla scena”.
Orari
Lunedì riposo; martedì e venerdì ore 20; mercoledì ore 19,45; giovedì ore 19; sabato ore 20,30; domenica ore 16,15
Prezzi
I settore intero 38€; II e III settore intero 30€, under26/over65 18€, convenzioni 21€; IV settore intero 21€, under26 13€, over65 15€, convenzioni 21€; Last Minute under26 10€
Info: www.teatrofrancoparenti.it

VERSO TEBE (variazioni su Edipo)
Teatro Elfo Puccini, Sala Fassbinder, dal’11 febbraio all’1 marzo
In prima nazionale va in scena il mito di Edipo, che da oltre 2000 anni autori di ogni forma d’arte hanno ripercorso e cercato di approfondire, capire, spiegare. Ferdinando Bruni e Francesco Frongia presentano così questo nuovo lavoro: “La tragedia sembra inattuale nel nostro patinato mondo occidentale, dove la luce della razionalità, il ghigno dell’ironia, lo sbadiglio del benessere hanno da tempo domato le belve della paura trasformandole in ansia, depressione, stress. Ma se spingiamo lo sguardo al di là dei nostri sempre più scricchiolanti confini, appena fuori dalle nostre rassicuranti certezze, il respiro gelido e antico della tragedia ci ricorda quanta poca parte del mondo ci appartenga davvero”. In scena quattro attori e un coro.
Orari
Lunedì riposo; dal martedì al sabato ore 21; domenica ore 16,30
Prezzi
Intero 33 €; martedì posto unico 22€; under25 e over65 17.50€; under18 13.50€; scuole 12€
Info: www.elfo.org


DOLORE SOTTO CHIAVE e SIK-SIK L’ARTEFICE MAGICO
Teatro Franco Parenti, Sala AcomeA, dal 12 febbraio all’1 marzo
Due atti unici dovuti al grande Eduardo De Filippo. Nel primo racconta il tema della morte, da lui affrontato in tante sue opere, in chiave seria, semiseria o addirittura comica: da “Requie a l’anema soja”, a “Napoli milionaria”, fino al parodistico funerale dell’ultimo suo lavoro, “Gli esami non finiscono mai”. Un uomo scopre che la moglie è morta da tempo, mentre la sorella gli diceva che era malata e per questo inavvicinabile. E nasce il conflitto: la vita per essere vera, e non artefatta, deve passare attraverso tutto, anche il dolore.
Sik-sik in napoletano significa magro magro ed è il soprannome di un illusionista maldestro e squattrinato che si esibisce in teatri di infimo ordine insieme con Nicola, che gli fa da spalla. Una sera questi non si presenta e Sik-Sik decide di sostituirlo con Rafele, uno sprovveduto capitato lì per caso a teatro. Con il ripresentarsi di Nicola poco prima dello spettacolo e con il litigio delle due “spalle” del mago, i numeri di prestigio finiranno in un disastro e l’esibizione si rivelerà tragica per il finto mago, ma di esilarante comicità per il pubblico.
Orari
Lunedì riposo; martedì e venerdì ore 20,30; mercoledì’ ore 19,15; giovedì ore 20; sabato ore 21; domenica 15,45
Prezzi
Prime file intero 38€; platea intero 30€, under26 15€, over65 18€, convenzioni 21€; galleria intero 21€, under26 13€, over65 15€, convenzioni 21€; Last Minute under26 10€
Info: www.teatrofrancoparenti.it


LA COSCIENZA DI ZENO
Teatro San Babila, dal 14 febbraio all’1 marzo
In prima nazionale, sulle tavole del San Babila la riduzione di La coscienza di Zeno, il grande classico di Italo Svevo. Zeno, interpretato da Corrado Tedeschi, sotto la giuda dell’analista, ripercorre i momenti più importanti della sua esistenza. Ciò che nel romanzo è affidato alla scrittura di un diario, sul palcoscenico diventa rievocazione concreta, così che gli spettatori sono invitati ad assistere a una sorta di seduta psicoterapeutica aperta. Con le armi dell’ironia, Zeno mette a nudo la vita di “un uomo che inciampa continuamente nella vita” cercando di trovare l’origine della sua inettitudine e del suo costante senso di inadeguatezza, dal difficile rapporto con il padre alle complesse relazioni con l’universo femminile, a causa delle quali si trova da una parte ad avere come moglie una donna per cui non prova nessuna attrazione, dall’altra a inseguire costantemente passioni fugaci, per non parlare poi degli antagonisti che finiscono per diventare amici, fino all’ossessivo obiettivo del liberarsi dal vizio del fumo. Si ride, ma anche si riflette.
Orari
Da venerdi 14 a domenica 23: sempre alle 20.30, tranne domenica e mercoledì alle 15.30. Sabato 22 doppia replica alle 15.30 e alle 20.30; dal 27 febbraio al 1 marzo: sempre alle 20,30 tranne domenica alle 15.30
Info: www.teatrosanbabila.it


SCENE DA FAUST
Piccolo Teatro Grassi, dal 18 febbraio all’1 marzo
Con quest’opera Federico Tiezzi segna una nuova tappa della sua ricerca artistica. Dopo “Freud e l’interpretazione dei sogni” e dopo “La Signorina Else” e “Antigone, con “Faust” di Goethe il regista torna a riflettere su un tema a lui caro: la crisi dell’io nel suo rapporto con la realtà. La figura del medico e mago cinquecentesco, che aspira alla totalità della conoscenza e all’eterna giovinezza e che, per ottenerle, è disposto a vendere la propria anima al diavolo, è divenuto parte dell’immaginario collettivo della cultura occidentale, oltre che simbolo della crisi della coscienza e dell’anima dell’uomo contemporaneo.
Marcoledì 19 febbraio, ore 17, al Chiostro Nina Vinchi (via Rovello 2 ), la compagnia incontra il pubblico.
L’ingresso è gratuito previa prenotazione su www.piccoloteatro.org
Orari
martedì, giovedì e sabato, ore 19.30 (salvo giovedì 20 febbraio, ore 15, pomeridiana per le scuole); mercoledì e venerdì ore 20.30; domenica ore 16. Lunedì riposo.
Prezzi
Platea 33 €,balconata 26 €


DON CHISCIOTTE
Teatro Manzoni di Milano, dal 27 febbraio al 15 marzo
Partito nel novembre 2019, dopo aver toccato decine di città in tutta Italia, arriva a Milano (e poi sarà a Roma) il Don Chisciotte di Miguel Cervantes, interpretato da Alessio Boni e Serra Yilmaz. E chi non ricorda Don Chisciotte, che a cavallo del suo Ronzinante va in giro affrontando i mulini a vento, spinto da un alito di follia. Ma dice Boni: “Chi è pazzo? Chi è normale? Forse chi vive nella sua lucida follia riesce ancora a compiere atti eroici. Di più: forse ci vuole una qualche forma di follia, ancor più che il coraggio, per compiere atti eroici… Gli uomini che, nel corso dei secoli, si sono affidati al sogno, alla fantasia, all’immaginazione sono stati spesso considerati “pazzi”. Salvo poi venir riabilitati dalla Storia stessa. Dopotutto, sono proprio coloro che sono folli abbastanza da credere nella loro visione del mondo, da andare controcorrente, da ribaltare il tavolo, che meritano di essere ricordati in eterno: tra gli altri, Galileo, Leonardo, Mozart, Che Guevara, Mandela, Madre Teresa, Steve Jobs e, perché no?, Don Chisciotte”.
Orari
Feriali ore 20,45, domenica ore 15,30
Prezzi
Poltronissima Prestige € 35,00, poltronissima € 32,00, poltrona € 23,00, poltronissima under26 € 15,50
Info: www.teatromanzoni.it/manzoni/


L’UOMO, LA BESTIA E LA VIRTU’
Teatro Fontana, 20-21-22-23 febbraio
Questa commedia, un classico di Luigi Pirandello, ha compito lo scorso anno i 100 anni dal debutto, eppure rimane fresca, comica e tragica. E attualissima. La storia. Il trasparente signor Paolino, professore privato, ha una doppia vita: è l’amante della signora Perella, moglie trascurata di un capitano di mare che torna raramente a casa, ha un’altra donna a Napoli ed evita di avere rapporti fisici con la moglie, usando ogni pretesto. La tresca potrebbe durare a lungo e indisturbata ma, inaspettatamente, la signora Perella rimane incinta e Paolino è costretto dunque ad adoperarsi per gettare la sua amante fra le braccia del marito, studiando tutti i possibili espedienti. Il caso è drammatico, perché il Capitano Perella si fermerà in casa una sola notte e poi resterà lontano almeno altri due mesi…
Orari
Giovedì-sabato ore 20,30; domenica ore 16; venerdì 21 matinée per le scuole ore 10
Prezzi
Intero 21 €; giovedì sera 17 €; Convenzioni 17 €; Over65/Under14 10 €; Under26 15 €; gruppi scuola/matinée 9 €
Info: www.teatrofontana.it


LA TRAGEDIA DEL VENDICATORE
Piccolo Teatro Strehler, dal 22 al 28 febbraio
Salutato nella scorsa stagione da un successo straordinario di pubblico e di critica, torna in scena “La tragedia del vendicatore”, lo spettacolo con cui il regista britannico Declan Donnellan ha fatto riscoprire all’Italia l’autore barocco inglese Thomas Middleton (contemporaneo di Shakespeare), che tra ironia, intrighi, congiure e travestimenti, qui racconta la storia di una sanguinaria vendetta in una corte italiana del Seicento, ma spaventosamente contemporanea. Donnellan punta i riflettori sull’ironia “nera”, sul paradosso che avvolge i personaggi, valorizzando, anche grazie a una divertente chiave “pulp” e a una colonna sonora travolgente, le straordinarie consonanze del testo originale con il nostro presente. Dopo le recite milanesi, lo spettacolo sarà in tournée a Londra, a Madrid e a Sceaux (Francia) fino al 2 aprile
Orari
Martedì, giovedì e sabato ore 19.30; mercoledì e venerdì ore 20.30; domenica ore 16.
Prezzi
Platea 40 €, balconata 32 €
Info: www.piccoloteatro.org

UCCELLI
Teatro Menotti, Via Menotti, Milano, dal 26 febbraio all’8 marzo
Più classico di così… Il testo di partenza di questa commedia è del poeta ateniese Aristofane, che lo scrisse nel 414 avanti Cristo. A quel tempo (ma pare oggi) guerre e scontri ideologici avevano reso la vita impossibile e Aristofane si inventa un immaginario luogo tra terra e cielo, lontano da noie e dispiaceri, una città che rinnovi la perduta età dell’oro, quando gli uccelli erano sovrani di una patria dolce e materna, senza leggi né violenza. Ed è qui che i due cittadini ateniesi Pisetero ed Evelpide cercheranno di arrivare per dare un cambiamento sostanziale alla propria vita. In scena una compagnia di giovani interpreti che restituisce la forza comica e le emozioni della straordinaria e controversa opera del grande poeta ateniese. Spiega il regista Emilio Russo. “Per il racconto/viaggio dei due “profughi” alla ricerca della città e della vita ideale utilizzeremo diversi linguaggi, dal teatro d’ombre, al canto, alla musica, al movimento all’interno di una scenografia che richiama gli spalti di un teatro antico”.
Orari
Martedì, giovedì e venerdì ore 20.30; mercoledì e sabato ore 19.30; domenica ore 16.30; lunedì riposo.
Prezzi
Intero 20.00 € + 1.50 € prevendita; ridotto over65/under14 15.00 € + 1.50 € prevendita.
Info: www.teatromenotti.org

IN ROSA

LA MERDA


MTM Teatro Leonardo, 14 e 15 febbraio
Dopo i sold out delle due passate stagioni, “La Merda” torna al Teatro Leonardo per il terzo anno consecutivo. “La Merda” è la drammatica e a volte rivoltante confidenza pubblica di una giovane donna “brutta” che tenta con ostinazione, resistenza e coraggio di aprirsi un varco nella società delle Cosce e delle Libertà. E che non ha paura di mettersi a nudo. Con questa pièce Silvia Gallerano, che ne è l’unica interprete, ha girato il mondo (da Londra a Vancouver, da Adelaide a Berlino) registrando da nove anni consecutivi il tutto esaurito ovunque. Per la sua interpretazione “straordinaria, sublime e da strapparti la pelle di dosso” ( così ha scritto il quotidiano The Guardian) Silvia Gallerano è la prima attrice italiana ad aver vinto il The Stage Award for Acting Excellence.
Orari
Ore 20,30
Prezzi
Intero 30 €, Under30 e Over 65 15 €, Scuole di teatro e università 15 €
Info: https://www.mtmteatro.it/


…MENTRE RUBAVO LA VITA
Teatro Manzoni di Monza, 14 febbraio
In scena Monica Guerritore e Giovanni Nuti: i due artisti cantano, accompagnati da una band di quattro elementi, gli appassionati, dolorosi e ironici versi della grande Alda Merini. Dopo essere andata in scena col musical End of the Rainbow dedicato a Judy Garland, Monica Guerritore stupisce ancora una volta il suo pubblico con un’ora appassionante di immagini, parole, musica e passione. «Nessuna donna resta indifferente davanti alla forza, all’energia libera, vitale, colorata, sensuale di Alda Merini», dice Guerritore. «La musica di Nuti rende travolgenti i suoi testi. Io stessa ne rimango stupita ogni volta. Al pubblico piacerà enormemente: ballerà, riderà e piangerà insieme a noi!».
Orari
Ore 21
Info: http://www.teatromanzonimonza.it/


DARLING
Teatro Franco Parenti, dal 14 al 23 febbraio
Scritto e interpretato da Sara Bosi, con la supervisione artistica di Pierfrancesco Savino, “Darling” mette in scena quattro storie di quattro donne diverse per sogni ed età: la prima è una bambina-ragazza innamorata dell’amore. La seconda è una giovane “già anziana” che capisce la sua incapacità esistenziale quando è forse troppo tardi. La terza donna affronta ansie e disillusioni scottanti di un amore finito per la volontà di chissà chi. E la quarta è arrabbiata, triste, stanca. Le sue domande sono sincere, ma non riesce a darvi risposta, logorata dal bisogno di dare un volto a chi ieri, oggi e domani le procura dolore. Ma non vuole condannare, vuole solo essere ascoltata.
Orari
Venerdì 14 ore 21:00; sabato 15 ore 21:30; domenica 16 ore 17:15; martedì 18 ore 21:00; mercoledì 19 ore 21:00; giovedì 20 ore 20:00; venerdì 21 ore 21:00; sabato 22 ore 21:30; domenica 23 ore 17:15
Prezzi
Intero 15€; under26 13€; over65 15€; last minute under26 – 10€
Info: www.teatrofrancoparenti.it


IL JAZZ È DONNA
Piccolo Teatro Strehler, lunedì 24 febbraio
Per il terzo anno consecutivo nell’ambito della rassegna “Jazz al Piccolo-Orchestra senza confini”, giunta alla ventiduesima edizione, è proposta la serata del jazz al femminile, occasione per scoprire proposte contemporanee attraverso “l’altra metà del suono”, ormai diventata una realtà rilevante non solo qualitativamente, ma anche numericamente, nel quadro della scena musicale nazionale. Con la Civica Jazz band si esibiranno sei soliste ospiti: Caterina Crucitti, bassista elettrica funky-blues con importanti collaborazioni all’attivo. La diciassettenne Camilla Rolando, giovane talento della tromba che guarda con attenzione alla tradizione moderna del jazz. Helga Plankensteiner, al sax baritono, attiva da anni con proprie formazioni e progetti, che coinvolgono nomi di spicco della scena musicale europea. Laura Fedele, piano e voce, figura di riferimento nella vocalità jazzistica italiana. Eleonora Strino, giovane astro della chitarra da cui trae virtuosismi di stampo boppistico. E la pianista Aisha Ruggeri, con la sua musica intensa e ricca di colore. Ogni musicista porterà un brano, di propria composizione o parte del repertorio internazionale del jazz – arrangiato per big band – e lo eseguirà come solista in seno all’orchestra. Un concerto che offre un panorama stilisticamente eterogeneo della scena al femminile del jazz italiano.
Orari
ore 21
Prezzi
Posto unico 18 €
Info: www.piccoloteatro.org

MUSICA E BALLETTO


IL GUARDIANO E IL BUFFONE OSSIA RIGOLETTO (che ride e che piange)


Teatro Franco Parenti, Sala Grande, 15 e 17 febbraio
Opera kids, tratta dal “Rigoletto” di Giuseppe Verdi, adatta a bambini dai 3 ai 6 anni. Certo, i più piccoli non sono “spaventati” dall’opera lirica, ma anzi sono affascinati dalla musica e dai costumi. Un’operazione culturale e di… semina molto interessante che diventa piacevole per i più piccoli e non solo visto che il pubblico è invitato a cantare e a interagire con chi è sul palco: un pianista, un cantante e un attore e… tanti giocattoli che sembrano avere un’anima.
Orari
Sabato 15 ore 16,30: lunedì 17 ore 9,30 e ore 11,30
Prezzi
Gruppi scolastici: intero 8€ + prev., intero più incontro in classe 10€ + prev.
Famiglie: bambino 8€ + prev., genitore 10€ + prev.
Info: www.teatrofrancoparenti.it


TANGO Y AMOR
Teatro Manzoni di Milano, 17 febbraio
Tango Fatal è una compagnia internazionale di tango diretta da Guillermo Berzins, ballerino e coreografo argentino di fama mondiale, che coinvolgerà il pubblico nello spettacolo “Tango y Amor”, assieme alla sua sensuale ballerina dalla grande capacità tecnica e interpretativa Marijana Tanasković. Lo spettacolo, di forte impatto emotivo, fa rinascere e vivere sul palcoscenico le sensuali e misteriose atmosfere di Buenos Aires. L’orchestra dal vivo Corazon de Tangodal fa vivere le romantiche e drammatiche note dei più celebri tanghi, coniugando i ritmi di diverse epoche tanguere.
Orari
ore 20,45
Prezzi
Prestige € 31,00; poltronissima € 27,00; poltrona € 20,00; under26 € 19,00
Info: www.teatromanzoni.it/manzoni/

TUTU
Teatro Menotti di Milano, dal 21 al 23 febbraio
La compagnia dei Chicos Mambo, torna in Italia, dove l’anno scorso furono costretti a interrompere la tournée nel nostro Paese per il furto degli abiti di scena e ora ripartono da Milano con questo spettacolo che è un mix energetico di ballo, acrobazia, capacità di prendersi in giro, divertendo il pubblico. I sei interpreti, sei ballerini, in fantastici abiti di scena, reinterpretano i tanti mondi della danza: da quella classica tipo “Il lago dei cigni” (ma abbigliati come candide paperette) alle classiche ballerine dei carillon, dalla ginnastica artistica di Nadia Comaneci al tango, dalle majorettes con i loro pompon perfino alla “haha”, la danza maori resa famosissima nel mondo dalla squadra di rugby degli All Blacks, che la interpretano prima di scendere in campo e di darsi botte da orbi cercando di segnare, o non far segnare, una meta. Sono più di quaranta i quadri interpretati che offrono allo spettatore un momento di gioia adrenalinica che contagia sia il pubblico amatoriale che quello più esperto ed esigente.
Orari
Venerdì ore 20,30; sabato ore 19,30; domenica ore 16,30
Prezzi
Intero 20.00 € + 1.50 € prevendita; ridotto over65/under14 15.00 € + 1.50 € prevendita
Info:
www.teatromenotti.org


IMPEGNO CIVILE


CABARET SACCO & VANZETTI

Foto Luca Del Pia Piccola


Teatro Filodrammatici di Milano, dal 18 al 23 febbraio
L’immigrazione, il pregiudizio razziale, la giustizia sono temi sempre attuali che scuotono le coscienze ancora oggi. Racconta la storia dei due anarchici italiani immigrati negli Stati Uniti negli anni dieci del secolo scorso e transitati da Ellis Island (come tanti giovani oggi emigrano dai loro Paesi e transitano da Lampedusa), condannati poi alla sedia elettrica, vittime di un processo farsa e di un vero e proprio crimine giudiziario. Attraverso gli strumenti del teatro, il linguaggio del cabaret, gli sketch e i canti, la compagnia sottrae questa storia alle trappole della retorica e la restituisce al piano godibile del mito e della verità.
Orari
mar., giov. e sab. ore 21; mer. e ven. ore 19.30; dom. ore 16
Prezzi
Intero: 22€, ridotto convenzionati 18€, ridotto under30 16€, ridotto over65 e under18 11€
Novità:
giovedì 15 €
Info: www.teatrofilodrammatici.eu


PAOLO BORSELLINO. ESSENDO STATO
Teatro Elfo Puccini, Sala Bausch, dal 18 al 23 febbraio
Torna a Milano questo intenso monologo, scritto e interpretato da Ruggero Cappuccio. Giovanni Falcone viene ucciso il 23 maggio 1992, nell’attentato di Capaci. Paolo Borsellino 57 giorni dopo di lui, in via D’Amelio, a Palermo. Proprio su via D’Amelio, o meglio sull’ultimo secondo di vita di Paolo Borsellino, il 19 luglio del 1992, si concentra il testo di Cappuccio che dilata questo minimo residuo di tempo in un intenso monologo. Il giudice disteso sull’asfalto dubita di essere già morto e dubita di essere ancora vivo. In questa dimensione di lucidità entrano i sogni, l’infanzia, la giovinezza, l’amore di Borsellino per la sua Sicilia aspra e luminosa, per la sua famiglia e per chi ha cercato di proteggerlo e sta morendo con lui. Ma c’è anche l’amico Giovanni Falcone, dall’adolescenza fino all’ultimo abbraccio nel giorno di Capaci. E c’è la denuncia della solitudine in cui i due magistrati sono stati lasciati.
Orari
Mar-Sab: 19:30; dom: 15:30
Prezzi
intero 33 €; martedì posto unico 22 €; rid. under25 anni e over65 anni 17.50 €; under18 13.50 €; scuole 12 €
Info: https://www.elfo.org/


STELLA D’AFRICA. L’INCREDIBILE STORIA DI LUCIANO VASSALLO
Nuovo Teatro Ariberto di Milano, 15 e 16 febbraio, 21 e 22 febbraio
Luciano Vassallo, cresciuto nella miseria tra le strade di Asmara, vive fin da subito il dramma del doppio razzismo: in quanto meticcio viene discriminato sia dai bianchi sia dagli autoctoni (etiopi ed eritrei). Per i primi non è abbastanza bianco, per i secondi non è abbastanza nero. Poi riesce a entrare in una squadra di calcio. Il suo talento innato gli permette in poco tempo di scalare posizioni nel calcio etiope e di arrivare a indossare la maglia della Nazionale, che grazie ai suoi gol arriva alla finale di Coppa d’Africa. Poco prima della finale, però, interviene la politica: la Federazione etiope fa sapere all’allenatore della squadra che Vassallo non può giocare quella partita perché, in caso di vittoria, non sta bene che sia un meticcio ad alzare al cielo la Coppa. L’allenatore cede, ma il resto della squadra no: se non gioca Vassallo, non giocheranno nemmeno loro. Vassallo giocherà la finale e l’Etiopia vincerà quella che a oggi è rimasta la prima e unica Coppa d’Africa della sua storia. Ma dopo per evitare guai peggiori Vassallo deciderà di abbandonare il suo Paese in clandestinità, attraversando il deserto anche a piedi per lunghi tratti. In modo rocambolesco riesce a raggiungere Roma dove si costruirà una seconda vita.
Orari
Sabato 15 e 21 ore 20,45, domenica 16 e 22 ore 16,30
Prezzi
Intero 15€, gruppi 7,50€
Info: http://home.nuovoteatroariberto.it/


MONDO GIOVANI


PER STRADA

Foto Tommaso Le Pera


Teatro Franco Parenti, Sala tre, dal 13 febbraio all’1 marzo
Una produzione Teatro Franco Parenti. Un affresco divertente, e insieme tragico, dei trentenni di oggi, incapaci di trovare una collocazione nella vita e convinti dell’impossibilità di cambiarla. In una sera d’inverno sotto una fitta nevicata due ragazzi infreddoliti si incontrano casualmente per strada. Paul, cresciuto tra agi e vizi, sta per sposare, per volere della famiglia, una donna che non ama. Jack, povero e abbandonato da tutti, è deciso a farla finita. I due iniziano a fare amicizia e scoprono la possibilità di unire le proprie esistenze infelici alla ricerca di una consolazione e di un cambiamento esistenziale.
Orari
Martedì ore 19,30; mercoledì ore 20,15; giovedì ore 20,30; venerdì ore 21; sabato ore 20; domenica ore 16,45; lunedì riposo
Prezzi
Intero 25€; under26/over65 15€; convenzioni 18€; last minute under26 10€
Info: www.teatrofrancoparenti.it


MAI GENERATION
MTM Teatro Litta, dal 18 al 20 febbraio
“Mai generation” è uno spettacolo che vuole parlare al mondo degli adolescenti e al loro naturale desiderio di cambiamento. Tutto si svolge all’interno di una scuola occupata dove i ragazzi possono sentirsi improvvisamente adulti, cittadini del proprio mondo e responsabili delle proprie scelte. Immerso nel presente con tutte le sue contraddizioni, il racconto prende a tratti la strada del confronto generazionale con la stagione del 68: mentre i ragazzi di quegli anni reclamavano il bisogno di uscire da rigidi schemi sociali, gli adolescenti di oggi si sentono in bilico tra aspettative (proprie, collettive e genitoriali) e mancanza di prospettive. Tra votazioni, slogan e proteste emerge il mondo quotidiano dell’adolescenza fatto di paure, slanci, imbarazzi e nuove scoperte.
Orari
Da martedì a giovedì ore 20,30
Prezzi
Intero 25€, Convenzioni 20€, Under30/Over65 15€, Scuole di teatro e Università 15€
Info: https://www.mtmteatro.it/


PER RIDERE (e pensare…)


PAPER CUT


Teatro Gerolamo, 15 e 16 febbraio
In arrivo da Israele per la prima volta nel nostro Paese (e in italiano) “Paper cut”, un racconto surreale, imprevedibile e profondamente umano, nel quale si fondono linguaggi diversi: teatro di figura, recitazione, canto, teatro d’oggetti, trattati con fantasia inesauribile e uno straordinario senso dell’umorismo. Regista, attrice, cantante e burattinaia, Yael Rasooly, interprete e autrice dello spettacolo, è nata nel 1983 a Gerusalemme. Ha avuto inizialmente una formazione da cantante lirica e poi ha studiato scenografia a Londra. Ha cominciato a sviluppare il suo personalissimo linguaggio teatrale alla Scuola di Teatro Visuale di Gerusalemme, dove si è specializzata in regia, teatro di figura e scenografia, diplomandosi cum laude. Dal 2006 crea i suoi spettacoli che ha presentato nei più importanti festival indipendenti d’Europa, Stati Uniti, Sud America ed Estremo Oriente.
Orari
Sabato ore 20; domenica ore 16
Prezzi
Da 10 a 25 €
Info: http://www.teatrogerolamo.it/


DRAGPENNYOPERA
MTM Teatro Leonardo, dal 20 al 23 febbraio
È l’alba. Nel cortile di un carcere, un plotone di vedove attende l’esecuzione del bandito Macheath. Polly, Peachum, Jenny, Lucy, Tigra: donne che tradiscono, che lottano, donne che si usano a vicenda. Cuori neri dalla nascita o anneriti dalla vita, che pulsano vitali in uno scenario desolato. Saranno loro a dare vita a questa storia: una storia di amore, morte, sesso e soldi. Macheath è l’unico uomo, il bandito, l’eterno assente, e suscita in questi cuori neri sentimenti assoluti. Lo spettacolo è ispirato a “The Beggar’s Opera” di John Gay, commedia musicale scritta nel 1728, in cui l’autore miscelava la musica colta e la canzone da osteria, adattando canzoni già note al pubblico. Allo stesso modo le Nina’s Drag Queens attingono al repertorio della musica contemporanea e lo reinventano all’interno di un cabaret agrodolce, sotto il segno di un umorismo amaro e politicamente scorretto.
Orari
Da giovedì a sabato ore 20:30, domenica ore 16:30
Prezzi
Intero 25€, Intero giornata di debutto 15€, convenzioni 20€, Under30/Over65 15€, Scuole di teatro e Università 15€
Info: https://www.mtmteatro.it/


RIDING TRISTOCOMICO
MTM Teatro Leonardo, martedì 25 febbraio
Il Rìding Tristocomico è il reading show di Arianna Porcelli Safonov che porta in scena i propri monologhi satirici. Una selezione di racconti, sempre diversi, tratti dal blog umoristico di Madame Pipì https://madamepipi.wordpress.com/ e dai libri pubblicati da Arianna (Fottuta Campagna, Storie di Matti; Fazi Editore). Questo il Rìding: un format che propone la defibrillazione mentale attraverso il sorriso intelligente. La scaletta è in continua evoluzione; un Rìding non è mai uguale all’altro e soprattutto vuol far tornare la speranza anche al pubblico più scettico, anche a coloro che pensano di avere solo due possibilità: la fuga del cervello o la fuga sul divano di casa.
Orari
martedì ore 20,30
Intero 25€, Intero giornata di debutto 15€, convenzioni 20€, Under30/Over65 15€, Scuole di teatro e Università 15€
Info: https://www.mtmteatro.it/


TRASCENDI E SALI
Teatro Elfo Puccini, Sala Shakespeare, dal’11 al 23 febbraio
Trascendi e sali: a metà tra un consiglio e un comando. O forse una constatazione dovuta a una esperienza vissuta o solo un pensiero da sviluppare o da racchiudere all’interno di un concetto più complesso. Perché, in fin dei conti, Bergonzoni in tutto il suo percorso artistico, che in questi anni l’ha portato oltre che nei teatri, nei cinema e in radio, nelle pinacoteche, nelle carceri, nelle corsie degli ospedali, nelle scuole e nelle università, sulle pagine dei giornali, nelle gallerie d’arte e nelle piazze grandi e piccole, è diventato un ‘sistema artistico’ complesso che produce e realizza le sue idee in svariate discipline, per metabolizzare tutto e ripartire da un’altra parte.
E tutto questo aggiunge un’ulteriore, ovvia, complessità a un autore che, anche in questo suo quindicesimo spettacolo, non ha rinunciato alla matrice comica, mai satirica.
Orari
Da martedì a sabato ore 20,30; domenica ore 16; lunedì riposo
Prezzi
Intero € 33, martedì posto unico € 22, rid. under25 over65 € 17.50 / under18 € 13.50 / scuole € 12
Info: https://www.elfo.org/

Alfredo Rossi

Alfredo Rossi

Milanese di nascita, monzese di residenza, sono sposato e ho quattro figli e cinque nipoti: Sebastiano, Irene Lola, Isabella, Sergio e, arrivata da pochissimo, Corallo. Giornalista professionista, ho lavorato a Il corriere dei ragazzi, Max, Sale & Pepe, Chi (quando si chiamava ancora Noi), Donna Moderna, Sorrisi & Canzoni, Io Donna, Novella 2000, Sette. Ho scritto centinaia di sceneggiature per fumetti e fotoromanzi. Appassionato di teatro, lo frequento molto, sia sulle poltroncine rosse da spettatore sia sulle tavole del palcoscenico come... attore. Mille interessi, nessuno mai approfondito in modo sistematico, forse perché non amo la routine. Il mio motto? "La vita è bella, ma può sempre diventare ancora più bella”