Estate 2022, le 11 imperdibili proposte in Western Australia

Le 11 imperdibili proposte in Western Australia

Scritto da Redazione on . Postato in Destinazioni, Itinerari

Finalmente si riparla di vacanze, soprattutto quelle a lungo raggio, ed era ora, dopo il lungo periodo di chiusure e restrizioni che hanno limitato le possibilità di scelta riguardo le nostre destinazioni. Si riapre l’ampia scelta sul lunghe distanze, dopo le ultime due estati di impossibilità di ingresso ai visitatori internazionali, anche il Western Australia può nuovamente essere scelto dai turisti italiani come meta per le ferie estive. Un meraviglioso territorio che si estende per circa un terzo dell’Australia si fa ancora più invitante grazie al volo diretto stagionale di Qantas che collegherà direttamente Roma e Perth con un volo di 15 ore e 45 minuti, senza alcuno scalo, dal 23 giugno al 6 ottobre 2022.

Australia.

Sicuramente per chi voglia recarsi in Australia durante l’estate italiana, da giugno ad agosto, va segnalato che è un’ottima scelta, lo Stato australiano attraversa intanto il proprio periodo invernale, ma con ottime temperature oltre che variabili a seconda della regione di riferimento: da un clima di tipo mediterraneo a sud a temperature tropicali a nord. Dal mese di settembre lo Stato inizia invece a passare verso l’invitante stagione primaverile.
A seguire le 11 proposte per una destinazione affascinante, dove trovare le più svariate opportunità.

GIUGNO

1. Raccolta dei tartufi nel South West

Appuntamento ricorrente con la natura ed i suoi doni stagionali, da giugno a settembre, si apre la stagione dei tartufi nel South West.

Per celebrare questo momento speciale che vede protagonista una delle prelibatezze più preziose del mondo culinario, nel weekend dal 24 al 26 giugno si tiene il Truffle Kerfuffle, a Manjimup, terra di produzione di circa il 90% dei tartufi neri australiani. L’evento prevede una “caccia al tartufo”, assaggi e occasioni di incontro con chi produce e coltiva questi ricercati funghi.

2. South West: avvistamento delle megattere

Sempre durante il mese di giugno, e fino ad agosto, nella regione del South West, e in particolare nell’area di Albany, è possibile anche avvistare le megattere che percorrono le loro tratte migratorie verso nord in cerca di acque più calde per dare alla luce i propri piccoli.

LUGLIO

3. Fioritura dei fiori selvatici lungo la Coral Coast

L’area regionale della Coral Coast vanta oltre 12.000 specie di fiori selvatici e circa la metà di queste possono essere trovate unicamente in Western Australia. Quest’anno la loro caleidoscopica fioritura è attesa tra la fine del mese di luglio e inizio ottobre.

L’area della regione maggiormente interessata dalle fioriture si trova a circa 1 ora e 45 minuti di auto a nord di Perth e comprende in particolare le cittadine di Dandaragan, Badgingarra, Eneabba, Carnamah, Coorow, Three Springs, Mingenew, Mullewa ed i loro dintorni. È possibile partire alla scoperta di queste meravigliose distese variopinte attraverso sentieri immersi nella natura, tour e diverse attività che accompagnano anche alla scoperta della storia di questi piccoli paesi dell’interno.

4. Nuotare con le megattere o con lo squalo balena nella Coral Coast

Se siete amanti degli animali e vi affascina l’idea di avvicinarli per conoscerli meglio, il periodo tra luglio e ottobre è perfetto per nuotare con le megattere che popolano le acque della Coral Coast durante la loro migrazione in questi mesi dell’anno. Se preferite rimanere all’asciutto, potete anche optare per uno dei tour di whale watching disponibili, per avere la possibilità di avvistarle e osservarne i movimenti tra le onde. Ogni anno sono circa 40.000 gli esemplari che migrano lungo la costa del Western Australia.

Fino a fine luglio nella Coral Coast, ed in particolare a Ningaloo, potrete inoltre provare l’esperienza irripetibile di nuotare con il pesce più grande del mondo, lo squalo balena. Ningaloo Reef è uno dei pochi posti al mondo in cui ogni anno si ha la certezza della sua presenza e detiene attualmente il più alto tasso di sessioni di nuoto e di interazione con questi animali del tutto innocui per l’uomo.

Durante tutto l’anno in questa zona potrete anche vedere le elegantissime mante, le tartarughe, i leoni marini, i dugonghi ed i delfini e, da luglio ad ottobre, le orche.

5. Esperienze enogastronomiche con l’evento annuale Cabin Fever Festival di Margaret River: nella regione vinicola del Western Australia

Se nella vostra vacanza ideale non possono mancare il buon cibo ed il buon bere, allora la destinazione che fa al caso vostro sarà la regione del South West e, in particolare, la zona di Margaret River, famosa per la sua eccellente produzione di vino ed i suoi itinerari enogastronomici tra cantine e ristoranti per tutti i gusti.

Un soggiorno in questa regione nel mese di luglio vi darà la possibilità di prendere parte ad uno degli eventi più attesi dell’anno, il Cabin Fever Festival. L’edizione 2022 si terrà dal 15 al 24 luglio, e ospiterà oltre quaranta eventi capaci di intrattenere e deliziare gli ospiti attraverso esperienze enogastronomiche con proposte culinarie e selezioni di vino locali, degustazioni, abbinamenti e musica dal vivo per celebrare la stagione invernale australiana ed i suoi piccoli piaceri. I biglietti saranno in vendita a partire dal 13 aprile.

AGOSTO

6. “Staircase to the moon”, l’incredibile effetto ottico delle scalinate verso la luna

“Staircase to the moon” è un suggestivo fenomeno naturale che crea l’illusione ottica di una scalinata tra la luna e la terra, dovuta al particolare riflesso della luna piena sulla bassa marea.

Questo fenomeno è visibile per buona parte dell’anno, da marzo a ottobre, in circa 3 giorni specifici al mese. I luoghi migliori dove godere di questo affascinante spettacolo della natura sono le coste delle regioni di Pilbara e Kimberley, nel nord dello Stato.

7. 9 agosto: Giornata Mondiale dei Popoli Indigeni

Il 9 agosto si celebra la Giornata Mondiale dei Popoli Indigeni, proclamata dall’ONU nel 1994 per celebrarne e tutelarne la diversità, i diritti e l’identità.

Approfittiamo dunque di questa ricorrenza per andare a fondo e conoscere le particolarità, la storia e le affascinanti tradizioni dei popoli indigeni del Western Australia. In tutto il territorio, dalla zona costiera a quella urbana, dall’outback agli sconfinati parchi nazionali, potrete prendere parte ad una delle numerose esperienze proposte dalle comunità aborigene locali che abitano queste terre da oltre 50.000 anni. Molti di questi tour (sono più di 100 gli operatori che propongono questo tipo di esperienza) includono itinerari a piedi in alcuni dei luoghi più suggestivi dello Stato, accompagnati dai racconti delle guide aborigene sui loro valori, le leggende o sull’uso di piante e fiori in ambiti come la medicina tradizionale e la nutrizione, oltre al loro significato culturale.

Le guide potranno poi insegnarvi come svolgere alcune attività quotidiane secondo le usanze dei popoli indigeni, nel completo rispetto della natura, o a suonare il caratteristico didgeridoo e ad apprezzarne il suono ancestrale dalle profondità di una caverna. Per un’esperienza completamente immersiva, potete optare per un soggiorno in un campeggio gestito da comunità locali in terre aborigene.

SETTEMBRE

8. I fiori selvatici del Golden Outback

I viaggiatori che decidono di viaggiare nel mese di settembre potranno godere della stagione primaverile australiana che, nella regione del Golden Outback, si traduce in ampie distese di colorati boccioli in piena fioritura. L’inizio della fioritura avviene solitamente a partire da metà agosto nelle aree di Gascoyne Murchison e Wheatbelt e trovano il massimo picco nella zona sud del Fitzgerald River National Park e nei parchi nazionali nei pressi di Esperance.

Alcune delle specie che troviamo in queste zone variano dalle orchidee, all’elegante Verticordia, particolarissimi “fiori piuma” che possono avere diversi colori, fino a originalissimi fiori endemici bassi e disseminati in gruppi che hanno forma di una ghirlanda (il nome ufficiale è Lechenaultia macrantha).

9. Vita da spiaggia: nuotare a Cable Beach

Cable Beach è una delle spiagge più rinomate del Western Australia. Ci troviamo nella regione settentrionale del Kimberley, a Broome, dove in questo periodo dell’anno le temperature sono gradevoli e dove non faticherete a trovare uno spazio tutto per voi lungo gli oltre 22km di spiaggia a disposizione.

Con la fine di settembre termina anche il periodo generalmente consigliato per nuotare nelle acque che lambiscono questa incantevole spiaggia: oltre a non essere abitate dalle meduse che solitamente sono presenti nei mesi estivi australiani, solamente da maggio a settembre le spiagge sono presidiate dai bagnini che ne controllano la sicurezza e delineano le aree più adatte per i bagnanti.

Il periodo è anche ottimale per godere di magnifici tramonti sull’Oceano Indiano, magari in sella ad un cammello per un’esperienza indimenticabile.

10. Partecipare al Festival della Perla a Broome

Il mese di settembre tradizionalmente determina anche la fine della stagione di raccolta delle perle, quando la fortuna degli allevatori è ormai decretata. Per celebrare questo momento, a Broome si tiene ogni anno il “Festival della Perla” o “Shinju Matsuri”.”. Spettacoli, eventi ed iniziative di diverso genere racconteranno questo mondo di madreperla dal 20 agosto al 4 settembre 2022.

11. Happy Birthday, Quokka!

Rottnest Island è un piccolo paradiso raggiungibile con un breve tragitto in traghetto da Perth o da Fremantle. Sull’isola risiedono i Quokka, piccoli marsupiali che si sono aggiudicati l’appellativo di “animali più felici della Terra” per la loro simpatica espressione. La primavera australiana rappresenta il momento dell’anno più adatto per fare conoscenza con l’animale diventato simbolo dell’isola, perché proprio in questo periodo i piccoli cuccioli di Quokka sono pronti ad uscire dai marsupi delle mamme che li hanno accolti e protetti nei sei mesi precedenti.

Proprio per celebrare questo momento, a settembre a Rottnest Islands si festeggia il compleanno di tutti i Quokka (sull’isola sono quasi 10.000!). Ogni sabato del mese si tengono eventi di intrattenimento con musica e dj set, workshop e diverse iniziative dedicate. Nelle edizioni precedenti sono inoltre state proposte offerte esclusive, tra cui viaggi gratuiti per l’isola per i bambini sotto ai 12 anni di età.
Photo © Tourism Western Australia