DA GIOTTO A GENTILE, PITTURA E SCULTURA IN MOSTRA A FABRIANO

Scritto da Redazione on . Postato in Appuntamenti

Fabriano, Italia.
Circondata dalle cime dell’appennino umbro-marchigiano, a pochi chilometri dal confine con l’Umbria, unica città italiana assieme a Bologna a essere inserita nel Progetto Città Creative dell’UNESCO, Fabriano ospita, fino al 30 novembre 2014, la mostra “Da Giotto a Gentile, pittura e scultura a Fabriano fra Due e Trecento”.

Pinacoteca-Moljoli-chiostro-Foto-di-Laura-Pavoni-mostra-da-giotto-a-gentile-700

Le opere, oltre un centinaio, sono esposte presso la Pinacoteca Civica Bruno Molajoli e in tre chiese del circuito urbano, la Chiesa di Sant’Agostino, quella di San Domenico e la Cattedrale di San Venanzio. Si va dal San Giovanni Battista di Giotto, precursore e iniziatore della rivoluzione rinascimentale, alla Madonna dell’umiltà di Gentile, caposcuola del Gotico Internazionale.

Tra Giotto e Gentile un intero secolo di artisti e artigiani più o meno noti, importantissimi per la diffusione del nuovo stile giottesco e per la definizione di quella nuova direzione che avrebbe preso l’arte italiana nei secoli a venire, a testimonianza dell’immensa ricchezza della produzione artistica dell’epoca: gli affreschi strappati del Maestro di Campodonico, le tavole di quello che fu il suo allievo più noto, Allegretto Nuzi, le sculture lignee del Maestro dei Magi, e poi ancora manoscritti, codici e oreficerie rarissime.

Orari 10.00-21.00 (week-end 10.00 -23.00); lunedì mattina chiuso
Biglietto 9€ ridotto 6€
Info mostra


Ivan Burroni

ivan@agendaviaggi.com

Foto: in miniatura San Giovanni Battista di Giotto
Sotto Pinacoteca Moljoli di Laura Pavoni