COSTA BRAVA, E RESPIRI IL MEDITERRANEO

Scritto da Effevi on . Postato in Destinazioni

Nulla a che vedere con il “bravo” che ci gratifica. La Costa Brava venne chiamata così per la prima volta nel 1908 da un giornalista, Ferran Agullò, ispirato dalle scogliere scoscese che richiedono un certo coraggio nell’affrontarle. Oggi quello della Costa Brava è, con quello di Pirineu de Girona, uno dei marchi turistici della provincia di Girona, nel nord est della Spagna; un tratto di costa che va da Portbou a Blanes, un susseguirsi di spiaggie e calette arricchite da vegetazione e scogliere rocciose.
Una meta turistica di elevati qualità e apprezzamento. Nel 2014 i turisti che l’hanno visitata sono stati 4,7 milioni; 22 milioni i pernottamenti lo stesso anno. Che hanno potuto godere, fra l’altro, della ospitalità delle 31 spiagge e dei 9 porti turistici fregiati della bandiera blu della Foundation for Environmental Education.
E per chi non vuole perdere ghiotte occasioni di arte culinaria (nemmeno) in vacanza, la provincia di Girona mette a disposizione 13 ristoranti per un totale di 17 stelle Michelin fra cui El Celler de Can Roca, a Girona, giudicato il miglior ristorante al mondo per il 2015-2016 dalla rivista Restaurant Magazine.

cadaques-costa-brava-700

 

Effevi

E' docente di Economia: una scienza per nulla “triste” e più che mai “viva” che ci accompagna dalla nascita alla morte (e anche dopo). Foodie, gourmet, bon vivant e sommelier, coltiva con alterni risultati l’hobby del giornalismo e dello scrittore di libri e saggi, sussidiato dalle prebende di uno dei principali quotidiani italiani.