CINQUE SENTIERI DOVE FARE UNA BELLA PASSEGGIATA

CINQUE SENTIERI DOVE FARE UNA BELLA PASSEGGIATA

Scritto da Redazione on . Postato in Itinerari, Weekend

Scegliete l’itinerario più adatto a voi e iniziate la vostra avventura, per una esperienza alla scoperta della natura. Camminare tra alcuni di questi sentieri significa anche entrare in contatto con lo spirito, alla ricerca di qualcosa che spesso non c’è chiaro. Il nostro bel paese è pieno di cammini spettacolari che lasciano il segno. La strada del Ponale, la via degli Dei, il sentiero 100 torri, il crinale del Borgallo, il SentierElsa. Sono alcuni degli itinerari più frequentati, percorsi suggestivi, a tratti impegnativi, fra boschi, antiche vie religiose, borghi, arte storia e mistero, camminando nel cuore dell’Italia.

Milano, Italia.
La sensazione di benessere che è in grado di donarci una camminata all’interno di sentieri in zone dove la natura riposa senza la mano dell’uomo ha un potere imprescindibile, la bellezza della natura in ogni stagione ci mostra scorci suggestivi, una passeggiata tra le colline o le campagne italiane ci connette con l’ambiente, potendo quasi sentire il respiro della terra, che è in grado di donare al nostro corpo e alla nostra mente momenti di limpido benessere e cristallina bellezza.

Se camminare, esplorare zone sconosciute, imbattersi in sentieri e panorami unici è la vostra passione, oggi vi mostriamo le passeggiate italiane più belle e singolari, che con le loro mille prospettive consegna ancora all’Italia lo scettro di un paese meraviglioso. Passando dalla splendida vista della strada del Ponale sul Garda, fino ad arrivare all’Appennino Tosco-Emiliano, passando dentro la magia della Sardegna più selvaggia e altro ancora. Scopriamoli insieme i sentieri, guardandoli con più attenzione e la dovuta ammirazione.

Strada del Ponale

La vista sul Lago di Garda non può che essere meravigliosa, un territorio che ha una fama della bellezza che lo precede. Questo percorso si trova sulla riva trentina, la Strada del Ponale. Un percorso da percorrere con agilità a piedi in qualsiasi stagione. (In primavera è spettacolare). Collega Riva del Garda alla valle di Ledro. La lunghezza è di circa 9,5.

Assisi-Sentiero degli Dei

La Via degli Dei Umbria. Monte Adone, Monte Venere, Monte Giunone, la chiamano “La Via degli Dei”, la sua origine risale intorno al VI secolo A.C. Si snoda tra i paesaggi incantevoli dell’Appennino Tosco-Emiliano. E’ accessibile anche ai non esperti e prevede diversi livelli di difficoltà, a seconda delle tappe scelte che vanno da Bologna al confine toscano.

Sentiero 100 Torri

Lungo sentiero è una scoperta straordinaria per i camminatori e pellegrini, ed è stato pensato anche per esser percorso in bicicletta. Il #Cammino100torri è un percorso che si snoda per 1284 km lungo le coste della Sardegna, un progetto lanciato dall’Associazione Cammino 100 torri. Il punto forte del cammino sono le torri costiere della Sardegna, da cui esso prende anche il suo nome.


Crinale-del-Borgallo
Via degli Abati dell’Appenino Tosco-Emiliano

L’itinerario della Via degli Abati si snoda da Pavia, passa per Bobbio e arriva a Pontremoli, attraversando parte del territorio dell’Appennino Tosco-Emiliano, passando per le province di Piacenza, Parma, Massa Carrara per un tracciato lungo circa 190 km.

SentierElsa Toscana

La cittadina medievale di Colle Val d’Elsa, ha un percorso straordinario all’interno del suo parco fluviale, gli accessi al sentiero sono sei: Ponte di Spugna, sede ANPIL, Catarelli, Selvamaggio, Gore Rotte e Ponte di San Marziale. I km sono circa 4 dal Ponte di Spugna al Ponte di San Marziale si percorrono in assoluto relax.

Il nostro paese è un autentico capolavoro esempio del tempio della natura, che contribuisce a far crescere la nostra storia dell’arte.
Buona camminata!

Isabella Scuderi

Credit foto, dall’alto: Hotel Mistral 2 Oristano. Courtesy by Sextantio Le Grotte della Civita, Matera. Courtesy by Villa Sola Cabiati.