Inaugurata la 75 esima edizione dei Pomeriggi Musicali al Teatro Dal Verme di Milano.

Aspettando Ludwig van Beethoven

Scritto da Redazione on . Postato in Appuntamenti, cinema

Inaugurata la 75 esima edizione dei Pomeriggi Musicali al Teatro Dal Verme di Milano.

Inaugurata la 75 esima edizione dei Pomeriggi Musicali al Teatro Dal Verme di Milano.

Milano, Italia.
Ha preso il via, presso il Teatro Dal Verme di Milano, la 75 esima Stagione Sinfonica dell’Orchestra I Pomeriggi Musicali, dal suggestivo titolo “Anniversari”. Questo importante evento del settantacinquesimo coincide con celebrazioni legate a interpreti e autori particolarmente cari all’Orchestra, come Ludwig van Beethoven. In attesa del 250° della sua nascita, i Pomeriggi hanno deciso di dedicare la serata inaugurale all’esecuzione di uno dei suoi capolavori: La Nona Sinfonia, come un solenne prologo per la ricorrenza prevista per l’anno prossimo. Un cartellone che è stato costruito proprio intorno a un percorso beethoveniano, in cui sono inserite le esecuzioni dei cinque Concerti per pianoforte, il Concerto per violino e orchestra l’integrale delle Sinfonie, che si contraddistinguono come un vero e proprio evento in questo 2019/2020; a far da “prolusione in musica” una serata dal titolo “Aspettando Ludwig van Beethoven”, diretta da James Feddek.

Si tratta di una Bacchetta statunitense, di 35 anni, che ha debuttato con l’Orchestra sui palcoscenici italiani nel marzo 2017 e d ha già diretto prestigiose Orchestre internazionali. I Pomeriggi celebreranno ben sei compositori: Vieuxtemps, Bruch, Chailly, Maderna, Rota, Benedetti Michelangeli. Oltre alla celebrazione degli anniversari si prevede la seconda edizione del Concorso di Composizione per giovani autori; una densa giornata di appuntamenti culturali e musicali in occasione del 75°, con molti grandi interpreti oltre al sopracitato Feddeck, Pehlivanian, Inkinen, Abel, Lortie, Krylov, Sollima. Essi eseguiranno eccellenti pagine di Ravel, Fauré, Stravinskij, Piazzolla, Prokof’ev, Rimskij_Korsakov, Cajkovskij e Grieg. I Pomeriggi, così come la grandiosa serata inaugurale, che ha visto più di un centinaio di elementi sul palco fra orchestrali e coro, si dimostra testimone di una preziosa eredità culturale, proiettata verso un futuro ricco di valenze evocative e di straordinarie suggestioni musicali.

Testo e foto Giuseppina Serafino

.