ANDAR PER MIELE? SCOPRI TUTTI GLI EVENTI, SAGRE, FIERE E FESTE DEL 2021

E’ GIUNTO IL MOMENTO DI ANDAR PER MIELE…

Scritto da Redazione on . Postato in Appuntamenti, Food&Drink, Itinerari

Da agosto a ottobre in giro per l’Italia, dove scoprire alcuni dei 60 tipi di miele italiano e per visitare i territori di produzione, ricchi di storia, cultura, arte e tradizioni.

Italia.

E’ giunto il momento di andar per miele e scoprire alcuni dei 60 tipi di miele italiano, alcuni dei quali unici al mondo, ma soprattutto vivere attraverso il nostro Paese le bellezze ancora nascoste.

Al via da agosto fino a ottobre inoltrato gli eventi dedicati al miele organizzati dalle Città del Miele: feste, sagre, fiere e incontri per consentire ai consumatori di incontrare, degustare e conoscere i mieli italiani e gli altri prodotti dell’alveare e di scoprire i territori di produzione, ricchi d’arte, cultura, storia e tradizioni. Un vero e proprio Giro d’Italia del miele, con un’agenda di appuntamenti che si svolgono in tutta la penisola in virtù del fatto che l’Italia è l’unico paese al mondo a vantare oltre 60 tipologie di miele, alcune delle quali uniche al mondo.

Dai mieli meno conosciuti e molto pregiati come quello di corbezzolo in Sardegna, ai mieli di rododendro tipici delle regioni di montagna, a quelli del centro Italia di girasole per arrivare fino al sud Italia con i mieli di arancio, zagara e di eucalipto.

Il miele sta attraversando un momento d’oro che nello scorso anno ha visto un aumento nei consumi da parte degli italiani, sia in volume (+14,6%) che in valore (+16,3%) rispetto al 2019 (dati ISMEA, Istituto di Servizi per il Mercato Agricolo Alimentare).

Ecco di seguito il calendario di tutti gli eventi delle Città del Miele nell’estate 2021:

AGOSTO

Fiera del Miele Amaro – Monti (Olbia – Tempio, Sassari) – 1° domenica di agosto

Monti è famosa per essere la “capitale del miele amaro”: quello di corbezzolo, per intenditori, raro, pregiato e il più costoso d’Europa, per il quale la Sardegna è il più significativo produttore a livello mondiale.

Sagra del Miele a Montevecchio – Guspini (Medio Campidano) – 21 – 22 agosto

Montevecchio ospita la più antica manifestazione del miele di Sardegna. L’evento coincide anche con l’annuale Concorso dedicato ai migliori mieli regionali dell’isola, tra i quali oltre ai mieli monoflora, quelli di corbezzolo, asfodelo, cardo, multiflora chiari e scuri.

Apimarche – Montelupone (Macerata) – 21 – 22 agosto

È la manifestazione storica degli apicoltori marchigiani. Nel borgo cittadino ha luogo l’esposizione dei mieli legati alle fioriture tipiche delle Marche, tra i quali spicca il millefiori ma anche di acacia, castagno, girasole, ginestrino, lupinella e varie melate.

Festa del Miele – Poggio Torriana (Rimini) – Ultima domenica di agosto

Appuntamento fisso con i mieli romagnoli a Poggio Torriana. Per l’occasione i locali del luogo mettono in tavola i mieli, riproponendo ricette di antiche tradizioni. Tra i mieli monoflora la melata proveniente dagli alberi di quercia e di castagno.

SETTEMBRE

Tutto Miele – Bruzolo (Torino) – 1° weekend di settembre

Per scoprire i mieli della Val di Susa: il miele derica, quello di tarassaco, di castagno e quelli preziosi di alta montagna. Anche una ricca proposta di erbe aromatiche per la cucina e le tisane. Iniziative, degustazioni e abbinamenti culinari per festeggiare i prodotti dell’alveare.

Settimana del Miele – Montalcino (Siena) – 2° weekend di settembre

Primo appuntamento nazionale dedicato al miele per antonomasia, nato nel 1976, la Settimana del Miele di Montalcino ha segnato non solo la storia del settore apistico, ma anche la sua evoluzione produttiva. Gli appassionati del nettare possono trovare qui una scelta unica della vasta produzione degli apicoltori toscani, come il millefiori, l’acacia, il trifoglio e la sulla, l’edera, l’eucalipto, il castagno, di bosco e di corbezzolo.

Regina di Miele – Tornareccio (Chieti) – 3° weekend di settembre

Coinvolge tutto il centro storico di questa incantevole cittadina con eventi, degustazioni e incontri di approfondimento dei mieli territoriali, con visite anche alle aziende produttrici. Opportunità per gustare mieli millefiori e i millefiori di montagna, la sulla, la lupinella, il girasole, la santoreggia, lacacia.

Sagra del Miele – Sortino (Siracusa) – Ultimo weekend di settembre

L’appuntamento con i mieli di Sicilia, tra i quali di timo, eucalipto, zagara e naturalmente millefiori. Per gli amanti del miele questa è un’esperienza da vivere: dai sanfurricchi, le caramelle più antiche del mondo, la cui preparazione di tramanda da secoli di generazione in generazione, al famoso pizzolo sortinese con ricotta e miele.

Fiera Regionale del Miele – Marentino (Torino) – Ultima domenica di settembre

È uno degli appuntamenti più importanti con i mieli del territorio piemontese. Nelle piccole piazze e lungo le vie della “Città dei rebus” si incontrano le varie tipologie di miele locale. Molte sono le iniziative, degustazioni e abbinamenti culinari organizzati per festeggiare e consumare sul posto i vari prodotti.

OTTOBRE

I Giorni del Miele – Fiera Nazionale – Lazise (Verona) – 1° weekend di ottobre

È tra le manifestazioni storiche più significative del miele italiano. Nata alla fine degli ‘70 come Biennale Internazionale di Apicoltura per l’Agricoltura. Sono presenti mieli provenienti da tutto il territorio nazionale e naturalmente locali come quelli di rododendro, tarassaco, tiglio e castagno. Nel 2001 questa fiera ha dato vita a Le Città del Miele.

Ottombrata – Zafferana Etnea (Catania) – Ogni domenica di ottobre

“L’Ottobrata Zafferanese” è una mostra -mercato famosa in tutto il mondo. È suddivisa in più sagre in base al numero di weekend: quella dell’uva, dei funghi, delle castagne e naturalmente del miele tipico della zona tra cui spiccano quelli di zagara, arancio, castagno, eucalipto, limone, fico d’india e millefiori.

Festa del Miele – Belforte all’Isauro (Pesaro) – 2° weekend di ottobre

Vengono serviti dolci, marmellate e pane con miele tipico del territorio, come quello di millefiori, lacacia, il castagno, le melate di bosco, ma come lo preparavano le nonne: biscotti all’anice, bostrengo, torte fatte in casa, i funghi e il tartufo. Non mancano balli popolari e stand di artigianato.

I mieli di Alpe Adria – Sacile (Pordenone) – 15 – 17 ottobre

Nella Città “giardino della Serenissima” nasce l’appuntamento dedicato ai mieli del Friuli Venezia Giulia. Occasione per conoscere i mieli del Carso, come quelli di marasca, ailanto e marruca, delle Valli del Natisone, tra cui spiccano quelli di tiglio-castagno, robinia, acero, tarassaco e metcalfa e delle pianure veneto-friulane, con i suoi millefiori e la pappa reale.

Fiera del Miele e dell’Agricoltura – Limana (Belluno) – 23 – 24 ottobre

Sulle Dolomiti ha luogo la rassegna dei mieli legati a un arco alpino nominato Patrimonio dell’Umanità. Gli apicoltori del Consorzio Apidolomiti incontrano gli appassionati dei mieli di montagna, tra cui rododendro, castagno, tiglio, acacia e tarassaco, accompagnandoli con i sapori dei prodotti tipici locali.

Sagra del Miele – Châtillon (Aosta) – Ultimo weekend di ottobre

Durante la sagra in città le bancarelle offrono dolci al miele e altre squisitezze. L’evento prevede anche la premiazione dei vincitori del concorso regionale per i mieli valdostani, che vede in gara miele millefiori chiaro e scuro, di rododendro, di tiglio, di tarassaco e di castagno.

Per saperne di più sulle Città del Miele

Le Città del Miele è la rete dei territori che danno origine e identità ai mieli italiani. Fin dalla sua nascita, nel 2001, collabora, a livello regionale e provinciale con il mondo dellapicoltura sviluppando unagenda nazionale di eventi promossi e sostenuti dalle Città associate. Un impegno che, nell’arco di vent’anni, è stato fondamentale per la conoscenza dei mieli e che ha consentito a più di 5 milioni e mezzo di consumatori di conoscere, degustare e scoprire la qualità e la diversità dei numerosi e diversi mieli italiani.

Per info: www.cittadelmiele.it