Accessibilità museale, più diritto alla cultura

Accessibilità museale, più diritto alla cultura

Scritto da Redazione on . Postato in viaggi senza barriere

I Musei Civici di Monza hanno partecipato al bando PNRR per rendere il museo più accessibile e inclusivo aggiudicandosi il 16° posto nella graduatoria di 130 progetti finanziati nel centro nord e il 25° posto a livello nazionale.

Monza, Italia.

Un grande risultato per i Musei Civici

I Musei Civici hanno partecipato al bando PNRR per rendere il museo più accessibile e inclusivo aggiudicandosi il 16° posto nella graduatoria di 130 progetti finanziati nel centro nord e il 25° posto a livello nazionale.

I 340.000 € di finanziamento, che sono stati assegnati al progetto dei Musei Civici, verranno destinati a favorire la piena accessibilità fisica, sensoriale e cognitiva del percorso espositivo del museo in modo da consentire la fruizione del patrimonio museale ad una più larga parte di pubblico, anche in autonomia.

Gli obbiettivi

Adeguare il percorso e l’offerta museale agli standard di qualità definiti dalle linee guida ministeriali; potenziare il ruolo sociale del museo promuovendo azioni e scelte inclusive; ampliare e diversificare l’offerta per allargare la base potenziale di pubblico; valorizzare e potenziare il lavoro di rete con le associazioni e gli istituti del territorio, attraverso l’attivazione di specifiche forme di collaborazione per una progettualità condivisa.

Gli interventi


La predisposizione del P.E.B.A. (piano di eliminazione delle barriere architettoniche) dell’edificio con il conseguente abbattimento delle barriere esistenti; l’implementazione del sito web per assicurarne piena accessibilità e una migliore “user experience”; la creazione di un percorso per la visita in autonomia e in sicurezza per gli utenti con disabilità visive, prevedendo segnaletica tattile-plantare su pavimentazione e sussidi permanenti, tra cui riproduzioni 3D delle opere per l’esplorazione tattile, planimetrie e didascalie accessibili.

Inoltre sarà realizzata una postazione dedicata all’esperienza virtuale multisensoriale; materiali specifici per i disabili cognitivi (segnaletica con pittogrammi, guida museo in linguaggio easy to read e CAA) a vantaggio di una accessibilità il più possibile estesa e contenuti audio/video appositamente pensati per un pubblico non vedente e non udente, fruibili dalla web app o dal sito web.

Prevista, inoltre, l’acquisizione di sussidi per agevolare la visita al museo da parte degli anziani e delle famiglie: carrozzina, passeggini e bastoni elettronici per non vedenti capaci di leggere i tag installati nel percorso tattilo-plantare e collegati allo smartphone attraverso bluetooth.
Foto courtesy by Musei Civici Monza.