A Monza l'hairstylist che osa, perseguendo un'idea di Bellezza che scavalca mode e categorie

A Monza l’hairstylist che osa, perseguendo un’idea di Bellezza che scavalca mode e categorie

Scritto da Elena Borravicchio on . Postato in Appuntamenti, Beauty Travel, Cultura

A Monza l'hairstylist che osa, perseguendo un'idea di Bellezza che scavalca mode e categorie

Nel cuore del capoluogo della Brianza un luogo affascinante, dove bellezza interiore ed esteriore si incontrano e la soddisfazione dei sensi poggia sull’appagamento dell’anima. Arte, nuove tendenze, sperimentazione: tutto questo caratterizza MF Care Factory.

Monza, Italia.
La dittatura della moda, i capricci del maestro, la firma sempre uguale a se stessa su ogni creazione… Dimenticatevi tutto questo! Nel salone MF Beauty Stlyling and Care Factory di Monza c’è il coraggio della personalità: i clienti escono ciascuno caratterizzato in modo diverso, con uno styling che esalta le sue caratteristiche, senza appiattirsi alle regole della moda di tendenza. Viceversa, entra chiunque si senta attratto dagli intensi primi piani, esposti in vetrina, del celebre fotografo del cinema Gianmarco Chieregato.

A Monza l'hairstylist che osa, perseguendo un'idea di Bellezza che scavalca mode e categorie

Il luogo dedicato alla bellezza a tutto tondo di via dei Mille, nel centro storico della capitale della Brianza, è difficile da definire. Il suo ideatore, Maurizio Fabrizio, originario di Padova e cresciuto a Parigi, tra maestri di colorazione, moda e disegno, prima che di taglio, sognava di dedicarsi alla totalità della cura della persona, in uno spazio adeguato. Nasce così MFcarefactory, un olistic concept store per l’hairstyle, improntato a un’idea di bellezza che si avvale soltanto di cosmesi naturale, ma non solo: c’è anche spazio per l’Ayurveda, affidato a operatori qualificati, che accompagnano in percorsi di Ben-Essere, e per l’arte, curata da Vittorio Raschetti e Felice Terrabuio. “Quando ho deciso di lasciare 80 metri quadri liberi per ospitare eventi e mostre d’arte tutti mi han dato del pazzo – ricorda Fabrizio – Dopo 7 anni posso dire di aver vinto io!”. L’ultimo evento, “Magia Arte Sapori”, con lo chef Daniele Scanziani, è stato un “unicum” nel suo genere: una esplorazione sperimentale dei 5 sensi. Seguendo il tema dei colori, l’artista del cibo ha creato dei finger food, che racchiudevano un piatto intero in un boccone, in un concentrato unico e sorprendente di sapori.

A Monza l'hairstylist che osa, perseguendo un'idea di Bellezza che scavalca mode e categorie

Quando entrano, le persone colgono che c’è ricerca, cura dei dettagli, che c’è altro – spiega l’hairstylist – Gli eventi sono per me l’occasione di trasformare le eccellenze e l’artigianalità di una persona o di un lavoro in arte”. Anche la sua professione Fabrizio la definisce artigianale, che ha la stessa radice di “arte”, e allora perché non unire le due anime, professionale e artistica? “I grandi personaggi della moda mi hanno trasmesso la passione per il bello. Ricordo quando mi sono trovato a 16 anni a lavorare nel backstage di una sfilata con Gianni Versare, o l’esperienza a New York con Oribe, lo storico curatore d’immagine di Madonna. Anche collaborare con i grandi fotografi è stato importante: Stefano Guindani, Gianmarco Chieregato, Peter Lindbergh. La chiamerei la cultura della bellezza”’.

A Monza l'hairstylist che osa, perseguendo un'idea di Bellezza che scavalca mode e categorie

Ecco allora che la Bellezza anima la galleria, con percorsi fatti talvolta di immagini, talvolta di profumi, talvolta di opere tridimensionali. All’attivo varie mostre tra le quali “L’Oblio. Simbologia olfattiva della memoria” di Meo Fuscini, “Vuoto pneumatico” di Marcello Gobbi, “AvVolti nel Tempo”, di Milena Tortorelli. Per citarne alcune. (Dettagli delle mostre su https://mfcarefactory.com)

A Monza l'hairstylist che osa, perseguendo un'idea di Bellezza che scavalca mode e categorie

Ora, fino al 30 novembre, è possibile visitare la mostra fotografica “Oltre lo Sguardo”, titolo anche dell’omonimo libro presentato in negozio da Gianmarco Chieregato, una carrellata di volti noti del cinema e del canto, molti dei quali curati nell’hairstyling da Maurizio Fabrizio, che l’obiettivo del maestro ha colto in maniera intima e non convenzionale, carpendone un segreto, non già rubato, ma piuttosto consegnato con fiducia, in un clima di giocosa complicità. Stupisce vedere affiancati artisti contemporanei e giganti del passato, muse quasi scultoree e attori hollywoodiani ritratti in un divertito ensemble, con niente meno del Cenacolo sullo sfondo. Un viaggio prezioso.
Photo dall’alto in sequenza; 4), 6), 9) Elena Borravicchio. Le restanti courtesy by MFcarefactory.

Elena Borravicchio

Elena Borravicchio

Torinese di nascita e monzese di adozione, avendo vissuto, nel mezzo, un pezzo di vita a Milano e uno ad Abu Dhabi, prende la vita con filosofia, come la sua laurea. Appassionata di sociale, educazione, teatro, danza e viaggi, non esce mai di casa senza penna e taccuino e pensa di non aver vissuto fino in fondo un’emozione se prima non l’ha trasferita sulla carta. Circondata di amici monzesi, ma soprattutto stranieri, si dedica con gioia alla sua famiglia e al mestiere di freelance.