A Codogno apre il Salotto Letterario

A Codogno apre il Salotto Letterario

Scritto da Isabella Radaelli on . Postato in Food&Drink

Dalla sinergia fra tre donne nasce la Luppoleria Letteraria in Corso, uno spazio di condivisione culturale versatile.

Codogno (LO), Italia.
La città di Codogno, venuta alla ribalta l’anno scorso per il primo caso accertato di Covid19, riparte dalla bellezza delle parole con il Caffè Letterario. Un luogo pubblico in cui darsi appuntamento, bere qualcosa insieme e confrontarsi su un libro di un autore locale o nazionale invitato a raccontare il suo tema narrativo, oppure discutere di generi e stili letterari, per approcciarsi alle proprie letture con maggiore consapevolezza. Il tutto seduti in un locale accogliente, degustando qualcosa di buono, senza guardare l’orologio.


Ornella Pavesi, già proprietaria del Bar Mania in piazza XX Settembre, ha da poco rilevato lo storico Bar del Corso in Via Roma, trasformandolo in Luppoleria del Corso, aperto la sera con birre selezionate e proposte di cibo da condividere in compagnia. Ornella affida la gestione del locale alla sua collaboratrice Alessandra Cristina Fontana, barwoman di decennale esperienza, che ha l’intuizione di creare il Salotto Letterario. Contatta così Alessandra Locatelli, psicologa ma anche scrittrice e docente di scrittura creativa, proponendole la realizzazione di un format letterario che possa invogliare le persone a uscire di casa per recarsi a partecipare di nuovo a qualcosa in Codogno.
La Luppoleria Letteraria in Corso per ora esordirà due giovedì sera al mese. La serata di confronto sarà in orario aperitivo o after dinner, dedicata a un genere letterario (rosa, giallo, noir, drammatico, avventura, viaggio, erotico ecc…) e a uno stile narrativo (autobiografia, epistolare, poesia ecc…). Gli incontri si baseranno anche sulla comprensione di un genere e di uno stile attraverso esempi, regole, letture (facilmente ascoltabili e non ermetiche) e confronto su uno o due testi. L’obiettivo è capire meglio cosa di legge quando si legge un romanzo o una raccolta di racconti o una poesia. La serata potrebbe precedere l’incontro con l’autore, o essere da essa non necessariamente vincolata.


Durante gli incontri con l’autore sarà realizzata una speciale carta dedicata alla serata con la doppia possibilità drink caldi e freddi e food. Lo spazio pensato sarà il piano superiore del locale, la storica “sala biliardo” che conserva il fascino e le suggestioni del passato. In caso di affluenza maggiore o in presenta di persone disabili, gli eventi si realizzeranno al piano terra, in ogni caso sempre nel rispetto delle normative vigenti antiCovid. La prenotazione è obbligatoria.

Isabella Radaelli

Giornalista gourmet e viaggiatrice, ha trasformato le passioni per il cibo, il vino e i viaggi in un lavoro. Collabora per diverse riviste e giornali nel settore dell’enogastronomia, del turismo, del benessere e dell'hôtellerie. Quando è all’aeroporto si sente già in vacanza e quando intraprende un nuovo viaggio si entusiasma come fosse il primo. Il viaggio per lei è a 360° e attraversa non solo i Paesi, ma tocca la cucina, le persone, le albe e i tramonti. Adora uscire a cena e andare alla scoperta di nuovi locali. Quando si deve sedere in un ristorante o in qualunque altro luogo, non sceglierà mai un posto a caso, perché segue le regole del Feng Shui. Ha pubblicato due libri: “Emozioni” una raccolta di poesie e “Tutti i segreti del Tortello Cremasco – Non c’è la zucca!”.