vista da Taormina

TAORMINA: IL GIOIELLO DELLO IONIO

Scritto da Pamela Cazzaniga on . Postato in viaggi senza barriere

Isola Bella
Viaggio di una settimana alla scoperta delle bellezze del sud Italia! Da Giardini Naxos a Isola Bella e Taormina concludendo in bellezza con una mini crociera alle Eolie


Sicilia, Italia.

L’aeroporto siciliano più vicino alla città di Taormina è quello di Catania Fontanarossa, che dista solo 39 km. Da qui partono pullman ogni quarto d’ora che conducono, in circa un’ora di guida, al centro della città. La prima fermata è quella di RecanatiGiardini Naxos, ovvero la zona mare di Taormina. Anticamente questa area era denominata solo “Giardini“, ma successivamente al primo insediamento greco in Sicilia nel 734 A.C. da parte dei coloni calcidesi fu rinominata, nel 1978, “Giardini Naxos“. Al lido di Naxos si susseguono belle spiagge attrezzate da lettini e ombrelloni dove è possibile consumare aperitivi e pranzi e dove si possono far giocare i bambini sulle numerose giostre posizionate sulla sabbia. Tutti gli stabilimenti balneari sono accessibili in sedia a rotelle tramite delle rampe, mentre delle passerelle di legno sono posizionate in ogni spiaggia per permettere alle persone con problemi di mobilità ridotta di arrivare fino alla riva. Il simbolo di questa località di mare situata nella parte orientale della Sicilia è la statua della Nike. Posizionata subito dopo il porto, sulla punta di Capo Schisò, simboleggia il gemellaggio tra la Sicilia e le due città greche di Naxos e di Calcide Eubea. Fu realizzata nel 1965 dallo scultore catanese Carmelo Mendola.

Stromboli
Da Recanati e da Naxos, in 15 minuti di autobus, si raggiunge Taormina, il quale fascino si sprigiona immediatamente nell’aria. E’ infatti considerata una delle città più belle e glamour dell’intera Sicilia! Taormina è famosa in tutto il mondo per il suo Teatro Antico Greco, che fu scavato nella roccia con un diametro di 109 metri e un’altezza di 20. Alcune colonne di marmo sono adagiate sul muro che circonda l’intero complesso, mentre la cavea ospita attualmente 4.500 posti a sedere. E’ accessibile in sedia a rotelle tramite delle rampe, la cavea è percorribile interamente ma non vi è l’accesso per salire in cima da dove si ammira il fantastico panorama sull’Etna e sul Mar Ionio. Negli anni ’50 venne creato il “Taormina Film Festival” , con sede proprio al Teatro Antico,che accolse star del cinema del calibro di Greta Garbo e Ava Gardner e che ospita ogni anno personaggi famosi provenienti da tutto il pianeta. Corso Umberto I è la via centrale, dove è d’obbligo fare tappa per gustare una fresca granita e per acquistare caratteristici souvenirs! Alla fine del corso ci si imbatte in Piazza XXV Aprile, con la sua terrazza panoramica sul mare. La vita mondana taorminese s’incontra proprio qui, dove anche i turisti si fermano incantati ad ammirare la veduta dall’alto. Su questa piazza si affacciano la Chiesa barocca di San Giuseppe, la Chiesa gotica di Sant’Agostino e la Torre dell’Orologio, la cui porta da l’accesso alla città vecchia. Nessuna di queste tre ultime attrazioni sono accessibili in carrozzina.

Panarea
Appena sotto lo strapiombo dove vi appoggia la città si trova Isola Bella, che prende il nome dalla baia frontistante. E’ soprannominata la “perla del Mediterraneo” e bastano pochi secondi per capire il perché. Nei giorni di bassa marea una lingua di sabbia collega l’isolotto, ancora oggi inalterato, alla costa mostrando le varietà dei colori turchese del mare. Per accedervi vi sono numerose scale, ma tramite la teleferica possono raggiungerla anche le persone in sedia a rotelle. Nel 1998 l’isola fu dichiarata riserva naturale e passò sotto la gestione del WWF prima e del Cutgana poi che contribuirono e contribuiscono ancora oggi a far rimanere questo posto un angolo di paradiso.

La Sicilia è un punto di partenza strategico per effettuare numerose ed interessantissime escursioni. La mia scelta è ricaduta sulla mini crociera alle Isole Eolie.  La motonave Eolian Queen  parte dal porto di Milazzo e dopo un’ora e mezza di navigazione sbarca nell’isola più piccola di tutto l’arcipelago: Panarea, una delle mete turistiche più rinomate del turismo internazionale! A causa della sua conformazione risulta piuttosto impervia da girare in sedia a rotelle. Vi consiglio di noleggiare una macchinetta da polo da dove, in tutta comodità, l’autista vi farà ammirare a pieno la bellezza della costa frastagliata ricca di insenature e di scorci suggestivi. In questo modo non vi perderete nulla anzi, avrete modo di ispezionare dall’alto anche i luoghi che risultano inaccessibili. Una volta ripresa la barca è la volta di Stromboli! La principale attrattiva dell’isola è il vulcano ancora attivo appartenente all’Arco Eoliano. E’ alto 926 metri s.l.m. con una profondità tra i 1300 e i 2400 metri sotto il livello del mare. Le spiagge dell’isola sono tutte color carbone per via della loro origine vulcanica. Tra le più belle vi segnalo quella di Ficogrande, spiaggia Lazzaro e quella di Punta Lena.

Teatro Antico, Taormina
IL TACCUINO DI AGENDA VIAGGI

Imperdibile
Palazzo Corvaja a Taormina, sede del Parlamento siciliano nel 1411. Il palazzo venne poi abitato dalla famiglia Corvaja, dal quale prese il nome, fino alla seconda guerra mondiale. Sulla facciata si possono ammirare diverse incisioni che evidenziano le scelte morali e religiose dei signori che lo abitarono. Oggi ospita il Museo Siciliano di Arte e Tradizioni Popolari ed anche l’ufficio informazioni turistico. Ascensore interno.
Spiaggia di Cala Junco a Panarea. E’ posizionata nei dintorni del villaggio preistorico a Punta Milazzese racchiusa da pareti formatasi da lava incandescente. Si raggiunge a piedi tramite un sentiero che parte da San Pietro ed è quindi inaccessibile in sedia a rotelle.
Rimanere ormeggiati in barca al largo dell’isola di Stromboli per attendere le sciare di fuoco. Trattasi di lava, lapilli e scorie incandescenti che esplodono dal cratere per poi scendere al mare. Il loro colore rosso aranciato mischiato all’azzurro del cielo formano uno spettacolo ineguagliabile!

Dove mangiare
Bam Bar, una vera istituzione a Taormina! Nel suo ambiente ricco di decorazioni e ceramiche è di dovere assaporare una delle più buone granite di tutta la Sicilia. Voglia di pesce? Osteria RossoDiVino nel cuore di Taormina. Il menù cambia quotidianamente. Piatto consigliato: tagliata al tonno con olive verdi. La Cambusa ristorante/pizzeria a Giardini Naxos. Esclusiva location direttamente sulla spiaggia. Cocktails, Lounge Bar e Dj Set.  Organic Restaurant dell’hotel Raya di Panarea. Prodotti biologici, ampia scelta di raffinati vini siciliani e specialità di pesce crudo.

Dove dormire
Hotel Baia degli Dei  
a Giardini Naxos. Posizione strategica sulla spiaggia con accesso diretto tramite una rampa. Totalmente accessibile in sedia a rotelle. Camere spaziose munite di tv, minibar, aria condizionata e bagno handicap-friendly con seggiolino doccia. Wi.fi gratuito nella hall. Banco escursioni e reception aperta 24 ore su 24. Ottimo rapporto qualità prezzo unito alla cortesia del personale   Lo stabilimento balneare di fronte all’hotel, Lido Azzurro, è accessibile in sedia a rotelle ma non ha il bagno per disabili.

Pamela Cazzaniga
pamela@agendaviaggi.com

Lido Azzurro Giardini Naxos

 

 

Trackback dal tuo sito.

Pamela Cazzaniga

Pamela Cazzaniga

Solare, vivace ed esuberante ama da sempre le lingue e i viaggi. Vive in provincia di Lecco, vicina alla soglia dei 40 anni è da 18 su una sedia a rotelle a causa di un brutto incidente stradale. Dopo aver superato il trauma ha ripreso a girare il mondo e, sull’onda di questa grande passione, nel 2014, ha aperto un blog “ilmondodipamela.it” per stimolare i disabili a viaggiare. Felice di collaborare con Agendaviaggi che le permette di realizzarsi come donna, viaggiatrice ma soprattutto come disabile. Il suo motto è “crederci sempre arrendersi mai!”

Lascia un commento