MALESIA: LA META IDEALE PER UNA FUGA AI TROPICI

Scritto da Lucrezia Della Volpe on . Postato in Destinazioni, Sport & Viaggi

Un soggiorno in Malesia per ricongiungersi con la natura e con la primordialità, tra tucani, fenicotteri e candide spiagge dalle acque turchesi.

 

Malesia.
Quando il freddo e il grigiore dell’inverno diventano una costante nei nostri risvegli quotidiani, una fuga ai tropici è la soluzione perfetta. La Malesia,dove le temperature estive sono assicurate tutto l’anno, offre opportunità per tutte le tasche: un soggiorno a Langkawi, arcipelago incantevole, patrimonio dell’Unesco dal 2007 e scelto dal PATA (Pacific Asia Travel Association) come location per il PATA Travel Mart del 2018, sarà un’esperienza indimenticabile.

A Nord-Ovest al largo dello stato di Kedah, l’arcipelago è una costellazione di 99 isole che, nei momenti di bassa marea, diventano addirittura 104. Il titolo di “Langkawi, gioiello di Kedah” conferito dal sultano Abdul Halim Mu’adzam Shah, è una garanzia dell’unicità dell’arcipelago: tra mare turchese, risaie e colline rigogliose spiccano luoghi meravigliosi come il World Geopark.

La ricca e variegata natura costituisce l’elemento portante della vita e delle popolazioni del luogo: la forte connessione con la natura si rende ancora più chiara se si pensa che l’etimologia del nome “Langkawi” riporta a “Helang”, il nome malese delle aquile, che numerose solcano i cieli dell’intera zona. Tra la vegetazione tropicale e le risaie invece si scorgono scimmie albine, bufali indiani, tucani e fenicotteri. E ancora, spiagge di sabbia candida, cascate e oasi naturali, grotte e indimenticabili spettacoli naturali del cielo nei vari momenti della giornata, sono solo alcuni dei motivi per cui un soggiorno in Malesia può diventare l’opportunità per ricongiungersi con la natura e con la primordialità.

Un vero e proprio paradiso terrestre che ancora non conosce il turismo di massa, dove non c’è che l’imbarazzo della scelta tra passeggiate nella natura incontaminata oppure sport, acquatici e non, nelle numerose strutture dedicate, tra golf, equitazione e barca a vela. L’isola di Payar regala fauna e fondali marini spettacolari, da scoprire con escursioni in barche a fondo di vetro trasparente oppure immergendosi con attrezzature da sub.

Non mancano hotel di lusso e ristoranti, per trascorrere le serate nella zona più animata dell’isola di Langkawi e assaporare la ricca gastronomia del posto. Il Ritz Carlton Hotel è la novità dell’anno a Langkawi: 15 suites, 70 camere e 29 ville che rispecchiano la tradizionale architettura locale, per vivere l’esperienza in perfetto stile malese, godendo dell’accesso ad una spiaggia privata e di tutti i confort di un hotel di lusso. Numerose sono inoltre le occasioni per approfittare dello shopping di grandi marchi a prezzi moderati, grazie ai grandi e moderni centri commerciali in cui vige la politica di duty-free.

La Malesia, nel cuore dell’Asia sudorientale, offre quindi opportunità per tutti i gusti e tutte le tasche: nella capitale Kuala Lumpur, emblema dello sviluppo urbanistico e sociale degli ultimi anni, o nella tranquillità di una miriade di isole tra spiagge e foreste tropicali, sarà facile ritrovare la giusta carica per affrontare il freddo dei nostri inverni continentali.

Per maggiori informazioni turistiche:  Malesia 

 

Lucrezia della Volpe

Trackback dal tuo sito.

Lucrezia Della Volpe

Lucrezia Della Volpe

Laureata in Economia ma fin da bambina appassionata di arte. Nei weekend liberi approfitta per fare le valigie e partire alla scoperta di posti nuovi. In alternativa, esce di casa con il naso all’insù, per guardare ogni giorno ciò che la circonda come se fosse la prima volta. Amante dei buoni sapori, condivide la sua passione per il cibo attraverso il food-blogging. Da sempre interessata al mondo della comunicazione, considera Milano il trampolino di lancio verso il suo futuro. Nonostante tutto, fatica ancora un po’ a vivere lontana dal mare e appena può scappa al sud: ad Aversa, città della Campania dove è cresciuta, o in Salento, la terra che considera la sua seconda casa.

Lascia un commento

Devi essere loggato per postare un commento.