L’inconfondibile spirito di Agatha Christie

Scritto da Carlo Ingegno on . Postato in cinema


Appuntamento con la Grande prosa al teatro Manzoni di Monza, dal 31 gennaio al 3 febbraio 2019, in scena “Miss Marple – giochi di prestigio”. Ottimamente diretta da Pierpaolo Sepe che porta per la prima volta la celebre detective sul palco.

Monza, Italia.
Sul palcoscenico del Teatro Manzoni la più famosa detective, drammaturga e scrittrice britannica: Agatha Christie.
E proprio ad Agatha Christie, ideatrice dei grandi capolavori del suspence e del mistero, dobbiamo la scoperta di una delle prime “criminologhe” della storia: Miss Jane Marple, interpretata sul palco da una straordinaria Maria Amelia Monti.
Insieme a lei due attori di talento Sabrina Scuccimarra e Roberto Citran, oltre un gruppo di giovani dalla strabigliante sensibilità scenica: Sebastiano Bottari, Marco Celli, Giulia De Luca, Stefano Guerrieri, Laura Serena. L’adattamento teatrale del romanzo è curato da Edoardo Erba, traduttore italiano dei testi teatrali di Agatha Christie, bravo a creare una straordinaria commedia moderna, valorizzando soprattutto l’inconfondibile anima di Agatha Christie, senza tralasciare però una coinvolgente ironia. Un tributo alle scene, così alle luci, ai costumi e alle musiche, che insieme concorrono a creare un thriller carico di tensione.

La pièce teatrale è ambientata in una casa vittoriana della campagna inglese alla fine degli anni ‘40. Miss Marple è andata a trovare la sua vecchia amica Caroline, una filantropa, giunta oramai al terzo marito, Lewis, unita a figli e figliastri dei matrimoni precedenti. Insieme a loro un personaggio strano, Edgard (che si crede figlio di Winston Churchill), che aiuta Lewis a dirigere l’attività. Una famiglia però che in silenzio, è attraversata da rancori e malumori, di cui Miss Marple lo avverte immediatamente. Ma ecco il colpo di scena, dopo un tranquillo dopocena, Edgard è colto da un impeto d’ira, arma in pugno, trascina Lewis a entrare nel suo studio. E’ qui che (apparentemente), avviene il delitto, sotto gli occhi di tutti. Ma le cose non sono proprio così…
Ed ecco balzare in scena la protagonista, Miss Marple, in attesa dell’arrivo della polizia,  cercherà di scoprire che quello che è accaduto e che tutti credono, non è proprio così! 

Biglietti acquistabili al botteghino o on line sul sito: Teatro Manzoni

CONTATTI E INFO:
Biglietteria del Teatro Manzoni (via Manzoni, 23 a Monza)
Nuovi orari del botteghino, a partire dalla riapertura del teatro l’8 gennaio: Martedì dalle 11,00 alle 13,00 e dalle 15,00 alle 18,00
Mercoledì mattina chiuso  – pomeriggio dalle 15,00 alle 19,00
Giovedì dalle 11,00 alle 14,00 – pomeriggio CHIUSO
Venerdì mattina chiuso  – pomeriggio dalle 15,00 alle 18,00
Sabato dalle 11,00 alle 13,00 e dalle 15,00 alle 18,00
Telefono: 039.386500
E-mail: info@teatromanzonimonza.it

Trackback dal tuo sito.

Carlo Ingegno

Carlo Ingegno

Nato a Napoli, trasferitosi per amore a Buenos Aires dove la bella Patricia gli regala ben 4 figli. Negli anni ‘80 torna in Italia, a Milano, questa volta per lavoro in Rcs dove si occupa di immagine e grafica. Inoltre viaggia, fotografa e scrive storie dal mondo con approccio esplorativo sempre attento ai dettagli. Oggi dirige Agenda Viaggi con un gruppo di persone molto speciali. Vive da qualche anno con sua moglie Raffaella e la gatta Misha a Verzimo, un paesino del XI sec. in provincia di Vercelli, in una casa piccola, soleggiata, per metà ristrutturata, un giardino incolto e mobili tutti diversi per epoche e stili, come la vecchia tavola da surf testimone di lunghe cavalcate sulle onde in California o come l’eccentrico menù del caffè Granola a Copenaghen, la foto scattata alla cisterna di vetro colorata a Dumbo, Brooklyn, dell’artista Tom Fruin, e le belle stampe che immortalano la piacevole solitudine sulla spiaggia di Margate nella contea del Kent in Inghilterra.