ISOLE VERGINI BRITANNICHE: A TUTTO MARE

Scritto da Margherita Manara on . Postato in Coppia, Destinazioni

Alla scoperta delle Isole Vergini Britanniche, tra ritmi caraibici, spiagge bianche, acque turchesi e tanto rum…

 

 

Milano, Italia.
Le Isole Vergini Britanniche appaiono come una manciata di isole, sparse. Situate tra l’Oceano Atlantico e il Mar dei Caraibi, a est di Porto Rico e dominio d’oltremare del Regno Unito.
Costituiscono un paradiso naturale: quando si dice mare si dice Caraibi.
L’arcipelago dei Caraibi Orientali è caratterizzato da isole diverse una dall’altra, anche per costituzione; alcune sono infatti di origine vulcanica, con vulcani attivi, altre coralline, isolotti e scogli che affiorano dall’acqua trasparente.
Quattro sono le isole principali, le più grandi e più dotate di servizi. Tortola è la capitale, dove c’è l’aeroporto. All’estremo est dell’arcipelago c’è Virgin Gorda, più selvaggia è Jost Van Dyke a ovest, a nord si trova Anegada. 

Nell’insieme costituiscono un mondo vario da esplorare via mare, per scoprire, con tragitti brevi, spiagge fantastiche circondate dal verde e bagnate da acque meravigliose, popolate da pesci tropicali coloratissimi. E’ il mondo degli sport acquatici e dello snorkeling, con 21 i parchi nazionali distribuiti sulle diverse isolette, tra terra e mare.
Ma ci sono altre caratteristiche legate alla tradizione. Si dice infatti che furono le isole che ispirarono la stesura dell’Isola del Tesoro. I racconti di pirati e imbarcazioni alla scoperta di tesori e miniere di rame è documentata dai numerosi relitti ancora oggi visibili sui fondali.

L’accoglienza prevede numerosi boutique resort, case in affitto o altre tipologie di sistemazione disponibili sulle isole, come bellissime ville private e hotel con vista.
L’animazione delle isole principali si fonda sulla cultura locale; Festival musicali, regate veliche e jamboree per la pesca d’altura sono riti frequenti, uniti ai mitici Full Moon Party. Ogni mese infatti, durante il periodo di luna piena, si festeggia ovunque con musica dal vivo, magari attorno a un falò sulla spiaggia. Da non perdere per i suoi ritmi incalzanti è il party che si svolge al Bomba’s Shack, sull’isola di Tortola.
Ma gli stessi ritmi caraibici coinvolgenti scandiscono l’Emancipation Festival, che celebra l’abolizione della schiavitù con gioiose feste di strada, e concerti di calypso e steel pan.
Se la cucina locale offre il meglio del mare, come l’aragosta di Anegada e polpette di pesce, il rum annaffia la vivacità di tutto l’arcipelago annegando profumi e sapori di frutta con cockail speciali.

Info:  Isole Vergini Britanniche 
The British Virgin Islands Tourist Board & Film Commission 

Photo courtesy by The British Virgin Island

 

 

Margherita Manara 

 

Trackback dal tuo sito.

Margherita Manara

Margherita Manara

Giornalista per passione, curiosa per natura, free lance per vocazione, ha collaborato con le principali testate nazionali di quotidiani e riviste specializzate. I suoi interessi spaziano dal turismo all’economia, dalla moda al tempo libero. Non teme la noia, costantemente alla continua ricerca di nuovi stimoli e del bello, che si può nascondere ovunque. Ama il mare d’inverno e la montagna d’estate, scoprire località nascoste e angoli d’arte, conoscere persone. La cose più belle sono condividere la tavola ma anche gioia e avversità con gli amici e l’affetto con i propri famigliari.