Una festa in grande stile per l’ammiraglia di Msc Crociere

Scritto da Redazione on . Postato in Appuntamenti, archivio1, Travel Operator, Turismo

 

Lo scorso sabato 8 giugno è stata presentata alle autorità, alla stampa e agli operatori del settore “Seaview”, cioè “Vista mare”, la nuova supernave da crociera di Msc, l’azienda italiana che è la quarta al mondo nel settore, ma la prima per quanto riguarda i mercati europei. A darle il battesimo del mare c’era Sophia Loren, testimonial di eccezione del gruppo

 

 

Genova, Italia.
Subito qualche numero, giusto per dare un’idea di cosa sia la Seaview. È lunga 323 metri e 3 centimetri, larga 41 e alta 72. L’equipaggio, dal comandante ai marinai agli addetti al bar e alle pulizie eccetera è di 1.413 persone. Gli ospiti, vale a dire i croceristi, possono essere 5.331. Una moltitudine, ma se pensate che su questa supernave vi possa mancare lo spazio vitale vi sbagliate di grosso! A disposizione ci sono 144 cabine interne, 80 con vista mare, 1.312 addirittura con il balcone (vista mare, e non potrebbe essere altrimenti!), 88 suite, più altre 28 suite che oltre a tutto il resto hanno anche la vasca con idromassaggio, 72 suite deluxe, che come dice la parola stessa, offrono lusso, comodità, spazio e arredi da hotel a 6 stelle, 51 cabine appositamente attrezzate per ospiti con disabilità e, per finire, 108 cabine modulari, che possono essere combinate da due fino a cinque letti. Ma non è finita: a disposizione un teatro da oltre 900 posti (con un’acustica perfetta, dove sabato si è esibito Zucchero per intrattenere gli ospiti), 1 cinema con XD interattivo, 1 palestra di 870 metri quadri che offre tutte le macchine che gli amanti del fitness possono desiderare, dai tapis roulant alle spalliere alle cyclette ai pesi eccetera. E ancora, visto che sulle navi Msc, i bambini sono clienti privilegiati, 160 metri di acquascivolo, 6 aree riservate ai bambini con possibilità di animazione, 650 metri quadrati di spazio con giochi (dal ping pong al calcio-balilla) riservati ai ragazzi. Insomma, c’è davvero di tutto (wifi, impianto satellitare sono bazzecole: a bordo viene curato anche il riciclo dei rifiuti, grazie a un termovalorizzatore che trasforma quello che potrebbe imbrattare il mare in energia utilizzata sulla Seaview.

Ma torniamo alla giornata di sabato, quella del “battesimo pubblico” (il varo vero e proprio era avvenuto a Monfalcone il 5 giugno scorso e a lanciare la bottiglia, in quel caso, era stata Maya Aponte, la nipotina di Gianluigi, l’imprenditore italo-svizzero che è a capo di  Msc). L’ospite canoro, come si è detto sopra, è stato Zucchero che si è esibito nel teatro. Accanto a Sophia Loren, che ha tagliato il nastro che reggeva la bottiglia che è andata a infrangersi sul bordo della nave, come la tradizione marinara vuole, Michelle Hunziker, accompagnata dalla figlia e tra un po’ sua competitor in Tv Aurora Ramazzotti, Lorella Cuccarini, Geppi Cucciari e anche il figlio di Andrea Bocelli. Il momento più emozionante per chi scrive? La camminata sulla passerella di vetro (ma estremamente sicura) che permette di vedere sotto i propri piedi la grande piscina, come se ci si volasse sopra. Pensare di poterlo fare in mezzo al mare, mentre sotto ci sono magari onde grandissime (a proposito, il mal di mare sulla Seaview è quasi impossibile, visto il sistema di stabilizzazione che è stato utilizzato e la sua enorme stazza) dà una scarica di adrenalina come buttarsi con il bungee dumping!

Un’ultima annotazione: Seaview è stata costruita, arredata, varata e battezzata nel nostro Paese. Ha visto la luce nel cantieri navali dell’italianissima Fincantieri di Montefalone. Insomma, questo gioiello del mare costato 800 milioni ha dato lavoro a migliaia di nostri concittadini e si presta da oggi a dare svago a tutti coloro che vorranno imbarcarsi per una crociera su Seaview, che opererà durante l’estate in tutto il Mediterraneo e che d’inverno sposterà il suo raggio d’azione in Sudamerica.

Signori, a bordo!

InfoMsc Crociere
Seaview

 

 

Jacopo Rossi

Trackback dal tuo sito.