ESTÉE LAUDER PER LA SALUTE

Scritto da Franca Dell’Arciprete Scotti on . Postato in Beauty Travel

Torna nel mese di ottobre la Breast Cancer Campaign di Estée Lauder Companies

 

 

Milano, Italia.
Ideata da Evelyn H. Lauder, insieme all’iconico Nastro Rosa, la Breast Cancer Campaign di  Estée Lauder da oltre 25 anni unisce e ispira le persone in tutto il mondo con l’obiettivo di sconfiggere questa malattia.
In Italia, a illuminarsi in rosa sarà il Foro Romano nel Parco archeologico del Colosseo.
Madrina italiana della campagna: Margherita Granbassi.
In Italia, per il quarto anno consecutivo si rinnova la partnership con AIRC.
Una campagna meritoria perché il tumore al seno tocca tutti noi da vicino: in Italia colpisce una donna su otto nell’arco della vita e rappresenta la neoplasia più frequente nel genere femminile, con circa 50.000 nuove diagnosi ogni anno.

Per fortuna la ricerca ha fatto e fa passi da gigante, per cui la sopravvivenza a cinque anni dalla diagnosi è aumentata fino all’87%, ma c’è ancora molto da fare per sconfiggere questo tumore.
Quest’anno la Breast Cancer Campaign di Estée Lauder  inizia in Italia con  l’illuminazione in rosa del Foro Romano nel Parco archeologico del Colosseo, in particolare l’Arco di Tito, la Casa delle Vestali e la Via Sacra, la sera di martedì 2 ottobre.
Per la prima volta The Estée Lauder Companies sceglie la Capitale per dare ancora maggior visibilità all’inizio di questa importante attività di sensibilizzazione, illuminando  un simbolo particolarmente rappresentativo del nostro Paese.

E, poiché nella lotta contro il tumore al seno ogni attimo è indispensabile, il messaggio della Breast Cancer Campaign non poteva che essere più semplice: it’s #TimeToEndBreastCancer
Nell’immagine rappresentativa della campagna 2018, sono raffigurati alcuni nastri rosa di diverse forme e dimensioni a simboleggiare che il tumore al seno tocca, in modalità differenti, tutti noi: per questo motivo, tutti ci dobbiamo sentire chiamati in causa per fare un piccolo gesto in questa grande lotta universale.
La madrina italiana di questa edizione è la campionessa mondiale di scherma Margherita Granbassi, che sottolinea come sia “un grande onore essere la madrina italiana della Breast Cancer Campaign di The Estée Lauder Companies Italia che, per il quarto anno consecutivo, ha scelto come me di schierarsi al fianco di AIRC nella lotta contro il tumore al seno

Nel 1992 troppe donne morivano di tumore al seno ed erano ancora in pochi a parlarne: Evelyn H. Lauder ebbe la straordinaria intuizione di creare un simbolo, il Nastro Rosa, da indossare con orgoglio per aumentare conoscenza e consapevolezza e per contribuire a sostenere la ricerca scientifica e la formazione medica contro questa patologia.
In 26 anni, con la Breast Cancer Campaign, The Estée Lauder Companies ha distribuito quasi 160 milioni di Nastri Rosa, ha raccolto oltre 76 milioni di dollari – interamente investiti nella ricerca, nella formazione e nell’assistenza medica – sostenendo più di 60 organizzazioni impegnate nella lotta contro il tumore al seno e ha mobilitato circa 46.000 dipendenti in tutto il mondo.

 

The Estée Lauder Companies Italia sosterrà inoltre l’attività di AIRC devolvendo 5 euro per ognuno dei seguenti prodotti venduti nel mese di ottobre:

AVEDA BCC HAND RELIEF™ MOISTURIZING CREME WITH SHAMPURE AROMA

BUMBLE & BUMBLE BCC THICKENING SPRAY

CLINIQUE DRAMATICALLY DIFFERENT MOISTURIZING LOTION+

DARPHIN INTRAL REDNESS RELIEF SOOTHING SERUM

ESTÉE LAUDER ADVANCED NIGHT REPAIR SYNCHRONIZED RECOVERY COMPLEX II

LA MER THE CLEANSING MICELLAR WATER

ORIGINS DRINK UP™ INTENSIVE OVERNIGHT MASK

LAB SERIES sosterrà la Campagna attraverso una donazione.

Per seguire la campagna sui social network:
#TimeToEndBreastCancer #NastroRosaAIRC
https://www.esteelauder.it/

 

Franca D.Scotti

Tags: , ,

Trackback dal tuo sito.

Franca Dell’Arciprete Scotti

Franca Dell’Arciprete Scotti

Mille interessi potrebbero portare alla dispersione. Per fortuna non è così. Milanese di adozione, adora questa città che dà tutto, compresa la possibilità di sperimentare il giornalismo in vari settori, dalla moda, al beauty, al design. Ma la passione rimane quella dei viaggi a breve e lungo raggio, per cui scrive su varie testate, anche con proprie rubriche di benessere, gastronomia, cultura. La laurea in Lettere Classiche le ha regalato il piacere della precisione e del metodo, accompagnati dalla scoperta del bello e della leggerezza.