con “Questi fantasmi”, gli eredi dell’eccezionale mimica del grande Eduardo

Scritto da Carlo Ingegno on . Postato in cinema

Dal 29 ottobre al 2 dicembre 2018, continua al Teatro Manzoni di Monza la “Grande prosa”, con una rielaborazione di grande successo teatrale “Questi fantasmi” di Eduardo de Filippo.

 

 

 

Monza, Italia.
Questi fantasmi”, il grande capolavoro di Eduardo De Filippo, si presenta al Teatro Manzoni di Monza all’insegna dei grandi classici. Una produzione Elledieffe la compagnia che fu di Luca De Filippo, compianto fondatore. Oggi diretta dalla brava Carolina Rosi, alla regia Tullio Giordana, nota conoscenza del cinema, e Gianfelice Imparato nelle vesti del protagonista.
La commedia è stata una delle prime opere di Eduardo ad essere rappresentata all’estero, un esordio con successo a Parigi, nel 1955, al Théâtre de la Ville – Sarah Bernhardt. L’opera “Questi fantasmi” diventerà un degno rappresentante dell’immenso patrimonio culturale della tradizione teatrale italiana, ottenendo uno dei più grandi successi con la platea.
In primo piano il grande talento teatrale di Eduardo, che riesce a trasformare una commedia amara e triste, regalandole scene dalla decisa vena comica; un connubio perfettamente riuscito.
L’ispirazione della commedia prende (probabilmente) spunto da un episodio di cui fu protagonista Eduardo Scarpetta, padre di Eduardo; una famiglia quella di Scarpetta con evidenti problemi economici, è costretta ad abbandonare loro malgrado, la propria abitazione, repentinamente. E’ qui però che avviene l’inattesa soluzione, in poco tempo il padre troverà la casa, bella e confortevole, addirittura con i pochi soldi a disposizione. Incredula, ma felice, la famiglia ne prende possesso. Ma solo dopo pochi giorni le misteriose e fortuite coincidenze, saranno svelate…la casa ahimè è abitata da misteriosi “fantasmi”.
Vanno evidenziate le ottime doti interpretative dei personaggi in scena, eredi dell’eccezionale mimica del grande Eduardo.

Info:
Teatro Manzoni di Monza
Biglietto acquistabile al botteghino del teatro oppure on line dal sito www.teatromanzonimonza.it
Costo biglietto: Platea intero 29 € – ridotto 27 € / Balconata intero 26 € – ridotto 24 €/ Galleria intero 16 € – ridotto 14 €
Biglietteria del Teatro Manzoni (via Manzoni, 23 a Monza), nei seguenti giorni e orari di apertura al pubblico:
martedì, giovedì, venerdì e sabato dalle 11.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 18.00 – mercoledì dalle 15.00 alle 19.00
Telefono: 039.386500
E-mailinfo@teatromanzonimonza.it

Carlo Ingegno 

 

Trackback dal tuo sito.

Carlo Ingegno

Carlo Ingegno

Nato a Napoli, trasferitosi per amore a Buenos Aires dove la bella Patricia gli regala ben 4 figli. Negli anni ‘80 torna in Italia, a Milano, questa volta per lavoro in Rcs dove si occupa di immagine e grafica. Inoltre viaggia, fotografa e scrive storie dal mondo con approccio esplorativo sempre attento ai dettagli. Oggi dirige Agenda Viaggi con un gruppo di persone molto speciali. Vive da qualche anno con sua moglie Raffaella e la gatta Misha a Verzimo, un paesino del XI sec. in provincia di Vercelli, in una casa piccola, soleggiata, per metà ristrutturata, un giardino incolto e mobili tutti diversi per epoche e stili, come la vecchia tavola da surf testimone di lunghe cavalcate sulle onde in California o come l’eccentrico menù del caffè Granola a Copenaghen, la foto scattata alla cisterna di vetro colorata a Dumbo, Brooklyn, dell’artista Tom Fruin, e le belle stampe che immortalano la piacevole solitudine sulla spiaggia di Margate nella contea del Kent in Inghilterra.