Binf Fashion Show: 7 stilisti illuminano la passerella della Milano Fashion Week

Scritto da Alessandra Chianese on . Postato in Agenda Moda

Milano, Italia.
Grande successo per la tredicesima edizione del Binf Fashion Show, appuntamento imperdibile della Milano Fashion Week che ha avuto luogo nella splendida e rinomata cornice del MIB Milano il 24 Febbraio. La sfilata ha dato vigore alle collezioni di 7 stilisti emergenti, illuminando la passerella. Ecco i nomi dei protagonisti dell’evento.

YLENIA MANGANO La maison Ylenia Mangano pone come obiettivo quello di creare abiti che esaltano la naturale bellezza e femminilità di ogni donna. I capi presentano linee morbide e avvolgenti, dando vigore alle forme, mentre i volumi sono sapientemente studiati per mostrare e risaltare la femminilità. Ogni capo viene studiato e creato nei minimi dettagli; ogni tessuto viene scelto con cura e dedizione, prediligendo quelli naturali quali la seta, organza, raso di cotone e duchessa di seta. Da sottolineare l’ideazione e creazione di ricami dall’eleganza classica, realizzati con tecniche moderne e all’avanguardia. La scelta dei colori è strategica: si gioca sul contrasto tra quelli forti, accesi e decisi e altri pastello, tenui e delicati. In questo modo, sarà possibile soddisfare le esigenze di ogni donna, in base al carattere o all’occasione in cui indossare i capi della maison.

DANIELA VANNI Daniela Vanni propone accessori unici, lussuosi ed eleganti dallo stile senza tempo ed il design innovativo, tutto rigorosamente Made in Italy. Le borse create sono femminili e raffinate, in modo da esaltare la personalità e l’unicità delle loro clienti. La borsa, infatti, è il classico accessorio che accompagna la donna in ogni momento della sua giornata: pertanto, è opportuno che rispecchi la forte personalità. La stilista ha creato una linea con una caratteristica speciale: sarà possibile poter cambiare il flap delle borsa quando meglio si crede attraverso un sistema brevettato di gemelli posto sul retro, scegliendo tra diverse opzioni per materiali e varianti cromatiche.

PESTO – Brand col nome dal sapore tutto italiano, ha un doppio significato: Pesto sia come il sugo ligure famoso in tutto il mondo che come indicativo presente del verbo pestare. Pochi ingredienti per creare un brand di spicco nel settore dello streetwear e “pestare” le difficoltà della vita per raggiungere e realizzare il proprio sogno. L’idea è nata dal progetto di un gruppo di amici, la crew di skaters&writers “OHC”, ma è stato poi portato avanti in solitaria dal suo attuale proprietario e stilista. “I’M NOT A TRAPPER” è il nome della collezione che ha sfilato in passerella, rivolta a un pubblico giovane, specialmente dai 14 ai 20 anni, estimatori del genere musicale Trap. Un mix di streetwear e skate-style che da vita ad una collezione moderna ed internazionale.

I BIDDIZZI Accessori luxury mettono in evidenza i capisaldi su cui si basa il brand: la filiera corta, la valorizzazione dell’artigianato, l’innovazione, la qualità, la leggerezza ed il gioco con un accentuato tocco di glamour, senza perdere l’attenzione sull’utilizzo quotidiano e la qualità del Made in Sicily. Le coffe di “I Bidizzi” sono accessori molto versatili dipinti a mano direttamente sulla trama della coffa, internamente ed esternamente rivestiti di tessuti e accessori di grande prestigio cuciti a mano.

TEETOPIA Tmette in risalto l’idea che una tee non sia solo un indumento da indossare ma possa diventare un importante veicolo comunicativo. Una t-shirt può essere un elemento attraverso cui trasmettere la propria creatività, come la tela per un pittore o il foglio bianco per uno scrittore. Ogni creazione di Teetopia racchiude un concetto ed ogni acquirente indossandola lo condivide e trasmette nella sua quotidianità. La collezione proposta per questa manifestazione sottolinea un importante messaggio che lo stilista vuole far arrivare: l’impoverimento dell’essere umano a seguito della diffusione massiccia ed incontrollabile dei social media.

MONSTERA Il nome del marchio è associato alla famosa pianta “monstera deliciosa”. Tre i modelli presentati: grande, media e piccola. Sono molto versatili in quanto tutte hanno la tracolla per indossarle di giorno, abbinandole a un completo casual, per poi diventare splendide pochette adatte per un evento elegante. Le borse sono interamente in pelle e legno: questa combinazione permette di creare accessori tutti diversi fra loro grazie alle venature del legno e alla pelle conciata al vegetale che invecchia variando il suo colore iniziale.

ANGGY HAIF La maison Anggy Haif presenta una collezione con il giusto mix tra la finitura impeccabile e la scelta dei materiali, con l’obiettivo di conciliare l’uomo con la natura. Per questo motivo, sono utilizzati materiali naturali trattati in modo ecologico, preferendo colori vivaci che simboleggiano la gioia ed il sole: dai classici cotone, seta, lana, cashmere, pelle fino a quelli più sperimentali e naturali come la rafia, corteccia e liane. Tutto rispettando l’ambiente, con la speranza di creare una moda sempre più eco-sostenibile.

Alessandra Chianese

Trackback dal tuo sito.

Alessandra Chianese

Alessandra Chianese

Nata e vissuta a Giugliano in Campania, in provincia di Napoli, è da sempre appassionata di arte, di cultura, di moda e del buon cibo italiano. Amante delle lingue e studentessa di Economia, adora viaggiare per scoprire nuovi posti e allargare i propri orizzonti. La frase che più la rispecchia è un passo scritto dal grande poeta Dante: “Fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza”. L’interesse per l’attualità e la politica sono sempre stati una costante nella sua vita fin da piccola: non a caso, è un’aspirante giornalista di cronaca presso un giornale della sua città.