Barbara D’Urso in prime time conduce: “Live-Non è la D’Urso”

Scritto da Redazione on . Postato in cinema

Ha preso il via il 13 febbraio alle 21.20 su Canale 5, in prima serata, il nuovo programma targato Mediaset, condotto e ideato da Barbara D’Urso e intitolato “Live – Non è la D’Urso”. Una versione molto più scintillante di “Domenica Live”, ma soprattutto con l’intento di trasferire in tv l’interazione con i social, l’App e il sito del programma.

Milano, Italia.
Con una conferenza stampa rivolta a social e blogger, Barbara d’Urso ha presentato il suo nuovo programma per Canale 5 “Live. Non è la d’Urso”, in onda il mercoledì, a partire dal 13 marzo. Una sorta di sfida che la conduttrice ha accettato pur sapendo di dover fare i conti con le partite della Champions e di “Chi l’ha visto”, per raggiungere l’obiettivo del 12% di ascolti. Interviste, racconti di vita che come sempre mirano a catturare l’attenzione degli appassionati di news e di approfondimenti sul piano sociale e del costume, ammiccando anche all’ambiente della politica. Un grosso nome di questo settore ha già chiesto di essere intervistato ma, per ora, vale solo l’affermazione…ai posteri l’ardua sentenza. La novità rispetto agli altri appuntamenti con la D’Urso è l’interazione con i social, l’App e il sito del programma, per segnalare il gradimento di alcuni personaggi celati in alcune sfere presenti nello studio.

Di certo c’è stata solo la prima puntata che ha previsto la partecipazione di Fabrizio Corona che dovrebbe fare delle scuse alla conduttrice per un torto da lei subito; oltre ad Albano e la Lecciso con i due loro figli, è stata chiamata Heather Parisi che arriva dalla Cina, dove si è stabilita con la sua famiglia. Ciò che però risulta un vero scoop è la partecipazione del fratello della principessa Meghan, moglie di Harry. Per il successivo percorso televisivo non si fanno anticipazioni poiché l’intento è quello di adattarsi alle necessità riscontrate, con le opportune modifiche ed integrazioni strategiche che si renderanno indispensabili per proseguire, si spera, fino all’arrivo dell’estate. Per quale motivo varrebbe la pena di seguirlo? Per la curiosità, perché chi ci mette l’anima (e il fegato), ritengo che meriti di essere premiata…ha affermato la D’Urso dinanzi ai suoi compiaciuti dirigenti. Chi ben comincia, è a metà dell’opera?

Testo e foto Giuseppina Serafino

Trackback dal tuo sito.