Archivio Autore

Pamela Cazzaniga

Pamela Cazzaniga

Solare, vivace ed esuberante ama da sempre le lingue e i viaggi. Vive in provincia di Lecco, vicina alla soglia dei 40 anni è da 18 su una sedia a rotelle a causa di un brutto incidente stradale. Dopo aver superato il trauma ha ripreso a girare il mondo e, sull’onda di questa grande passione, nel 2014, ha aperto un blog “ilmondodipamela.it” per stimolare i disabili a viaggiare. Felice di collaborare con Agendaviaggi che le permette di realizzarsi come donna, viaggiatrice ma soprattutto come disabile. Il suo motto è “crederci sempre arrendersi mai!”

QUINDICESIMO GIORNO: ROTORUA

Da Auckland sono scesa verso sud di circa 200 km per raggiungere Rotorua. Sulla strada ho fatto visita ad una fattoria dove un agricoltore ha tosato una pecora mostrandoci l’attrezzatura e la tecnica necessaria. Poi, su un carretto trainato da un trattore, ci ha portati a dar da mangiare ai vari animali. È stato molto […]

QUATTORDICESIMO GIORNO: AUCKLAND

Questa mattina, favorita dal cielo sereno, sono subito salita in cima alla Sky City Tower che, con i suoi 328 metri risulta essere la più alta dell’emisfero del sud. Dalla piattaforma del terzo livello la vista dell’intera città è più un’ampia e completa ed il panorama è davvero unico! Ho poi proseguito per Albert Park, […]

TREDICESIMO GIORNO: AUCKLAND

Questa mattina, con un volo interno, ho raggiunto Auckland, la città più grande e popolosa di tutta la Nuova Zelanda situata nell’ isola del nord. Il suo nome in maori è Tamaki Makau Rau. Ha le sembianze di una vera e propria metropoli, con grattacieli, city tower e waterfront. I ristoranti e i negozi di lusso si […]

DODICESIMO GIORNO: KIWI BIRDLIFE PARK

A Queenstown si conclude il mio tour nell’isola del sud. Visita mattutina al Kiwi Birdlife Park che mi ha dato la possibilità di entrate in contatto con molte specie protette di uccelli tipici neozelandesi. Primo tra tutti il kiwi, impossibile da vedere in natura in quanto esce solo la notte nelle foreste. Riparati in case […]

UNDICESIMO GIORNO: QUEENSTOWN

Arrivare a Queenstown è stato come respirare una boccata d’aria fresca! Offre attrazioni per tutti i gusti e, dagli anni ottanta, è riconosciuta come la città degli sport estremi. I più avventurieri si possono sbizzarrire col bunjee jumping, il rafting, la canoa sulle rapide dei fiumi o col climbing. Inoltre hanno la possibilità di effettuare […]

DECIMO GIORNO: CROCIERA MILFORD SOUND

Giornata meravigliosa iniziata con la visita al Fiordiland National Park. Il pullman ha attraversato la Eglington Valley raggiungendo i Mirror Lakes dove la montagna si rispecchia nel lago. Raggiunta la Hollyford Valley siamo passati nell’ Homer Tunnel, galleria scavata a mano tagliando la roccia viva. Lo scenario è impagabile, neve, ghiaccio e cascate attorno alle pareti […]

NONO GIORNO: DA DUNEDIN A TE ANAU

Lasciata la città di Dunedin mi sono diretta in pullman verso l’interno con i suoi lussureggianti pascoli dove attraversa il pescoso Mataura River. Le distese di prati verdi zeppi di pecore sono interminabili. I paesaggi sono molto rilassanti. Proseguendo verso ovest incontro le prealpi del Takitumu Range che, secondo la leggenda Maori, è lo scafo […]

OTTAVO GIORNO: PENISOLA DI OTAGO

Dal porto di Otago, formatosi all’ interno di un vulcano a cono, sono partita per una crociera a bordo della Monarch Cruise per godere del magnifico scenario dell’ omonima penisola e per ammirare la sua fauna. Difficili da fotografare sono stati gli Albatros Reali del Nord che possono raggiungere una larghezza di tre metri ed […]

SETTIMO GIORNO: DUNEDIN

In cinque ore di pullman da Christchurch ho raggiunto Dunedin. Incantevole cittadina nel sud dell’isola del sud. Le temperature sono più rigide, mi trovo appena sopra l’Antartide. Dunedin fu fondata da coloni scozzesi che costruirono, tra le varie cose, la prima università della Nuova Zelanda. Cittadina piena di cattedrali in stile gotico, di strade in […]

SESTO GIORNO: DA KAIKOURA A CHRISTCHURCH

Le condizioni climatiche non mi hanno favorita,  purtroppo questa mattina hanno annullato l’uscita in barca per l’avvistamento delle balene a causa del vento troppo forte e per il mare in burrasca. Le spiagge sono di origine vulcanica e le acque dell’Oceano cristalline. Una lunga passerella di legno permette l’accesso alle sedie a rotelle. Da qui […]