Antonelli Firenze apre il primo flagship store a Milano, appuntamento nel quadrilatero della moda

Scritto da Carlo Ingegno on . Postato in Agenda Moda

L’azienda fondata nel 2001 da Roberta e Enrica Antonelli a Castelfiorentino, sceglie Milano per aprire il primo flagship store, luogo glam, crocevia internazionale del made in Italy.

 

 

Milano, Italia.
Non è passato inosservato il primo flagship store a Milano di Antonelli Firenze,  presentato nei giorni del pret-à-porter femminile estate 2019. Localizzato in Corso Venezia al 12, nel cuore del mitico quadrilatero della moda, centocinquanta metri su due piani con tre grandi vetrine. L’autore, l’architetto Cristiano Baldinotti, ha eseguito gli imput stilistici del Brand, mantenendo una rigorosa pulizia di linee ed estrema semplicità, con il colore bianco dominante, affinché i veri protagonisti siano solo loro, gli abiti.

All’appuntamento 600 ospiti hanno brindato alla nuova boutique, accompagnati dalle musiche della dj Emilie Fouilloux, e deliziati da uno speciale cocktail curato dallo chef Carlo Cracco.
Roberta e Enrica Antonelli, (fondatrici del brand nel 2001) brindano orgogliose alla tappa cruciale, la prima di un piano industriale che prevede l’apertura di altri 5 flagship stores in Italia e in Europa.

Siamo orgogliose di questa tappa che dobbiamo anche al lavoro delle nostre maestranze e nell’aver continuato a credere a valori che derivano dall’essere made in italy“. Affermano le fondatrici

 

Carlo Ingegno

Tags: , ,

Trackback dal tuo sito.

Carlo Ingegno

Carlo Ingegno

Nato a Napoli, trasferitosi per amore a Buenos Aires dove la bella Patricia gli regala ben 4 figli. Negli anni ‘80 torna in Italia, a Milano, questa volta per lavoro in Rcs dove si occupa di immagine e grafica. Inoltre viaggia, fotografa e scrive storie dal mondo con approccio esplorativo sempre attento ai dettagli. Oggi dirige Agenda Viaggi con un gruppo di persone molto speciali. Vive da qualche anno con sua moglie Raffaella e la gatta Misha a Verzimo, un paesino del XI sec. in provincia di Vercelli, in una casa piccola, soleggiata, per metà ristrutturata, un giardino incolto e mobili tutti diversi per epoche e stili, come la vecchia tavola da surf testimone di lunghe cavalcate sulle onde in California o come l’eccentrico menù del caffè Granola a Copenaghen, la foto scattata alla cisterna di vetro colorata a Dumbo, Brooklyn, dell’artista Tom Fruin, e le belle stampe che immortalano la piacevole solitudine sulla spiaggia di Margate nella contea del Kent in Inghilterra.