401 E’ Amatrice: un profumo per rinascere dalle proprie ceneri

Scritto da Alessandra Chianese on . Postato in Agenda Moda

Risorgere dalle proprie ceneri è uno dei messaggi più belli. 401 E’ Amatrice descrive a pieno questo insegnamento: la ripresa di uomini e donne che hanno creduto di essere persi per sempre, di aver perso ogni via per la felicità. Proprio la sensazione di non avere più un futuro, di essere caduti nel buio più totale, ha dato la forza per rinascere, per continuare a vivere.

 

 

 

Milano, Italia.
401 E’ Amatrice
riparte dal profumo, un mezzo per trasmettere sensazioni, emozioni utilizzando il senso dell’olfatto. Grazie alla collaborazione di professionisti, artisti e consulenti, è stato possibile innalzare le qualità del profumo, la sua realizzazione e la sua comunicazione.

L’idea nasce da Marina Gentile e Roberto Serafini, proprietari della più antica profumeria di Amatrice, distrutta dal terremoto del 24 agosto 2016. Inizialmente la disfatta, l’impossibilità di riprendere la propria attività. Poi l’incontro con Silvana Angeletti e Daniele Ruzza è stato fatale: i progettisti hanno subito mostrato ottimismo, spingendo i coniugi a ripartire da ciò di cui si erano sempre occupati, cioè dal mondo dei profumi.

Produrre un profumo con il nome Amatrice significava dare un senso di rinascita, di speranza, di reazione. Il creatore della fragranza è Lorenzo Dante Ferro, eccellenza italiana nel mondo, capace di creare una fragranza unisex contenente 140 ingredienti di prima qualità, dagli oli essenziali alle materie prime aromatiche. Basti pensare che per creare questa fragranza sono stati utilizzate sostanze agrumate come Bergamotto, Arancio Amaro e Limone accanto ad erbe quali Basilico, Timo, Santoreggia e miscele floreali come Rosa Damascena e Gardenia. L’aroma dei Muschi si combina con i legni pregiati Vetiver, Abete Bianco e Legno di Cedro Atlantico e con spezie quali Pepe Nero, Ginepro e Coriandolo.

La bellezza di questo progetto sta nel celebrare la bellezza della vita, la freschezza dell’aria e la verità della terra di Amatrice; anche il famoso fotografo di moda Giovanni Gastel, esperto di campagne di comunicazione, ha accettato di collaborare scattando foto al profumo. La scatola contenente il profumo è di colore grigio, semplice, minimale, simbolo della polvere, delle macerie che hanno distrutto Amatrice.

401 E’ Amatrice è il simbolo della ripresa di una terra che non si dà per vinta ma lotta, reagisce. Il profumo è acquistabile sul sito https://www.401eamatrice.it/ o nei vari punti vendita dislocati tra Nord e Centro Italia.

 

Testo e foto Alessandra Chianese

Tags: , ,

Trackback dal tuo sito.

Alessandra Chianese

Alessandra Chianese

Nata e vissuta a Giugliano in Campania, in provincia di Napoli, è da sempre appassionata di arte, di cultura, di moda e del buon cibo italiano. Amante delle lingue e studentessa di Economia, adora viaggiare per scoprire nuovi posti e allargare i propri orizzonti. La frase che più la rispecchia è un passo scritto dal grande poeta Dante: “Fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza”. L’interesse per l’attualità e la politica sono sempre stati una costante nella sua vita fin da piccola: non a caso, è un’aspirante giornalista di cronaca presso un giornale della sua città.